Araguaia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fiume Araguaia
Fiume Araguaia
Stato Brasile Brasile
Stati federati Goiás GoiásMato Grosso Mato Grosso
Tocantins Tocantins
Pará Pará
Lunghezza 2 627 km
Bacino idrografico 358125 km²
Sfocia fiume Tocantins
Mappa del fiume

Il fiume Araguaia è uno dei maggiori fiumi del Brasile, e il principale affluente del fiume Tocantins. Ha una lunghezza totale di circa 2.627 km e un bacino imbrifero di 358.125 km².

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

A causa del gran numero dei suoi affluenti non è facile individuare in modo inequivocabile le sue fonti. Importanti affluenti sono originari della Serra das Araras nel Mato Grosso e nella Serra das Divisões situata nello Stato del Goiás (secondo altre fonti, il Araguaía ha origine dai Monti Caiapó, al confine tra Goiás e Mato Grosso). Scorre in direzione nord-est e confluisce nel fiume Tocantins vicino alla città di São João.

Lungo il suo corso il fiume costituisce il confine tra gli stati brasiliani del Goiás e del Mato Grosso, Tocantins e Pará. Circa a metà del suo corso l’Araguaia si divide in due tronconi (quello occidentale mantiene il nome Araguaia, mentre quello orientale è chiamato Rio Javaés). Successivamente i due tronconi si riuniscono più a valle dando forma all’Ilha do Bananal, la più grande isola fluviale del mondo.

Gran parte del corso del fiume Araguaia è navigabile tutto l'arco dell’anno.

Il bacino imbrifero del sistema Araguaia-Tocantins (che prende il nome il bacino Araguaia Tocantins) copre circa il 9,5% del territorio nazionale del Brasile. Questa zona è parte integrante del bacino amazzonico. Tuttavia il l’Araguaia non è un affluente del Rio delle Amazzoni.

"Araguaia" significa "Fiume dei Macaws" nella lingua nativa Tupi.

Affluenti[modifica | modifica wikitesto]

Un albero nel Parco Nazionale d'Araguaia.

Il principale affluente è il Rio das Mortes, che nasce nella Serra de Sao Jeronymo, vicino a Cuiabá nel Mato Grosso. Altri importanti affluenti includono il Bonito, Garcas, Cristallino e Tapirape a ovest, e il Pitombas, Claro, Vermelho, Tucupa e Chavante a est.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il fiume venne esplorato in parte da Henri Coudreau nel 1897[1].

Città[modifica | modifica wikitesto]

Le principali città attraversate sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Coudreau's Voyage au-Araguaya Tocantins (Parigi, 1897)
Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile