Jorge Luis Pinto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jorge Luis Pinto
PintoenSKCC.jpg
Nome Jorge Luis Pinto Afanador
Nazionalità Colombia Colombia
Altezza 165 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Squadra Honduras Honduras
Honduras Honduras olimpica
Carriera
Carriera da allenatore
1984-1985 Millonarios
1986-1987 Indep. Santa Fe
1988-1989 Unión Magdalena
1990-1991 Deportivo Cali
1991-1993 Indep. Santa Fe
1994-1997 Unión Magdalena
1997-1998 Alianza Lima
1998 Millonarios
1999-2000 Alianza Lima
2001 Atl. Bucaramanga
2002-2003 Alajuelense
2003-2004 Atlético Junior
2004-2005 Costa Rica Costa Rica
2006 Cúcuta Deportivo
2007-2008 Colombia Colombia
2009 Cúcuta Deportivo
2009 El Nacional
2010-2011 Deportivo Táchira
2011-2014 Costa Rica Costa Rica
2014- Honduras Honduras
2016-Honduras Honduras olimpica
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jorge Luis Pinto (San Gil, 16 dicembre 1952) è un allenatore di calcio colombiano attuale tecnico della Nazionale honduregna e della Nazionale olimpica honduregna.

È soprannominato Esplosivo a causa delle sue peculiarità caratteriali: in un'occasione è riuscito a ottenere una sanzione di 10 giornate di squalifica per aver aggredito il quarto uomo.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha una sorella che è senatrice.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi in Germania[2], assume la guida nel 1979 della squadra riserve dell'Unión Magdalena[2], prima di debuttare alla guida del Millonarios come allenatore professionista[2]. La sua carriera di allenatore si svolge prevalentemente a Santa Fe, con l'Independiente e con l'Unión Magdalena; trasferitosi in Perù, vince tre titoli nazionali con l'Alianza Lima e si trasferisce in Costa Rica, all'Alajuelense.

Nel 2004 gli viene affiidata la panchina della Costa Rica, che guida nella Copa América 2004; chiamato dalla Colombia per rimpiazzare Reynaldo Rueda nel 2007, prende parte alla Copa América 2007; è stato esonerato dalla Federazione colombiana e sostituito da Eduardo Lara.

Il 14 agosto 2011, dopo le dimissioni di Ricardo Lavolpe, torna alla guida della Costa Rica, che riesce a portare al Mondiale 2014: in Brasile, Pinto elimina Inghilterra e Italia, rimediando uno 0-0 contro gli inglesi e battendo l'Italia 1-0, in quello che è definito il girone di ferro del torneo,[1] e che comprende anche l'Uruguay, sconfitto nella prima giornata per 3-1. Il cammino dei centroamericani prosegue fino ai quarti, dopo aver eliminato anche la Grecia ai rigori (0-0 ai tempi supplementari), quando la selezione di Pinto esce ai rigori dopo aver tenuto i Paesi Bassi sullo 0-0 fino ai tempi supplementari.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Alianza Lima: Apertura 1997, Clausura 1997, Clausura 1999
Alajuelense: Apertura 2002, Clausura 2003, Apertura 2003
Cucuta: 2006-II

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Alajuelense: 2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c L'Esplosivo colombiano che si beccò 10 turni di squalifica, in La Gazzetta dello Sport, 12 giugno 2014, p. 31.
  2. ^ a b c (ES) Jorge Luís Pinto.com - Biografía

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]