Diabolik (serie animata)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diabolik
serie TV d'animazione
Diabolik animato.png
Diabolik senza maschera
Titolo orig.Diabolik: Track of the Panther
Lingua orig.francese
PaeseFrancia, Stati Uniti, Italia
AutoreAngela e Luciana Giussani
RegiaJean-Luc Ayak, Thierry Coudert
ProduttoreWill Meugniot
Mecha designStéphane Berry
MusicheMichel Dax
StudioSaban International, Ashi Productions
ReteM6 (Francia), Fox Kids (USA)
1ª TV5 maggio 1999
Episodi40 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.24 min
Editore it.Fratelli Fabbri Editori (VHS), Fox Kids (VHS), Buena Vista Home Entertainment (VHS), One Movie (DVD)
Rete it.Italia 1
1ª TV it.7 settembre 2000 – 28 gennaio 2001
Episodi it.40 (completa)
Durata ep. it.24 min
Dialoghi it.Achille Brambilla, Cristina Robustelli, Sergio Romanò, Graziano Galoforo
Studio dopp. it.Merak Film
Dir. dopp. it.Graziano Galoforo
Genereavventura, azione

Diabolik (Diabolik: Track of the Panther) è una serie animata tratta dal fumetto italiano Diabolik. Si tratta di una produzione internazionale nata dalla collaborazione tra Saban International, M6 (Francia), Fox Television (Stati Uniti d'America) e Mediaset (Italia)[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Diabolik è un orfano che è stato accolto e cresciuto da King, il capo di un'organizzazione criminale chiamata "La Confraternita". La relazione tra Diabolik e Dane, il figlio di King, è molto burrascosa e la gelosia di quest'ultimo lo spinge a respingere questo intruso. Durante la sua adolescenza, Diabolik riceve un'istruzione straordinaria dal padre adottivo che ha visto i molteplici talenti del figlio adottivo e la sua notevole intelligenza, quest'ultimo sviluppa quindi un innato senso di furto e diventa uno dei ladri più elusivi del mondo.

Mentre osserva una villa durante un incontro sociale, vede la giovanissima Eva Kant la cui bellezza ed eleganza lo affascina. Questo incontro sarà decisivo per lui, perché è in questo momento che si rende conto che le persone che ruba non sono anonime, ma hanno anche un volto. Tuttavia, sarà anche testimone dell'assassinio del padre di Eva da parte del fratello adottivo, Dane, che rimprovererà per aver commesso un omicidio. Dane, una volta terminata la missione, denuncia il comportamento di suo fratello a suo padre, King. Tradito dal fratello adottivo, viene catturato, processato e mandato in prigione per l'omicidio del padre di Eva Kant.

Da adulto, Diabolik riuscì a scappare dalla prigione dopo aver cancellato il suo dossier, poi riuscì a sopravvivere a un tentativo di omicidio orchestrato da suo fratello quando quest'ultimo fece finta di andare a salvarlo. Nei suoi cinque anni di detenzione, ha un solo obiettivo: far cadere la Confraternita. Ritornerà quindi sull'isola dove è stato cresciuto dove si trova il quartier generale della Confraternita e mentre posa come uno dei membri sconfiggerà il tentativo di negoziazione tra Dane e gli altri sponsor presenti. Durante la fuga, sarà preso di mira da un killer dell'organizzazione, ma alla fine sarà salvato da Diabolik, la pantera compagna del padre adottivo che Dane ha tenuto. Poche ore dopo, ritorna nel salotto della casa di famiglia dove Dane termina una conversazione con la sua guardia del corpo, è in questo momento che suo fratello emerge da dietro la poltrona in cui Dane si era seduto e lo minaccia che ora potrebbe ucciderlo se lo desiderasse, ma preferisce invece annullare tutti i piani della Confraternita e porre fine alla carriera criminale di suo fratello. È in questo momento che gli dice che d'ora in poi avrà un nome: Diabolik (in onore della pantera che si è sacrificata per lui), ancor prima che suo fratello potesse agire, Diabolik è fuggito.

