Kilari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kilari
きらりん☆レボリューション
(Kirarin Reboryūshon)
Kilari manga.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante Kilari e Na-san
Generecommedia romantica
Manga
AutoreAn Nakahara
EditoreShogakukan
RivistaCiao, Pucchigumi
Targetshōjo
1ª edizionemarzo 2004 – giugno 2009
Tankōbon14 (completa)
Editore it.Star Comics
1ª edizione it.13 gennaio 2010 – 26 ottobre 2011
Periodicità it.mensile (vol. 1-6)
bimestrale (vol. 7-14)
Volumi it.14 (completa)
Testi it.Luca Toma (traduzioni), Andrea Renzoni (adattamento)
Manga
Kirarin Revolution Special Edition
AutoreTaeko Ikeda
EditoreShogakukan
Targetshōjo
1ª edizioneaprile 2006 – marzo 2009
Tankōbon6 (completa)
Volumi it.inedito
Serie TV anime
RegiaMasaharu Okuwaki (ep. 1-102), Yoshitaka Fujimoto (ep. 103-153)
ProduttoreSusumu Matsuyama (TV Tokyo), Shinsaku Hatta (ep. 1–31), Kensuke Sarai (ep. 32–68), Takahiro Suzuki (ep. 69–102, 103–153), Naohiko Furuichi (ep. 1–102), Mayumi Sato (ep. 103–153)
SoggettoMichihiro Tsuchiya (ep. 1-102), Hiroko Fukuda (ep. 103-153)
Char. designYoshihiro Nagamori
Musichebice (ep. 1-102), Yoichi Sakai (ep. 103-153)
StudioSynergySP, G&G Entertainment (ep. 1-102), SimImage (ep. 103-153)
ReteTV Tokyo, BS Japan, AT-X
1ª TV7 aprile 2006 – 27 marzo 2009
Episodi153 (completa)
Aspect ratio4:3 (ep. 1-102)
16:9 (ep. 103-153)
Durata ep.24 min
Editore it.Universal Pictures (DVD)
Rete it.Italia 1
1ª TV it.11 gennaio – 28 giugno 2010 (interrotta)
Episodi it.102 / 153 Completa al 67% (interrotta)
Durata ep. it.24 min
Dialoghi it.Walter Rubbuli
Studio dopp. it.Logos
Dir. dopp. it.Pino Pirovano, Mario Scarabelli

Kilari (きらりん☆レボリューション Kirarin Reboryūshon?, Kirarin Revolution, lett. "La rivoluzione di Kilari" o "Rivoluzione splendente/scintillante") è un manga shōjo, creato da An Nakahara e pubblicato in Giappone sul mensile Ciao, edito dalla Shogakukan[1], dal marzo 2004 e in seguito dal 2006 su Pucchigumi, fino al giugno 2009. Nel 2007, l'opera ha vinto il premio Shogakukan per i manga come miglior fumetto per bambini[1][2]. Il titolo della serie deriva dal titolo della canzone di debutto di Kilari, che è un gioco di parole giapponese: può essere letta in due modi, perché Kirari, il nome originale della protagonista, anche se è di solito scritto in hiragana, può essere scritto con l'ideogramma Kira, che significa appunto "splendente", "scintillante"[3].

Dal manga è stato tratto un anime, co-prodotto tra il Giappone e la Corea del Sud e andato in onda in Giappone su TV Tokyo tra l'aprile 2006 e il marzo 2009, per un totale di 153 episodi, suddivisi in tre serie[1]. Nell'ultima, dall'episodio 103 all'epilogo, l'animazione è diventata in 3D e prende il nome di Kirarin Revolution Stage 3 (きらりん☆レボリューションSTAGE3 Kirarin Reboryūshon STAGE3?)[1].

