Gruppo Giochi Preziosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gruppo Giochi Preziosi S.p.A.
Logo
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 1979
Fondata da Enrico Preziosi
Sede principale * via delle Primule, 5 - Cogliate (amm.e comm.)
* via del Lauro, 7 - Milano (sede legale)
Filiali Inghilterra, Germania, Spagna, Francia, Grecia, Turchia
Persone chiave Enrico Preziosi
Settore Beni di Largo Consumo
Prodotti Giocattoli
Fatturato 940 milioni di euro[1] (2009)
Sito web

Gruppo Preziosi S.p.A. è un'azienda italiana situata a Cogliate. È la holding che detiene la proprietà di Giochi Preziosi S.p.A., l'azienda leader del mercato italiano nel settore dei giocattoli fondata nel 1979 da Enrico Preziosi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Gruppo Giochi Preziosi nasce nel 1979 come azienda per il commercio all'ingrosso di giocattoli. Successivamente inizia a sviluppare accordi di distribuzione esclusiva con alcuni produttori internazionali di giocattoli. Nel 2015 produce una serie di gadget relativi all'Expo 2015[2].

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

La Enrico Preziosi srl è la società personale che agisce nella Fingiochi spa, a cui appartiene la Preziosi Group. Alcune delle aziende e marchi del gruppo sono:

  • Giochi Preziosi
  • Auguri Preziosi / Auguri Mondadori
  • Easy Shoes & Wear
  • Giordani
  • Giocoplast
  • Preziosi Toys
  • GiG
  • Grani & Partners
  • Grazzini
  • Harbert
  • Preziosi Food
  • Mitica Food
  • Migliorati
  • Ceppi Ratti
  • Sip Toys
  • Preziosi Collection
  • GP Publishing / GP Manga
  • GP Vending
  • GP Promo
  • GP Partwork
  • GP Kiddie Rides
  • Dolci Preziosi
  • Salati Preziosi
  • Betty Flowers
  • Toys Center
  • Giocheria[3]
  • Amico GIÒ

Il solo gruppo Giochi Preziosi comprende:

  • Auguri Preziosi (scolastica e cartoleria)
  • Dolci Preziosi (prodotti dolciari con sorpresa basati su Licenze)
  • Easy Shoes and Wear (calzature bambino e bambina a licenza)
  • GP Tech (ricerca)
  • Grani & Partners (settore promozionale, prodotti collezionabili a licenza)
  • Preziosi Collection (pubblicazioni editoriali distribuite attraverso il canale edicola)
  • Salati Preziosi (snack salati con sorprese basati su Licenze)
  • Toys Center (grandi superfici di vendita per bambini)
  • King Jouet

Prodotti (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

La giochi preziosi ha una linea di giocattoli originali ed una linea di giocattoli distribuiti in licenza.

Linea Licenza Categoria Anno
Cicciobello Originale Bambolotto 1962
Crystal Ball Originale Pasta modellabile 1968
Tanya Originale Fashion doll 1971
Sbrodolina Originale Bambola 1990
Super Liquidator Originale Pistola ad acqua 1992
Orso Tatù Originale Peluche  ?
Sailor Moon Toei Animation Merchandising, bambole 1995-1997
2010-2011
Dragon Ball Bird Studio Merchandising, action figures, carte collezionabili 2000-2013
Diabolik: Track of the Panther Saban Entertainment Action figures 2000-2002
Gundam Wing Bandai Modellismo, merchandising 2002
Winx Club Rainbow S.r.l. Merchandising, bambole 2004
Ben 10 Cartoon Network Studios Merchandising 2005
Gormiti Originale Mini figures, carte collezionabili 2005
Disney Princess Disney Merchandising  ?
ZhuZhu Pets Chepia Giocattoli robotici 2009
Lalaloopsy MGA Entertainment Pupazzi 2010
Scan2Go Cartoon Network Studios Modellismo, merchandising 2010
Hover Champs! Alpha Culture Modellismo, action figures 2011
Masha e Orso Animaccord Animation Studios Merchandising 2011
Dinofroz Originale Action figures 2012
Little Battlers eXperience Level-5 Modellismo 2014
Alex & Co Disney Merchandising 2016
Superkar Sunboy Action figures 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Introduzione generale, ricavi netti, Gruppo Preziosi. URL consultato il 1º maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2012).
  2. ^ Expo-2015, Giochi Preziosi. URL consultato il 1º maggio 2017 (archiviato dall'url originale il 30 luglio 2016).
  3. ^ Giocheria Italia, Giocheria. URL consultato il 1º maggio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende