Diabolik (serie animata)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diabolik
serie TV cartone
Diabolik animato.png
Diabolik senza maschera
Titolo orig. Diabolik: Track of the Panther
Lingua orig. francese
Paese Francia, Stati Uniti, Italia
Autore Angela e Luciana Giussani
Regia Jean-Luc Ayak, Thierry Coudert
Produttore Will Meugniot
Mecha design Stéphane Berry
Musiche Michel Dax
Studio Saban International, Ashi Productions
Rete M6 (Francia), Fox Kids (USA)
1ª TV 5 maggio 1999
Episodi 40 (completa)
Aspect ratio 4:3
Durata ep. 24 min
Editore it. Fratelli Fabbri Editori (VHS), Fox Kids (VHS), Buena Vista Home Entertainment (VHS), One Movie (DVD)
Rete it. Italia 1
1ª TV it. 7 settembre 2000 – 28 gennaio 2001
Episodi it. 40 (completa)
Durata ep. it. 24 min
Dialoghi it. Achille Brambilla, Cristina Robustelli, Sergio Romanò, Graziano Galoforo
Studio dopp. it. Merak Film
Dir. dopp. it. Graziano Galoforo
Genere avventura, azione

Diabolik (Diabolik: Track of the Panther) è una serie animata basata sul fumetto italiano Diabolik. Si tratta di una produzione internazionale nata dalla collaborazione tra Saban International, M6 (Francia), Fox Television (Stati Uniti d'America) e Mediaset (Italia)[1].

Note di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Composta da 40 episodi della durata di 24 minuti circa ciascuno, la serie riprende solo vagamente i temi e i personaggi del fumetto, dovendoli adattare ad un pubblico ben più giovane di quello abituale. In particolare le principali differenze sono:

  • il ringiovanimento di Diabolik ed Eva Kant;
  • la sostituzione della Jaguar classica con un'automobile più moderna e frutto di fantasia (dalla linea ispirata però alla Porsche);
  • le vittime dei furti di Diabolik sono solo criminali;
  • l'ispettore Ginko appartiene all'Interpol e non alla polizia locale;
  • la totale assenza di omicidi da parte di Diabolik;
  • lo svolgimento delle avventure in luoghi reali e non nelle fittizie Clerville e Ghenf;
  • la creazione della Confraternita, organizzazione criminale capeggiata da Dane, fratellastro di Diabolik e figlio di King (che ha adottato e cresciuto il "Re del Terrore") inesistente nel fumetto originale.

Trasmissione italiana[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, la serie è stata trasmessa per la prima volta nel 2000 su Italia 1. Il primo episodio viene mandato in onda giovedì 7 settembre alle ore 22:15 dopo il film di prima serata, mentre quelli successivi il sabato e la domenica mattina alle 9:30 all'interno della versione mattutina di Ciao Ciao[2]. Ma dal 27 novembre dello stesso anno la programmazione subisce una nuova variazione, e la serie viene trasmessa dal lunedì al venerdì alle ore 17:00 all'interno del contenitore pomeridiano Bim bum bam, subito dopo due episodi della seconda serie di Pokémon (Pokémon - Oltre i cieli dell'avventura). In Italia, a differenza della Francia, gli episodi non sono stati trasmessi nell'ordine originario di produzione.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione francese è stata diretta da Blanche Ravalec, la quale nella serie doppia anche il personaggio di Eva Kant.

Il doppiaggio italiano è stato effettuato presso lo studio Merak Film sotto la direzione di Graziano Galoforo e con i dialoghi di Achille Brambilla, Cristina Robustelli, Sergio Romanò e dello stesso Galoforo. La trascrizione è stata curata da Stefano Di Modugno, il mix da Moreno Grossi Pometti, la sincronizzazione da Giancarlo Martino ed infine Tiziano Pellegris si è occupato della post-produzione video.

Personaggio Doppiatore francese Doppiatore inglese Doppiatore italiano
Diabolik Pierre-François Pistorio Lawrence Bayne
Tyrone Savage (da giovane)
Claudio Moneta
Simone D'Andrea (da giovane)
Eva Kant Blanche Ravalec Sonia Mazza
Ginko Albert Augier Graham Harley Marco Balbi
Dane Bernard Woringer Tony Daniels
Kevin Duhaney (da giovane)
Marco Balzarotti
Patrizio Prata (da giovane)
Naomi Julie Lemieux
Shauna Macdonald (solo 1 ep.)
Elda Olivieri

