It's a Hard Life

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
It's a Hard Life
It's a hard life screenshot.png
Screenshot del video
ArtistaQueen
Tipo albumSingolo
Pubblicazione16 luglio 1984
Durata4:10
Album di provenienzaThe Works
Dischi1
Tracce2 / 3
GenereGlam rock
Power ballad
Rock sinfonico
EtichettaEMI (Regno Unito)
Capitol (Stati Uniti)
ProduttoreQueen
Queen - cronologia
Singolo precedente
(1984)
Singolo successivo
(1984)

It's a Hard Life è una canzone dei Queen, scritta da Freddie Mercury ed estratta come terzo singolo dall'album The Works del 1984. Il brano è anche stato incluso nella raccolta di successi Greatest Hits II, del 1991.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

La lirica di apertura della canzone si basa sulla linea "Ridi, Pagliaccio, sul tuo amore infranto" tratto da Vesti La Giubba, un'aria dell'opera Pagliacci di Ruggero Leoncavallo.

Musicalmente, la canzone ricrea l'atmosfera di Play the Game, utilizzando il pianoforte di Mercury e la tecnica caratteristica della band basata su armonie stratificate. Venne registrata seguendo le caratteristiche degli album degli anni settanta, essendo assente ogni tipo di sintetizzatore, e l'assolo di chitarra è stato definito da Brian May "molto Bo-Rhap". La band stava usando i sintetizzatori dal 1980 con The Game, e il gesto di tornare al tradizionale suono dei Queen fu inaspettato.

Freddie Mercury era molto affezionato a questo brano, come raccontato da Brian May.[senza fonte]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Il video della canzone è uno dei più particolari del gruppo, e vede i componenti in abiti dell'epoca elisabettiana, con Freddie Mercury vestito da quello che i Queen definirono scherzosamente "l'abito del gambero mediterraneo gigante". Nonostante rimanga uno dei preferiti da Freddie e uno dei più divertenti del loro repertorio video, gli altri tre membri della band reputarono il video troppo bizzarro per il tema della canzone, e Roger Taylor, nel Greatest Video Hits 2 commenta il video dicendo: "In questo video sembriamo più stupidi di chiunque altro mai apparso in un videoclip" e "Amo questa canzone, ma odio davvero questo video". Il video venne girato a poche settimane dalla rottura ai legamenti della gamba di Freddie, che infatti rimane fermo o cammina molto lentamente per tutta la durata dello stesso.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Versione 7" 1984[1] e 2010 (The Singles Collection Volume 3)
  1. It's a Hard Life – 4:10
  2. Is This the World We Created...? – 2:13
Versione 12" 1984[2]
  1. It's a Hard Life – 4:10
  2. Is This the World We Created...? – 2:13
  3. It's a Hard Life (Extended edition) – 5:05
Versione 12" 1984, con "picture sleeve"[1]
  1. It's a Hard Life (Extended version) – 5:05
  2. Is This the World We Created...? – 2:13

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Album/Single version - 4:10
  • Extended version - 5:05 - pubblicata sul singolo 12" originale del 1984 e, successivamente, inserita nella raccolta The 12" Collection.

Versioni live[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Queenpedia-It's A Hard Life (Single), su queenpedia.com. URL consultato il 17 novembre 2011.
  2. ^ (EN) Queenpedia-UK 12" Singles, su queenpedia.com. URL consultato il 17 novembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb14790955j (data)