In Italia i primi 102 episodi sono stati trasmessi su Italia 1 dall'11 gennaio al 28 giugno 2010[1][4][5]; successivamente gli stessi sono andati in replica su Boing[6], quindi di nuovo su Italia 1 (dal 23 agosto 2010 a partire dall'episodio 52) ed infine su Hiro (dal 29 novembre 2010). La terza serie è tuttora inedita in Italia. Il manga, invece, è stato pubblicato, prima mensilmente per i primi sei volumi e poi a cadenza bimestrale per i successivi, da Star Comics[1][7] dal gennaio 2010[8] all'ottobre 2011[9].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kilari Tsukishima è una quattordicenne golosa, non interessata agli idol o al mondo dello spettacolo, poiché la sua mente è occupata dal cibo. Questa sua passione le ha impedito di trovarsi un ragazzo o di innamorarsi. Un giorno però, salvando una tartaruga su un albero, Kilari incontra Seiji, un ragazzo bellissimo e molto gentile, che in segno di gratitudine per aver salvato il suo animaletto le dà un biglietto per il concerto degli SHIPS, un popolare duo di idol, che si sarebbe tenuto quel giorno. Sul luogo del concerto Kilari ha un accidentale incontro/scontro con un altro bellissimo ragazzo che, dopo aver capito che il biglietto è un regalo di Seiji e che lei se ne è perdutamente innamorata, lo strappa e le dice di stare lontana da Seiji perché loro due vivono in due mondi diversi. Furiosa la ragazza non gli dà retta e riesce a introdursi di nascosto al concerto, scoprendo così che Seiji e l'altro ragazzo, Hiroto, sono in realtà i due membri del duo SHIPS[1]. Capendo cosa voleva dire Hiroto per "due mondi diversi", la ragazza rifiuta di rinunciare a Seiji e dichiara che anche lei diventerà una idol. Ma il mondo dello spettacolo non è tutto rose e fiori, dietro i riflettori ci sono fatica, invidia e rivali senza scrupoli. Inizia così la scalata al successo di Kilari, che dovrà fare i conti con numerosi avversari del mondo dello spettacolo, oltre che col suo cuore, che in seguito comincerà a battere non più per Seiji, ma per Hiroto.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

La protagonista, Kilari Tsukishima

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Kilari Tsukishima (月島 きらり Tsukishima Kirari?)
Doppiata da: Koharu Kusumi (ed. giapponese), Sonia Mazza e Valentina Ponzone (canzoni) (ed. italiana)
La protagonista della storia, è una ragazza molto carina ma anche golosa e impacciata, che tuttavia dimostra sempre un temperamento forte e deciso e non si arrende mai davanti alle difficoltà. All'inizio Kilari non è interessata a diventare una idol, anzi, la sua mente è occupata solo dal cibo; un giorno ha però uno scontro con Seiji Hiwatari, un membro del famosissimo duo SHIPS. Innamorata di lui, decide di diventare una idol per stargli più vicino (anche se poi comincerà ad amare il suo lavoro). Con Seiji ha un rapporto molto bello e da buoni amici, con Hiroto sono come cane e gatto, ma nonostante tutto Kilari finirà per innamorarsi perdutamente di lui. Vive a casa con suo padre Takashi e sua nonna (fan accanita di Hiroto), ha anche un fratello maggiore di nome Subaru, che però vive negli Stati Uniti d'America, dove studia recitazione, inoltre sua madre Urara (che se ne andò di casa quando lei era molto piccola) è in realtà Luna, una famosa attrice di Hollywood. Ha un gatto che si occupa di lei di nome Na-san e a cui lei è molto legata. È nata il 7 luglio, gruppo sanguigno 0, i suoi cibi preferiti sono crêpe e takoyaki.
Na-san (なーさん Nā-san?)
Doppiato da: Chigusa Ikeda (ed. giapponese), Anna Mazza (ed. italiana)
È il gattino tuttofare di Kilari, sa cucinare, cucire, stirare, far le faccende di casa, sistemare i capelli a Kilari, sa praticare molti tipi di spor e ha un discreto successo con le gattine. Appoggia Kilari in qualsiasi occasione ed è di sicuro il suo migliore amico. Adora mangiare i taiyaki (biscotti giapponesi a forma di pesce). È il fratello maggiore di Mya-san e Na-yan. Ha imparato queste cose in un'università per gatti, la Gattica, di cui ha superato l'esame a pieni voti, suscitando la gelosia di Fuusan, il gatto mascotte di Hikaru. È nato il 3 luglio.
Hiroto Kazama (風真 宙人 Kazama Hiroto?)
Doppiato da: Akio Suyama (ep. 1-120), Takuya Ide (ep. 103-153) (ed. giapponese), Simone D'Andrea, Monica Bonetto (da bambino) e Antonio Divincenzo (canzoni) (ed. italiana)
Membro degli SHIPS. Contrariamente a Seiji, è diretto e insensibile, soprattutto con Kilari (non perde mai occasione infatti di dirle che è una stupida), ma è il primo a correre in suo aiuto. È il maggiore di 5 fratelli, e poiché i suoi genitori devono viaggiare spesso per lavoro, lui si occupa di loro e della casa, pertanto è abilissimo a pulire, cucinare e cucire. Con il passare del tempo, si innamora di Kilari, ma sapendo fin dall'inizio che lei è innamorata di Seiji non le si dichiara, non sospettando che la ragazza ha iniziato a provare per lui gli stessi sentimenti. Mostra per la prima volta della gelosia per lei nell'episodio 9, quando lancia una tartaruga addosso a Arashi, vecchio amico di Kilari e uno spasimante, scacciandolo e dicendogli di smetterla e di lasciarla stare. Per all'incirca dieci episodi si reca a New York per studiare danza, ma ritorna subito per aiutare Kilari e per restare con lei. È nato il 10 giugno, gruppo sanguigno A, il suo cibo preferito è la carne alla griglia.
Seiji Hiwatari (日渡 星司 Hiwatari Seiji?)
Doppiato da: Souichiro Hoshi (ep. 1-120), Shikou Kanai (ep. 103-153) (ed. giapponese), Alessio De Filippis e Antonio Divincenzo (canzoni) (ed. italiana)
Membro degli SHIPS. È un ragazzo molto calmo, dolce e, anche se all'inizio non contraccambia i sentimenti di Kilari, alla fine riesce ad avere un certo interesse per lei. Non c'è quasi mai nessuna situazione che lo faccia arrabbiare, a parte quando fanno qualcosa a Kame, la sua tartarughina, che spesso guarda come se ne fosse innamorato. È a conoscenza dei sentimenti che Hiroto prova per Kilari ed è per questo che nel volume 13 dice a Kilari di amarla, solo per far sì che Hiroto si dichiari a quest'ultima. Possiede una tartarughina di nome Kame che è la sua mascotte. È nato il 24 dicembre, gruppo sanguigno AB, i suoi cibi preferiti sono i wagashi, i nattō e le alghe secche sottaceto.