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo originale Titolo italiano Prima TV Francia Prima TV Italia
1 En souvenir du passé In nome dei vecchi tempi 5 maggio 1999 17 settembre 2000
2 Prisonnier des glaces Avventura negli abissi 9 settembre 2000
3 Casse-tête chinois Rompicapo cinese 24 settembre 2000
4 L'or noir Un mare di oro 7 settembre 2000
5 L'héritage de King L'eredità di King 10 settembre 2000
6 Un étudiant modèle Uno studente-modello 1º ottobre 2000
7 L'évasion L'incontro con Eva 30 settembre 2000
8 Sur les traces de la Panthère Come una pantera 16 settembre 2000
9 La taupe Chi salverà l'ispettore? 7 ottobre 2000
10 Un pari truqué Il goal della vittoria 8 ottobre 2000
11 Objectif : Diabolik Nel mirino 14 ottobre 2000
12 Fausse monnaie à Miami Un vestito molto prezioso 15 ottobre 2000
13 Complot à Tokyo Il complotto 21 ottobre 2000
14 Rouillez en paix Prima che sia troppo tardi 22 ottobre 2000
15 Triple coup Tre tesori 28 ottobre 2000
16 La menace Furto corazzato[3] 29 ottobre 2000
17 Question de survie Le ricchezze dei Maya 4 novembre 2000
18 La fille de son père Il padre di Eva 5 novembre 2000
19 Souvenirs, souvenirs Perdita di memoria[4] 11 novembre 2000
20 Le cité perdue La città perduta 18 novembre 2000
21 L’œil du cyclone L'uragano 19 novembre 2000
22 Diabolik caméra moteur Luci, motore... Diabolik! 26 novembre 2000
23 Jeux de cache-cache Il tesoro dell'imperatore 12 novembre 2000
24 Haute sécurité Lotta contro il tempo 25 novembre 2000
25 Les joyaux de la couronne I gioielli della corona 28 novembre 2000
26 L’inconnue qui venait du froid Pericolo![5] 27 novembre 2000
27 Une voiture diabolique All'ultimo minuto 23 novembre 2000
28 Chassé-croisé sous la Manche Il diario di Napoleone 2 dicembre 2000
29 Génie virtuel Intelligenza artificiale 3 dicembre 2000
30 Partenaires Il progetto 16 dicembre 2000
31 Plongeon dans le futur Il furto futuro 23 dicembre 2000
32 Obsession Come in un incubo 24 dicembre 2000
33 Étrange alliance Un'alleanza inaspettata 30 dicembre 2000
34 Le poignard et l’épée Una spada dal passato 31 dicembre 2000
35 Les guerriers de l’arc-en-ciel I guerrieri dell'arcobaleno 27 gennaio 2001
36 L’idole des profondeurs Dal profondo degli abissi 13 gennaio 2001
37 Jeu d’enfant Un gioco da ragazzi 14 gennaio 2001
38 Tour de passe-passe Vedo e prevedo 20 gennaio 2001
39 La justice finale, 1ª partie Quando vince la giustizia (prima parte) 27 gennaio 2001
40 La justice finale, 2ª partie Quando vince la giustizia (seconda parte) 28 gennaio 2001

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2001 sono state pubblicate 4 VHS ognuna con 3 episodi dalla M6 Kids[6]. In seguito nel febbraio 2007, la TF1 Video ha distribuito il primo cofanetto composto da 3 DVD che presentano i primi 20 episodi[6].

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio e nell'aprile 2001 vennero pubblicate 4 VHS dalla Fox Kids, ognuna composta da 3 episodi[7].

Nel 2000 uscì anche una videocassetta omaggio edita e distribuita nei negozi di giocattoli da Giochi Preziosi e GiG per la collana Videogiocando, dove oltre alle pubblicità era presente il primo episodio in forma ridotta, la stessa cosa accade nel 2002 con un altro episodio.[8]

Dalla fine di luglio 2001[9] all'inizio di maggio 2002[10] sono state messe in commercio per il circuito delle edicole 40 VHS dalla Fabbri Editore, ognuna delle quali presenta solo un episodio e non segue l'ordine regolare della trama, in modo simile a quanto accaduto nella trasmissione televisiva italiana[9]. Questa edizione veniva venduta assieme ad alcuni albi, un gioco di carte ed alcune statuine dei personaggi in 3D[9].

Nel marzo 2003, Buena Vista Home Entertainment edita altre 2 VHS, anche queste presentano sempre 3 episodi[7] mentre nel marzo 2004 ne esce un'altra, pubblicata dalla Mediafilm in allegato ai quotidiani Il Giorno, il Resto del Carlino e La Nazione dove stati inclusi gli episodi Furto corazzato e Pericolo!, rinominati in quest'occasione corrispettivamente Colpo n.1 e Colpo n.2[8].

Nel settembre 2005, l'intera serie esce in 10 DVD pubblicati dalla One Movie, successivamente, in occasione del 50º anniversario del fumetto originale, il 4 dicembre 2012 viene reso disponibile un cofanetto contenente i 40 episodi in 6 DVD[11].

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

L'intera colonna sonora è stata realizzata da Michel Dax.

Nelle edizioni doppiate in francese ed in inglese, viene utilizzato un brano musicale cantato in apertura, mentre in chiusura è impiegata la versione strumentale.

Sigla italiana

Nella versione italiana, fu usata la sigla italiana per la trasmissione sulle reti televisive Italia 1, Italia Teen Television e Hiro, mentre per quanto riguarda l'home video, sia in VHS che in DVD, è stata utilizzata la sigla originale in versione strumentale (sia in apertura che in chiusura).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cartoni animati: in autunno arriva Diabolik (I), E-duesse, 20 giugno 2000. URL consultato il 18 marzo 2017.
  2. ^ ITALIA 1: POKEMON E DIABOLIK, Adnkronos, 31 agosto 2000. URL consultato il 18 marzo 2017.
  3. ^ Reintitolato Furto n.1 nell'edizione VHS edita da Mediafilm.
  4. ^ Reintitolato Memoria addio! nell'edizione DVD.
  5. ^ Reintitolato Furto n.2 nell'edizione VHS edita da Mediafilm.
  6. ^ a b Francia, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  7. ^ a b VHS Fox, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  8. ^ a b Altre Videocassette, su Diabolik Club. URL consultato il 30 aprile 2017.
  9. ^ a b c VHS Fabbri, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  10. ^ VHS Fabbri 2, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  11. ^ DVD One Movie, su Diabolik Club. URL consultato l'8 aprile 2017.
  12. ^ Diabolik, su Tana delle Sigle. URL consultato il 24 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]