Keep Yourself Alive

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Keep Yourself Alive
Artista Queen
Tipo album Singolo
Pubblicazione 6 luglio 1973
9 ottobre 1973 (USA)
Durata 3 min : 47 s
Album di provenienza Queen
Dischi 1
Tracce 2
Genere Hard rock
Glam rock
Rock
Etichetta EMI (UK)
Elektra Records (USA)
Produttore John Anthony, Roy Thomas Baker, Queen
Registrazione 1971 - 1972
(Trident Studios e De Lane Lea Studios)
Formati Vinile
Queen - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(1974)

Keep Yourself Alive è il singolo di debutto del gruppo musicale britannico Queen. Scritta dal chitarrista Brian May, è la prima traccia del primo album del gruppo, Queen.

Venne scelto dal gruppo stesso (e non dalla casa discografica come normalmente accade)[1] come primo singolo estratto dall'album, insieme insieme al lato B Son and Daughter.

Il singolo[modifica | modifica wikitesto]

Genesi del singolo[modifica | modifica wikitesto]

Brian May scrisse il brano dopo che la band si era già formata, ma prima che John Deacon si unisse al gruppo (questo fatto è conosciuto grazie a Barry Mitchell, precedente bassista della band). Secondo quanto detto da May in uno speciale alla radio per il loro album News of the World, egli aveva scritto il testo della canzone pensandolo in senso ironico, ma quando venne cantata da Freddie Mercury il senso venne completamente stravolto.

È stato ipotizzato da alcuni fan che Mercury possa aver aiutato May per quanto riguarda la scrittura delle musiche, basandosi sul fatto che erano in clima più collaborativo nei giorni prima delle registrazioni. Benché sia altamente possibile che egli abbia contribuito con molte idee alla stesura della musica della traccia (i cambi di tonalità e la forma espansa sono nel suo stile, piuttosto che in quello di May), si ritiene tuttavia che Mercury abbia avuto più un ruolo da co-arrangiatore che da coautore.

Registrazione[modifica | modifica wikitesto]

La prima versione di Keep Yourself Alive, registrata ai De Lane Lea Studios, risale all'estate del 1971. Fu prodotta da Louie Austin e comprende un'introduzione di Brian May, suonata sulla sua chitarra acustica. Tutti gli elementi del brano erano già presenti. Questa versione demo rimane la preferita di Brian May.

In seguito, quando si trattò di lavorare alla versione definitiva per l'album presso i Trident Studos, i Queen tentarono di riprodurre nello stesso modo Keep Yourself Alive. La versione mixata da Mike Stone fu l'unica accettata dal gruppo e l'unica pubblicata come singolo.

In questa nuova versione le armonie vocali nei cori sono tutte di Freddie Mercury (in multi-tracking), mentre Brian May - a differenza delle registrazioni precedenti e dei live in cui anche questa parte è eseguita da Mercury - canta il verso "No, I just think I'm two steps nearer to my grave"; il verso precedente ("Do you think you're better every day?") è invece cantato da Roger Taylor.

In questa registrazione non viene utilizzata la chitarra acustica, mentre nella trascrizione per chitarra pubblicata dalla EMI sono presenti almeno sette parti di chitarra elettrica, ognuna delle quali usa un notevole effetto di phasing.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

La EMI pubblicò Keep Yourself Alive come singolo nel Regno Unito il 6 luglio 1973, una settimana prima dell'uscita di Queen. Pochi mesi dopo, il 9 ottobre, l'Elektra Records lo pubblicò negli Stati Uniti.[2] Tuttavia Yourself Keep Alive fu passata raramente dalle emittenti radiofoniche, passando del tutto inosservato sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti.[3]. Pare che ciò avvenne a causa dell'intro della canzone, ritenuto troppo lungo dalle radio per essere passato.[4]

Il singolo ottenne più successo qualche anno dopo, quando ne fu pubblicata una nuova versione (denominata "Long-Lost Retake") il 15 luglio 1975 negli USA, con Lily of the Valley e God Save the Queen incluse come b-side. Questa nuova versione del brano rimase inedita su album fino al 2011, quando venne inserito come bonus track nell'edizione deluxe dell'album A Night at the Opera.

Performance dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

I Queen, appena formatisi, aggiunsero subito Keep Yourself Alive alla scaletta dei concerti. Mercury affermò che il brano "era un ottimo modo per spiegare alla gente cosa stessero facendo i Queen in quel periodo".[5] La versione dal vivo comprendeva un verso cantato da Roger Taylor ed un suo assolo di batteria; Mercury solitamente cantava il verso "all you people keep yourself alive" al posto di "it'll take you all your time and a money honey you'll survive", ripetuto più volte nella versione contenuta nell'album.

Keep Yourself Alive ha fatto parte della scaletta della band fino ai primi anni ottanta. Nei tour del 1980 e 1981 i Queen eseguivano, prima dell'inizio del brano, una jam session improvvisata, poi chiudevano con un assolo di batteria - che si trasformava in assolo di timpani - di Roger Taylor, seguito da un assolo di chitarra di Brian May, prima di chiudere con il finale di Brighton Rock oppure con un medley di Flash Gordon (Battle Theme, Flash e The Hero).

Il brano, dopo essere stato escluso dalla scaletta dell'Hot Space Tour (1982), venne eseguito per l'ultima volta dal vivo dalla band in occasione del The Works Tour (1984-1985), come parte di un medley di vecchi brani, assieme a Somebody to Love, Killer Queen, Seven Seas of Rhye e Liar.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Vinile 7" (1973 UK release)
  1. Keep Yourself Alive – 3:47
  2. Son and Daughter – 3:23
Vinile 7" (1975 US reissue)
  1. Keep Yourself Alive (Long-Lost Retake) – 4:04
  2. Lily of the Valley – 1:45
  3. God Save the Queen – 1:15

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Queen - Queen, Queenonline.com. URL consultato il 12 dicembre 2007.
  2. ^ "QOL History—Queen". QueenOnline. Retrieved on 29 June 2009.
  3. ^ (EN) Queen - Keep Yourself Alive, Queenonline.com. URL consultato il 12 aprile 2007.
  4. ^ Hodkinson, p. 158
  5. ^ RAM, 21 maggio 1976, p. 17

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]