Mato Grosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Mato Grosso (disambigua).
Mato Grosso
stato federato
Mato Grosso – Stemma Mato Grosso – Bandiera
Localizzazione
Stato Brasile Brasile
Amministrazione
Capoluogo Cuiabá
Governatore Silval da Cunha Barbosa (PMDB) dal 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
15°35′45″S 56°05′49″W / 15.595833°S 56.096944°W-15.595833; -56.096944 (Mato Grosso)Coordinate: 15°35′45″S 56°05′49″W / 15.595833°S 56.096944°W-15.595833; -56.096944 (Mato Grosso)
Superficie 903 357,908 km²
Abitanti 3 033 991 (2010)
Densità 3,36 ab./km²
Mesoregioni 5
Microregioni 22
Comuni 141
Altre informazioni
Fuso orario UTC-4
ISO 3166-2 BR-MT
Nome abitanti mato-grossense
PIL (nominale) 53,023 miliardi di R$
PIL procapite (nominale) 17.927 R$
Rappresentanza parlamentare Camera: 8
Senato: 3
Regione Centro-Ovest
Inno Hino do Mato Grosso
Motto Terra da Luz
Cartografia

Mato Grosso – Localizzazione

Sito istituzionale

Il Mato Grosso è uno stato del Brasile, situato nella parte occidentale del Paese. Procedendo da ovest in senso orario, Mato Grosso, il cui nome significa "giungla fitta", confina con gli stati brasiliani di Rondônia, Amazonas, Pará, Tocantins, Goiás e Mato Grosso do Sul. A sud-ovest confina anche con la Bolivia.

Oltre alla capitale Cuiabá, vi sono poche altre città di una certa importanza:

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Lo Stato ospita il complesso del Pantanal, la più grande pianura allagabile interno del mondo, nonché secondo ecosistema più grande al mondo, dopo la vicina Amazzonia; vanta una biodiversità unica, con la presenza di 650 specie di uccelli, 80 specie di mammiferi, 50 specie di rettili, 260 specie di pesci e 1700 specie di piante differenti. La Transpantaneira è una strada sterrata costruita negli anni settanta per attraversare il Pantanal; rimasta incompiuta, attualmente è utilizzata per tour turistici.

Nello Stato si trovano inoltre i parchi nazionali di Chapada dos Guimarães e del Pantanal Matogrossense.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del Mato Grosso un tempo comprendeva anche l'attuale Mato Grosso do Sul, finché quest'ultimo non divenne uno Stato a sé stante nel 1977.

Nella regione si trovano insediamenti di indios Bororo ed esiste una piccola comunità di Yudja (o anche Jurunas, Yuruna, Iuruna), un gruppo etnico.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia del Mato Grosso si basa principalmente sull'allevamento e l'agricoltura. Lo sfruttamento eccessivo del patrimonio forestale rende il Mato Grosso una delle zone più colpite dalla deforestazione nel mondo.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Il più importante centro culturale dello Stato è l'Università Federale del Mato Grosso (UFMT), che vanta 4 campus, 5 centri educativi a distanza, una fattoria sperimentale, un centro ricerche presso il Pantanal e un policlinico.

Bandiera[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera del Mato Grosso

La bandiera del Mato Grosso presenta gli stessi colori della bandiera brasiliana. Il blu simboleggia il cielo, il verde la vegetazione e il bianco la pace. La stella al centro è di colore giallo, come l'oro che attrasse i primi coloni.[senza fonte] La bandiera fu creata il 31 gennaio 1890, pochi giorni dopo l'adozione di quella nazionale. Venne ufficialmente adottata con la legge 1046 dell'8 ottobre 1929 e ripristinata con l'articolo 140 dell'11 luglio 1947.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile