A Kind of Magic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A Kind of Magic
ArtistaQueen
Tipo albumStudio
Pubblicazione3 giugno 1986[1]
Durata40:42
Dischi1
Tracce9
GenereHard rock[1]
Pop rock[1]
Dance rock[1]
Art rock[1]
Arena rock[1]
Heavy metal[1]
Album-oriented rock[1]
EtichettaEMI e Hollywood Records
ProduttoreQueen, Mack e David Richards
Registrazioneagosto 1985 - aprile 1986 nei Musicland Studios (Monaco di Baviera), Mountain Studios (Montreux), e Townhouse Studios (Londra)
Notetutti i brani (ad eccezione di One Vision, Pain Is So Close to Pleasure e Friends Will Be Friends) compaiono nella colonna sonora del film Highlander - L'ultimo immortale; One Vision è stata invece inclusa nella colonna sonora del film L'aquila d'acciaio.
Certificazioni
Dischi d'oroFrancia Francia[2]
(vendite: 100 000+)
Germania Germania (3)[3]
(vendite: 750 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[4]
(vendite: 500 000+)
Dischi di platinoAustria Austria[5]
(vendite: 50 000+)
Polonia Polonia (6)[6]
(vendite: 120 000+)
Regno Unito Regno Unito (2)[7]
(vendite: 600 000+)
Spagna Spagna[8]
(vendite: 100 000+)

Svizzera Svizzera (2)[9]
(vendite: 100 000+)

Queen - cronologia
Album precedente
(1985)
Album successivo
(1986)
Singoli
  1. One Vision
    Pubblicato: 1985
  2. Princes of the Universe
    Pubblicato: 1986 (solo in alcuni paesi, non in Europa)
  3. A Kind of Magic
    Pubblicato: 1986
  4. Friends Will Be Friends
    Pubblicato: 1986
  5. Pain Is So Close to Pleasure
    Pubblicato: 1986 (solo in alcuni paesi europei)
  6. Who Wants to Live Forever
    Pubblicato: 1986
  7. One Year of Love
    Pubblicato: 1986 (solo in alcuni paesi europei)

A Kind of Magic è il dodicesimo album in studio del gruppo musicale rock britannico Queen, pubblicato per la prima volta il 3 giugno del 1986.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la fine del poco soddisfacente The Works Tour europeo, i rapporti tra i membri dei Queen non erano molto buoni; Mercury era impegnato a promuovere l'uscita del suo primo album da solista Mr. Bad Guy, caratterizzato da sonorità disco, che però si rivelò un flop commerciale.

Grazie al successo ottenuto con l'esibizione al Live Aid il 13 luglio 1985, i Queen ritrovarono la carica per tornare in studio tutti insieme. Inizialmente i quattro avevano deciso di ritrovarsi in studio dopo ancora un anno di pausa, ma durante l'estate Mercury chiese agli altri di ritrovarsi in studio e contestualmente la band ricevette l'offerta da parte del regista Russel Mulcahy di comporre le musiche per il suo nuovo film Highlander - L'ultimo immortale.

L'album[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta della colonna sonora del film Highlander - L'ultimo immortale, il primo della serie, diretto da Russell Mulcahy. La band iniziò infatti a lavorare per la colonna sonora del film e poi riarrangiò alcuni brani col fine di inserirli nell'album.

Stilisticamente i Queen continuano ciò che avevano intrapreso con The Works, attingendo nuovamente al pop con la title track, all'hard rock con One Vision e parzialmente all'heavy metal (Princes of the Universe e Gimme the Prize), all'arena rock (Friends Will Be Friends) e alle ballate melodiche (One Year of Love), utilizzando anche un'orchestra sinfonica in Who Wants to Live Forever e senza perdere di vista sonorità dance o vicine alla black music (Don't Lose Your Head e Pain Is So Close To Pleasure).

Il titolo dell'album è tratto dall'omonima traccia presente nel disco, primo caso nella storia della band.

Non ebbe molto successo negli Stati Uniti, ma raggiunse il primo posto della classifica britannica, rimanendo nella classifica per ben 63 settimane. Alcuni singoli estratti sono diventati delle vere e proprie hit della band inglese, come la stessa A Kind of Magic, One Vision o Who Wants to Live Forever. Il Tour che seguì fu un successo straordinario che diede ancora più gloria alla band, famosa per le sue esibizioni dal vivo.

Nel 2011 l'album è stato rimasterizzato in digitale dalla Island/Universal ed è stato distribuito in due formati:

  • standard edition, contenente l'album originale
  • deluxe edition 2 CD, contenente l'album originale ed un EP bonus

I brani[modifica | modifica wikitesto]

One Vision[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il contributo dei Queen al Live Aid, Freddie Mercury fu entusiasta e subito dopo chiamò gli altri componenti della band per andare in studio e scrivere una canzone che poi divenne One Vision. Tutti e quattro i membri della band sono stati accreditati come autori, tuttavia Roger Taylor ha dichiarato in un'intervista alla TV australiana che in origine era una sua canzone, con testi che riflettevano su Martin Luther King. Brian May ha suonato la sezione synth di apertura usando una Yamaha DX-7. Le sessioni sono state filmate e successivamente pubblicate sul set di DVD del 2003 Greatest Video Hits 2. La canzone non appare in Highlander, ma è stata usata nel film Iron Eagle del 1986.

A Kind of Magic[modifica | modifica wikitesto]

A Kind of Magic è stata scritta da Taylor. Ha dichiarato di aver scritto alcuni testi, che si sono rivelati la base sia di One Vision che di A Kind of Magic, cosa resa evidente dalla demo della canzone che appare per la prima volta nell'EP bonus del 2011, che mescola i due testi. Più tardi, all'insaputa di Taylor che era andato negli Stati Uniti per alcuni giorni, Mercury perfezionò i testi, aggiunse la linea di basso e ne riorganizzò la struttura. Indipendentemente da ciò, la nuova versione più pop-oriented venne attribuita a Taylor. Questa versione è presente nell'album, è stata pubblicata come singolo e includeva il loro turnista, Spike Edney, che suona alcune tastiere. La versione alternativa più heavy e rockier, che ha anche fatto il suo debutto ufficiale sull'EP Universal bonus 2011, è presente durante i titoli di coda di Highlander. A Kind of Magic è tecnicamente la prima vera title track di un album nella discografia della band, sebbene la canzone Sheer Heart Attack, che è apparsa su News of the World, in realtà è stata scritta per l'album con lo stesso nome e le canzoni Play the Game e More of That Jazz hanno variazioni nei titoli dei rispettivi album. La frase A Kind of Magic (è una specie di magia) è la stessa pronunciata dal protagonista Connor MacLeod (Christopher Lambert) del film Highlander.

One Year of Love[modifica | modifica wikitesto]

One Year of Love è una canzone di Deacon. La versione dell'album lo vede suonare il synth Yamaha DX7, un'orchestra di archi diretta da Lynton Naiff e un sassofono suonato da Steve Gregory. Deacon ha deciso di sostituire l'assolo di chitarra con uno di sassofono dopo una discussione con May, che non compare nella canzone. È stato pubblicato come singolo in Francia e Spagna, ed appare durante la scena del bar in Highlander.

Pain Is So Close to Pleasure[modifica | modifica wikitesto]

Pain Is So Close to Pleasure è stata scritta da Mercury e Deacon. Iniziando con un'idea di riff di May, Deacon e Mercury lo trasformarono successivamente in una canzone in stile Motown, con Deacon che suona la chitarra ritmica. Una versione leggermente remixata e rielaborata è stata rilasciata come singolo nel 1986, raggiungendo il numero 26 nelle classifiche olandesi. Il titolo appare anche in One Year of Love. Questa sarebbe stata una delle ultime volte in cui Mercury avrebbe cantato una canzone dei Queen completamente in falsetto. Il titolo del brano si rifà ad un pezzo del testo del brano One Year of Love ed è uno dei tre brani a non comparire nel film Highlander.

Friends Will Be Friends[modifica | modifica wikitesto]

Friends Will Be Friends è una canzone di Mercury e Deacon, con testi scritti da Mercury. È una delle ultime ballate di pianoforte di Mercury. Fu intesa come un aggiornamento moderno degli inni rock degli anni '70 We Are the Champions e We Will Rock You e ha raggiunto il 14 ° posto nel Regno Unito. Durante il Magic Tour, la canzone è stata suonata tra We Will Rock You e We Are The Champions, le tradizionali canzoni finali degli spettacoli dal vivo dei Queen. Non compare in Highlander.