Giorni dopo, trova Eva Kant e decide di riparare l'ingiustizia che ha subito: l'omicidio di suo padre e il furto di una collana di diamanti di sua madre. Provvederà quindi a trovare la sua collana e le offrirà di allearsi con lui per intrappolare coloro che hanno ucciso suo padre. Eva prima accetterà di rendere giustizia a suo padre, ma anche perché è incuriosita e affascinata proprio come Diabolik le è di fronte. Diventerà quindi la sua padrona e la sua complice che lo sosterrà e lo aiuterà molte volte.

Con l'aiuto di Eva Kant, non ha esitato a utilizzare tutta la tecnologia necessaria: maschere in lattice, gadget elettronici o persino la sua Jaguar E-type, un'auto altamente equipaggiata. Le loro numerose avventure li condurranno in tutto il mondo a contrastare i piani dei vari membri della Confraternita, in particolare dei suoi nuovi capi e nemici giurati di Diabolik: Dane (Europa occidentale) e Leonov (Europa orientale), Mickie (Nord America), Banderas (Sud America), Ranavalona (Africa) e Dagget (Oceania).

Dalla sua fuga dal penitenziario in cui è stato imprigionato, Diabolik è stato perseguito dall'ispettore dell'Interpol Ginko sotto gli ordini del commissario Graffam. Ginko è ben lungi dall'essere un uomo idiota, è intuitivo e brillante, ma anche ostinato e combattivo per quanto riguarda l'arresto di colui che si definisce Diabolik.

Diabolik non sa tutto del suo passato prima di finire sull'isola di King quando era un bambino, infatti la sua vera identità non è mai stata rivelata e non sa chi siano i suoi veri genitori, inoltre non viene fatta menzione dell'identità che King gli ha dato.

Alla fine, con l'aiuto di Eva, Diabolik mette i membri della Confraternita contro Dane: prima Dagget, Leonov e Ranavalona, poi Banderas e Mickie, rubando le carte digitali che li collegano a Dane nelle vesti delle sue guardie Naomie e Wolf. Attaccano il quartier generale di Dane quando la polizia sbarca. Diabolik aiutato da Ginko impedisce la distruzione dell'isola e gli lascia il quaderno contenente tutte le attività criminali della Confraternita. Dane e tutti gli altri leader della Confraternita e le loro guardie principali vengono infine arrestati. Quindi Diabolik parte con Eva in cerca dei suoi genitori biologici.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Diabolik e i suoi alleati

  • Diabolik: ladro di alto livello, con notevole intelligenza e capace di inventare e progettare più gadget e migliorare i suoi veicoli. Sarà accolto e cresciuto da un brillante criminale, che gestisce un sindacato criminale internazionale. In seguito a un tradimento, farà tutto ciò che è in suo potere per ridurre a zero l'unione chiamata Confraternita. Prende il suo soprannome da quello della pantera che gli ha salvato la vita sacrificando sé stesso.
  • Eva Kant: prima vittima del furto di una preziosa collana di Diabolik e dell'assassinio di suo padre da parte di Dane, diventerà in seguito l'amante di Diabolik e la sua fedele complice.

Interpol

  • Ginko: ispettore brillante dell'Interpol ostinato nella cattura di Diabolik che gli sfugge sempre per un attimo.
  • Graffam: il commissario dell'Interpol e il superiore gerarchico di Ginko con cui spesso non è d'accordo, visto che Ginko abbandona tutti gli altri affari per seguire Diabolik che ritiene non esista.

