Arará

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati possibili di Arará, vedi Arara.
Arará
Nomi alternativi Ajujure, Arara do Pará
Luogo d'origine Brasile
Popolazione 437
Lingua Arara
Religione animismo
Gruppi correlati Carib

Gli Arará (o anche Ajujure) sono un piccolo gruppo etnico del Brasile che ha una popolazione stimata in circa 437 individui (2010).[1] Parlano la lingua Arara, Para (codice ISO 639: AAP) e sono principalmente di fede animista.

Posizione[modifica | modifica sorgente]

Vivono nello stato di Parà in Brasile e sono correlati al gruppo dei Carib. Mantengono uno stile di vita nomade e spesso sono imparentati con altre tribù.

Ci sono due aree giuridicamente definiti per il Arara, con diverse situazioni giuridiche e geografiche: il "Territorio indigeno Arara" e il "Territorio Indigeno di Cachoeira Seca do Iriri". La prima area è associata con i sottogruppi contattati tra il 1981 e il 1983, mentre il secondo territorio al sottogruppo contattato nel 1987. Oggi, la maggior parte degli Arara vive in un villaggio costruito dal Funai all'interno del "Territorio indigeno Arara", situato nei pressi del torrente Laranjal, la cui popolazione ammonta a poco più di 100 individui. Una piccola porzione della popolazione, circa due dozzine di persone che in precedenza vivevano nel villaggio Laranjal, è stata trasferita ad una locazione gestita dal Funai accanto all'autostrada transamazzonica, formando così il nucleo di un altro "gruppo residenziale". Un altro sottogruppo, ancora relativamente isolato dal resto degli Arara, è quello contattato nel 1987 e che vive in un villaggio vicino al torrente Cachoeira Seca, sul fiume Iriri, nel "Territorio Indigeno di Cachoeira Seca do Iriri". Questo gruppo comprende 56 individui, tutti discendenti di una sola donna ancora viva nel 1994.[2]

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Gli Arara appartengono alla stessa sub-famiglia linguistica, chiamata anche Arara, che include gli Apiacá del Tocantins, gli Yaruma (estinti) e gli Ikpeng, che vivono oggi nel Parco Indigeno dello Xingu, popoli che vivevano dispersi su un territorio ampio che comprende tutta la valle superiore e media dei fiumi Xingu e Iriri.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) "Arara: Introduction." Povos Indígenas no Brasil. (retrieved 17 May 2011)
  2. ^ (PT) Subgrupos, áreas e vilas. URL consultato il 30 maggio 2011.
  3. ^ (PT) História e origens. URL consultato il 18 ottobre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]