Who Wants to Live Forever[modifica | modifica wikitesto]

Who Wants to Live Forever è stata composta da May che canta anche la prima strofa e il primo ritornello. Le parti di synth sono suonate su una Yamaha DX-7 da May mentre l'orchestra è stata arrangiata e diretta da Michael Kamen. Deacon non ha partecipato e Taylor ha suonato alcune parti di drum-machine e ha contribuito con la voce di supporto. Le percussioni e il contrabbasso sono stati suonati dall'orchestra, nonostante Taylor e Deacon li suonino nel video. Serve come un "tema amoroso" di Highlander, in quanto si aggiunge alla trama secondaria del film in quanto un uomo predestinato all'immortalità con il passare degli anni vede le persone invecchiare e morire; il brano si può sentire inoltre in due episodi della serie televisiva Highlander che vede protagonista l'immortale Duncan MacLeod, cugino e allievo di Connor MacLeod. Esiste una versione strumentale del brano intitolata Forever. Nel film, Mercury canta anche l'apertura della canzone, a differenza della versione dell'album, che è cantata da May. Il brano è stato suonato in tutte le tappe del tour di supporto dell'album A Kind of Magic. La versione originale inclusa nell'album ha una durata di poco più di cinque minuti ed è il più lungo brano dell'album A Kind of Magic; la versione inclusa nella raccolta Greatest Hits II nella parte finale del brano viene tagliato un segmento musicale di venti secondi.

Gimme the Prize[modifica | modifica wikitesto]

Gimme the Prize è stata scritta da May. Questa canzone è caratterizzata da sonorità heavy metal e campiona anche varie battute del film, in particolare "I have something to say: It's better to burn out than to fade away" e "There can be only one", battute pronunciate dal Kurgan, principale antagonista del film Highlander, e per questa ragione il brano è stato sottotitolato Kurgan's Theme. All'interno del brano sono udibili effetti sonori come combattimenti con le spade, varie risate del Kurgan, colpi di pistola come quelli presenti nel film. Il brano è legato ad un'altra composizione simile dell'album: Princes of the Universe.

Don't Lose Your Head[modifica | modifica wikitesto]

Don't Lose Your Head è stato composto da Taylor e presenta la cantante Joan Armatrading in un cameo vocale. La canzone prende il nome da una frase citata in Highlander e viene riprodotta per un breve periodo quando Kurgan rapisce Brenda. Una versione strumentale del brano intitolato A Dozen Red Roses for My Darling è il lato B di A Kind of Magic.

Princes of the Universe[modifica | modifica wikitesto]