La Confraternita

  • King: criminale brillante, fondatore della Confraternita, padre biologico di Dane e adottivo di Diabolik, che raccolse in una culla arenata sulla sua isola. Il bambino pianse e King si sporse per vedere di che si trattava, improvvisamente smise di piangere mentre guardava dietro King, che si voltò e vide uno dei suoi impiegati pronti a ucciderlo. Mandò la sua pantera Diabolik a quest'ultimo. Da quel giorno, ha adottato il bambino, vedendo la sua incredibile intelligenza, in seguito decide di addestrarlo a diventare il più grande ladro del mondo.
  • Dane: il figlio biologico di King e il fratello adottivo di Diabolik a cui ha una terribile gelosia. Fu lui che uccise il padre di Eva e a incolpare Diabolik dell'omicidio per sbarazzarsi di lui. Alla morte di King, divenne il suo successore alla guida della Confraternita e diresse operazioni criminali in Europa occidentale. Laddove suo padre operava nell'ombra e con discrezione, Dane preferisce agire come mecenate e donatore per enti di beneficenza o musei al fine di ottenere il favore di politici e persone influenti.
  • Naomie: è la guardia del corpo, l'amante e la "rappresentante" di Dane con altri membri della Confraternita, raramente lascia il suo capo per il suo lavoro.
  • Wolf: un soldato diventato un'altra guardia del corpo di Dane. Ha un feroce odio per Diabolik per averlo sfigurato. Non ha mai saputo che il vero colpevole fosse Dane, travestito da Diabolik per guadagnare la sua lealtà e ottenere una pistola contro suo fratello adottivo.
  • Mickie: responsabile delle operazioni criminali per la Confraternita in Nord America, ama il lusso e comprare vestiti costosi.
  • Banderas: capo delle operazioni criminali della Confraternita in Sud America.
  • Ranavalona: capo delle operazioni criminali della Confraternita in Africa. Ha salvato la vita di Diabolik e lo ha tirato fuori dal coma mentre lavorava per la Confraternita e lo ha coperto di fronte a Dane.
  • Dagget: capo delle operazioni criminali della Confraternita dell'Oceania.
  • Leonov: capo delle operazioni criminali della Confraternita nell'Europa orientale.

Organizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La Confraternita: organizzazione internazionale segreta e criminale guidata da King, sostituita da suo figlio Dane. Mira a riunire tutte le principali società criminali del mondo. Solo l'Asia non ne fa parte, a seguito di un malinteso tra un leader della triade e Dane.
  • Interpol: organizzazione internazionale di polizia criminale. Se in realtà è responsabile dell'emissione di avvisi alla polizia in tutto il mondo e della compilazione di file sui criminali e della trasmissione di questi file se necessario, qui è abilitata a svolgere indagini in tutti gli angoli del globo e la sua sede è a Parigi, mentre in realtà si trova a Lione. Graffam è il commissario e Ginko l'ispettore capo.
  • Le Triadi: organizzazioni criminali cinesi. Sono in numero di quattro e si raggruppano insieme per ottenere, attraverso un puzzle, la mappa che porta a un tesoro dell'Imperatore Qing. Uno degli sponsor di uno di loro non poteva legarsi alla Confraternita a seguito di un malinteso, causato da Diabolik, tra lui e Dane. Il braccio destro dello sponsor diventerà quindi il suo successore dopo che si sarà ritirato dalla Triade in vista della sua disgrazia. Quindi l'Asia è l'unico continente su cui la Confraternita non ha alcun controllo.

Note di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Composta da 40 episodi della durata di 24 minuti circa ciascuno, la serie riprende solo vagamente i temi e i personaggi del fumetto, dovendoli adattare ad un pubblico ben più giovane di quello abituale. In particolare le principali differenze sono:

  • il ringiovanimento di Diabolik ed Eva Kant;
  • la sostituzione della Jaguar classica con un'automobile più moderna e frutto di fantasia (dalla linea ispirata però alla Porsche);
  • le vittime dei furti di Diabolik sono solo criminali;
  • l'ispettore Ginko appartiene all'Interpol e non alla polizia locale;
  • la totale assenza di omicidi da parte di Diabolik;
  • lo svolgimento delle avventure in luoghi reali e non nelle fittizie Clerville e Ghenf;
  • la creazione della Confraternita, organizzazione criminale capeggiata da Dane, fratellastro maggiore di Diabolik e figlio di King (che ha adottato e cresciuto il "re del terrore") inesistente nel fumetto originale.

Trasmissione italiana[modifica | modifica wikitesto]

In Italia la serie è stata trasmessa per la prima volta nel 2000 su Italia 1. Il primo episodio viene mandato in onda giovedì 7 settembre alle ore 22:15 dopo il film di prima serata, mentre quelli successivi il sabato e la domenica mattina alle 9:30, all'interno della versione mattutina di Ciao Ciao[2]. Ma dal 27 novembre dello stesso anno la programmazione subisce una nuova variazione e la serie viene trasmessa dal lunedì al venerdì alle ore 17:00, all'interno del contenitore pomeridiano Bim bum bam, subito dopo due episodi della seconda serie di Pokémon (Pokémon - Oltre i cieli dell'avventura). In Italia, a differenza della Francia, gli episodi non sono stati trasmessi nell'ordine originario di produzione.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione francese è stata diretta da Blanche Ravalec, la quale nella serie doppia anche il personaggio di Eva Kant.

Il doppiaggio italiano è stato effettuato presso lo studio Merak Film sotto la direzione di Graziano Galoforo e con i dialoghi di Achille Brambilla, Cristina Robustelli, Sergio Romanò e dello stesso Galoforo. La trascrizione è stata curata da Stefano Di Modugno, il mix da Moreno Grossi Pometti, la sincronizzazione da Giancarlo Martino ed infine Tiziano Pellegris si è occupato della post-produzione video.

Personaggio Doppiatore francese Doppiatore inglese Doppiatore italiano
Diabolik Pierre-François Pistorio Lawrence Bayne
Tyrone Savage (da giovane)
Claudio Moneta
Simone D'Andrea (da giovane)
Eva Kant Blanche Ravalec Megan Fahlenbock Sonia Mazza
Ginko Albert Augier Graham Harley Marco Balbi
Dane Bernard Woringer Tony Daniels
Kevin Duhaney (da giovane)
Marco Balzarotti
Patrizio Prata (da giovane)
Naomie Julie Lemieux
Shauna Macdonald (solo 1 ep.)
Elda Olivieri

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo originale Titolo italiano Prima TV Francia Prima TV Italia
1 En souvenir du passé In nome dei vecchi tempi 5 maggio 1999 17 settembre 2000
2 Prisonnier des glaces Avventura negli abissi 9 settembre 2000
3 Casse-tête chinois Rompicapo cinese 24 settembre 2000
4 L'or noir Un mare di oro 7 settembre 2000
5 L'héritage de King L'eredità di King 10 settembre 2000
6 Un étudiant modèle Uno studente-modello 1º ottobre 2000
7 L'évasion L'incontro con Eva 30 settembre 2000
8 Sur les traces de la Panthère Come una pantera 16 settembre 2000
9 La taupe Chi salverà l'ispettore? 7 ottobre 2000
10 Un pari truqué Il goal della vittoria 8 ottobre 2000
11 Objectif: Diabolik Nel mirino 14 ottobre 2000
12 Fausse monnaie à Miami Un vestito molto prezioso 15 ottobre 2000
13 Complot à Tokyo Il complotto 21 ottobre 2000
14 Rouillez en paix Prima che sia troppo tardi 22 ottobre 2000
15 Triple coup Tre tesori 28 ottobre 2000
16 La menace Furto corazzato[N 1] 29 ottobre 2000
17 Question de survie Le ricchezze dei Maya 4 novembre 2000
18 La fille de son père Il padre di Eva 5 novembre 2000
19 Souvenirs, souvenirs Perdita di memoria[N 2] 11 novembre 2000
20 Le cité perdue La città perduta 18 novembre 2000
21 L'œil du cyclone L'uragano 19 novembre 2000
22 Diabolik caméra moteur Luci, motore... Diabolik! 26 novembre 2000
23 Jeux de cache-cache Il tesoro dell'imperatore 12 novembre 2000
24 Haute sécurité Lotta contro il tempo 25 novembre 2000
25 Les joyaux de la couronne I gioielli della corona 28 novembre 2000
26 L'inconnue qui venait du froid Pericolo![N 3] 27 novembre 2000
27 Une voiture diabolique All'ultimo minuto 23 novembre 2000
28 Chassé-croisé sous la Manche Il diario di Napoleone 2 dicembre 2000
29 Génie virtuel Intelligenza artificiale 3 dicembre 2000
30 Partenaires Il progetto 16 dicembre 2000
31 Plongeon dans le futur Il furto futuro 23 dicembre 2000
32 Obsession Come in un incubo 24 dicembre 2000
33 Étrange alliance Un'alleanza inaspettata 30 dicembre 2000
34 Le poignard et l'épée Una spada dal passato 31 dicembre 2000
35 Les guerriers de l'arc-en-ciel I guerrieri dell'arcobaleno 27 gennaio 2001
36 L'idole des profondeurs Dal profondo degli abissi 13 gennaio 2001
37 Jeu d'enfant Un gioco da ragazzi 14 gennaio 2001
38 Tour de passe-passe Vedo e prevedo 20 gennaio 2001
39 La justice finale, 1ª partie Quando vince la giustizia (prima parte) 27 gennaio 2001
40 La justice finale, 2ª partie Quando vince la giustizia (seconda parte) 28 gennaio 2001

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2001 sono state pubblicate quattro VHS, ognuna con tre episodi dalla M6 Kids[3]. In seguito nel febbraio 2007, la TF1 Video ha distribuito il primo cofanetto composto da tre DVD, che presentano i primi venti episodi[3].

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio e nell'aprile 2001 vennero pubblicate quattro VHS dalla Fox Kids, ognuna composta da tre episodi[4].

Nel 2000 uscì anche una videocassetta omaggio edita e distribuita nei negozi di giocattoli da Giochi Preziosi e GiG per la collana Videogiocando, dove oltre alle pubblicità era presente il primo episodio in forma ridotta, la stessa cosa accade nel 2002 con un altro episodio[5].

Dalla fine di luglio 2001[6] all'inizio di maggio 2002[7] sono state messe in commercio per il circuito delle edicole 40 VHS dalla Fabbri Editore, ognuna delle quali presenta solo un episodio e non segue l'ordine regolare della trama, in modo simile a quanto accaduto nella trasmissione televisiva italiana[6]. Questa edizione veniva venduta assieme ad alcuni albi, un gioco di carte ed alcune statuine dei personaggi in 3D[6].

Nel marzo 2003, Buena Vista Home Entertainment edita altre due VHS, anche queste presentano sempre tre episodi[4], mentre nel marzo 2004 ne esce un'altra, pubblicata dalla Mediafilm in allegato ai quotidiani Il Giorno, il Resto del Carlino e La Nazione, dove stati inclusi gli episodi Furto corazzato e Pericolo!, rinominati in quest'occasione corrispettivamente Colpo n.1 e Colpo n.2[5].

Nel settembre 2005, l'intera serie esce in dieci DVD pubblicati dalla One Movie, successivamente, in occasione del 50º anniversario del fumetto originale, il 4 dicembre 2012 viene reso disponibile un cofanetto contenente i 40 episodi in sei DVD[8].

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

L'intera colonna sonora è stata realizzata da Michel Dax.

Nelle edizioni doppiate in francese ed in inglese, viene utilizzato un brano musicale cantato in apertura, mentre in chiusura è impiegata la versione strumentale.

Sigla italiana

Nella versione italiana, fu usata la sigla italiana per la trasmissione sulle reti televisive Italia 1, Italia Teen Television e Hiro, mentre per quanto riguarda l'home video, sia in VHS che in DVD, è stata utilizzata la sigla originale in versione strumentale (sia in apertura che in chiusura).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ Reintitolato Furto n.1 nell'edizione VHS edita da Mediafilm.
  2. ^ Reintitolato Memoria addio! nell'edizione DVD.
  3. ^ Reintitolato Furto n.2 nell'edizione VHS edita da Mediafilm.
Fonti
  1. ^ Cartoni animati: in autunno arriva Diabolik (I), E-duesse, 20 giugno 2000. URL consultato il 18 marzo 2017.
  2. ^ ITALIA 1: POKEMON E DIABOLIK, Adnkronos, 31 agosto 2000. URL consultato il 18 marzo 2017.
  3. ^ a b Francia, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  4. ^ a b VHS Fox, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  5. ^ a b Altre Videocassette, su Diabolik Club. URL consultato il 30 aprile 2017.
  6. ^ a b c VHS Fabbri, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  7. ^ VHS Fabbri 2, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  8. ^ DVD One Movie, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  9. ^ Diabolik, su Tana delle Sigle. URL consultato il 24 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]