Palikur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palikur
Nomi alternativi Paricuria, Paricores, Palincur, Parikurene, Parinkur-Iéne, Païkwené, Palikour
Luogo d'origine Brasile
Popolazione 1.293[1]
Lingua Palikur
Religione animismo

I Palikur sono un gruppo etnico del Brasile che ha una popolazione stimata in circa 1.293 individui (2010).[1]

Lingua[modifica | modifica sorgente]

Parlano la lingua Palikur (codice ISO 639: PAL), lingua che appartiene alla famiglia linguistica Aruak.

Insediamenti[modifica | modifica sorgente]

Vivono nello stato brasiliano di Amapá e nella Guiana Francese.[1]

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

La posizione dei Palikur prossimità delle foci dei Rio delle Amazzoni li ha resi una delle prime tribù amazzoniche incontrate dai colonizzatori europei. Già nel 1507 il loro nome è stato registrato dall'esploratore spagnolo Vicente Yanez Pinzón. Verso la metà del XVII secolo la popolazione Palikur fu stimata in 1.200 unità; circa un terzo della popolazione totale viveva tra i fiumi Cassiporé e Maroni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (PT) Scheda su socioambiental.org. URL consultato il 2 giugno 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]