Guajajara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guajajara
Guajajara
Madre e bambino di etnia Guajajara
Nomi alternativi Tenetehára, Guazazzara, Tenetehar
Luogo d'origine Brasile
Popolazione 19.471 (2006)[1]
Lingua Guajajara
Religione animismo
Gruppi correlati Tembe

I Guajajara sono un gruppo etnico del Brasile con una popolazione stimata in 19.471 individui nel 2006 (Funasa).[1] Sono uno dei due gruppi facenti parte del macro-gruppo storico dei Tenetehara (insieme ai Tembe).[2]

Lingua[modifica | modifica sorgente]

Parlano la lingua guajajára (codice ISO 639-3 gub) che appartiene alle lingue tupi-guaraní. Chiamano la loro lingua ze'egete ("il buon discorso"). Guajajara significa "colui che possiede l'ornamento di piume in testa". Altro nome che utilizzano per auto-identificarsi è Tenetehára che significa "noi siamo i veri esseri umani".[3]

Insediamenti[modifica | modifica sorgente]

Vivono nello stato brasiliano del Maranhão nelle regioni dei fiumi Pindaré, Grajaú, Mearim e Zutiua, stanziati per la maggior parte nei tre territori indigeni Araribóia, Bacurizinho e Cana Brava. Altri piccoli gruppi vivono in altri territori indigeni insieme ad altri gruppi etnici.[4]

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Fino alla metà del XVIII secolo, i Tenetehára furono perseguitati dagli esploratori portoghesi che li catturavano nei pressi del fiume Pindaré per sfruttarli come schiavi. La situazione cambiò leggermente con le prime spedizioni dei Gesuiti tra il 1653 e il 1755. Nel 1901 i Tembe si resero protagonisti di una violenta rivolta contro un gruppo di missionari cappuccini.[5]

Organizzazione sociale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (PT) Scheda su socioambiental.org - Introduzione. URL consultato il 7 luglio 2011.
  2. ^ (EN) James Stuart Olson, The Indians of Central and South America: an ethnohistorical dictionary. URL consultato il 18 luglio 2011.
  3. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Lingua. URL consultato il 7 luglio 2011.
  4. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Localizzazione. URL consultato il 7 luglio 2011.
  5. ^ (PT) Scheda su socioambiental.org - Cenni storici. URL consultato il 7 luglio 2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]