Princes of the Universe è la colonna sonora del film ed è stata scritta da Mercury. È un lavoro piuttosto complesso e pesante e mostra i Queen che tornano alle loro radici hard rock e heavy metal. La canzone è suonata nei titoli di testa del film Highlander ed è anche la sigla iniziale del telefilm Highlander. Il video musicale utilizza clip e scenari del film, nonché un cameo di Christopher Lambert, che combatte con Mercury ai Silvercup Studios, che era una location del film. Il nome della canzone deriva dal titolo originale del film.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. One Vision – 5:11 (Queen)
  2. A Kind of Magic – 4:24 (Taylor)
  3. One Year of Love – 4:28 (Deacon)
  4. Pain Is So Close to Pleasure – 4:22 (Mercury/Deacon)
  5. Friends Will Be Friends – 4:13 (Mercury/Deacon)
  6. Who Wants to Live Forever – 5:17 (May)
  7. Gimme the Prize – 4:35 (May)
  8. Don't Lose Your Head – 4:38 (Taylor)
  9. Princes of the Universe – 3:34 (Mercury)
Tracce bonus dell'edizione CD del 1986 della EMI
  1. A Kind of 'A Kind of Magic' – 3:38 (Taylor)
  2. Friends Will Be Friends Will Be Friends... – 5:58 (Mercury/Deacon)
  3. Forever (Piano Version) – 3:21 (May)
Tracce bonus dell'edizione CD del 1991 della Hollywood Records
  1. Forever (Piano Version) – 3:21 (May)
  2. One Vision (Extended Vision) – 6:30 (Queen)
EP bonus (riedizione CD del 2011 della Island/Universal)
  1. A Kind of Magic (Highlander Version) – 4:23 (Taylor)
  2. One Vision (Single Version) – 4:02 (Queen)
  3. Pain Is So Close to Pleasure (Single Remix) – 3:59 (Mercury/Deacon)
  4. Forever (Piano Version) – 3:21 (May)
  5. A Kind Of Vision (Demo, August 1985) – 3:24 (Taylor)
  6. One Vision (Live at Wembley Stadium, July 11th 1986) – 5:15 (Queen)
  7. Friends Will Be Friends Will Be Friends... – 6:00 (Mercury/Deacon)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • È stato detto che le canzoni Pain Is So Close to Pleasure e Friends Will Be Friends fossero in realtà quasi completamente opera del bassista John Deacon, che però decise di co-accreditarle a Mercury per ringraziarlo dell'aiuto da questi fornito in sede di arrangiamento[senza fonte].
  • All'inizio della opening track One Vision è presente una voce che, chiaramente, è stata incisa al contrario. C'è chi sostiene che ascoltando il frammento al contrario, la voce riferisca, testualmente, "My sweet satan i saw the sabba"[10]. Un'altra frase ad inizio brano, la citazione biblica "God works in mysterious ways", è invece udibile se il brano viene ascoltato a velocità accelerata. Nonostante un fan-club ufficiale sostenne che la voce storpiata fosse di Brian May, venne chiaramente mostrato sia dal documentario Magic Years che dal DVD Greatest Video Hits 2 come Freddie cantò il testo durante le sessioni di registrazione. Su entrambi i documentari, il testo completo recita "God works in mysterious ways. And Hey, people! All around the world. I look forward to those glorious days once again!".
  • Sempre parlando dello stesso brano, va precisato che esso, inizialmente pubblicato come singolo nel 1985 e in seguito considerato uno dei brani classici del gruppo, non fu utilizzato nella colonna sonora del film Highlander, divenendo però parte della colonna sonora del film Iron Eagle. Lo spirito del brano, che inneggia alla fratellanza di tutti gli uomini in una sola visione globale, si presume fu ispirato dal Live Aid, anche se la band ha sempre smentito tale ipotesi.
  • Nella canzone One year of Love non partecipa Brian May. Deacon ha deciso di sostituire la chitarra con un assolo di sassofono dopo una discussione avuta con May.
  • Le canzoni che appaiono nel film Highlander sono: A Kind of Magic, A Kind of Magic (Highlander Version), One Year of Love, Who Wants to Live Forever, Gimme the Prize, Don't Lose Your Head e Princes of the Universe; in più anche Hammer to Fall che appare nel precedente album The Works, i B-Sides A Kind of 'A Kind of Magic', A Dozen Red Roses for My Darling e Forever. Infine nella colonna sonora del film Highlander è presente anche una cover di New York, New York cantata in versione solista da Freddie Mercury; Questa cover non ha nulla a che vedere con il brano intitolato New York (demo) inserito nel Box Set celebrativo intitolato Freddie Mercury Solo Collection, uscito nel 2000.
  • La frase "It's better to burn out than to fade away" (È meglio bruciare in fretta che spegnersi lentamente) contenuta nella canzone Gimme the Prize è una battuta inserita nel film Highlander; la frase proviene da un brano del 1979 di Neil Young, Hey Hey, My My (Into the Black); questa frase ebbe un forte impatto sul cantante stesso in quanto la stessa venne pronunciata nella lettera di suicidio di Kurt Cobain (leader e cantante dei Nirvana)[senza fonte]. Neil Young nel 1994 (anno in cui avvenne la morte di Cobain) gli dedicò il suo album Sleeps with Angels, pubblicato nello stesso anno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) A Kind of Magic, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ (FR) Les Certifications depuis 1973, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 31 agosto 2014. Inserire "Queen" e premere il tasto "OK".
  3. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  4. ^ (EN) A Kind of Magic – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 13 maggio 2015.
  5. ^ (DE) Austrian album certifications, IFPI Austria. URL consultato il 10 dicembre 2015. Digitare "Queen" in "Interpret", dunque premere "Suchen".
  6. ^ (PL) Przyznane w 2009 roku, ZPAV. URL consultato il 4 agosto 2014.
  7. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. Digitare "Queen" in "Keywords", dunque premere "Search".
  8. ^ Productores de Música de España, Solo Exitos 1959–2002 Ano A Ano: Certificados 1979–1990, prima edizione, ISBN 84-8048-639-2.
  9. ^ Hung Medien, The Official Swiss Charts and Music Community: Awards (Queen; 'A Kind of Magic'), su swisscharts.com. URL consultato il 20 dicembre 2014.
  10. ^ queen - one vision

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]