Altri idol[modifica | modifica wikitesto]

Erina Ogura (小倉 エリナ Ogura Erina?)
Doppiata da: Masako Jō (ed. giapponese), Emanuela Pacotto e Simona Scuto (canzoni) (ed. italiana)
Idol della stessa compagnia di Kilari, ha appena debuttato quando appare la protagonista, perciò cerca in tutti i modi di ostacolare il suo debutto, temendo che Kilari le rubi la scena. In questi piani viene sempre aiutata dal suo cagnolino, TanTan. In apparenza è una ragazzina molto dolce e carina, ma in realtà è egoista, furba, aggressiva e senza scrupoli. Nonostante tutto, però, Kilari la ammira profondamente e la aiuta spesso, poiché crede nella loro amicizia, ed Erina si commuove quando Kilari la aiuta. È nata il 20 novembre, gruppo sanguigno AB, il suo cibo preferito è la sogliola alla mugnaia.
Arashi Amamiya (雨宮 嵐 Amamiya Arashi?)
Doppiato da: Takafumi Kawakami (ed. giapponese), Renato Novara (ed. italiana)
Amico di infanzia di Kilari e suo spasimante. Si era trasferito a Osaka quando lui e Kilari avevano 11 anni. Il padre è mago di professione e Arashi segue le sue orme, giocando scherzi a Kilari per farle abbandonare il mondo dello spettacolo e sposarlo. In seguito entra anche lui nel mondo dello spettacolo come illusionista. Possiede un gattino di nome Na-yan, fratello di Na-san e di Mya-san. È nato il 1º gennaio, gruppo sanguigno 0, il suo cibo preferito è l'udon cucinato alla maniera del Kantō.
Aoi Kirisawa (霧沢 あおい Kirisawa Aoi?)
Doppiata da: Chiwa Saitō (ed. giapponese), Deborah Morese e Denise Misseri (canzoni) (ed. italiana)
È la idol più famosa del paese, tanto da essere soprannominata la "Idol Queen" poiché è stata la vincitrice per quattro anni del titolo "Regina di Diamanti degli Artisti". Matura, gentile e saggia, Kilari prova una grande ammirazione per lei e le due ragazze diventano amiche.
Fubuki Todō (藤堂 ふぶき Todō Fubuki?)
Doppiata da: Noriko Shitaya (ed. giapponese), Jolanda Granato e Elena Tavernini (canzoni) (ed. italiana)
Arrogante e presuntuosa, fin da piccola ha fatto la modella, essendo sempre la numero uno, debutta all'improvviso come cantante con l'intenzione di sconfiggere Kilari. Ha un debole per Hiroto, ma non si tratta di vero amore. Ha un pulcino chiamato Toridoshi e un gattino chiamato Mya-san, che è in realtà fratello di Na-san e Na-yan. Per diventare più famosa decide di lasciare la sua agenzia e andare, per breve tempo, alla Black Wood, portando con sé Catherine, la coccodrilla della signora Higashiyama, proprietaria della sua vecchia agenzia.
Akane Minami (南 あかね Minami Akane?)
Doppiata da: ? (ed. giapponese), Giulia Franzoso e Daniela Rando (canzoni) (ed. italiana)
Fredda e seria, fa parte dell'agenzia Higashiyama ed è una idol molto famosa, seconda solo ad Aoi, ed è arrivata seconda per due volte nella gara della "Regina di Diamanti degli Artisti". La sua personalità cambia radicalmente dopo il suo incontro con Kilari: infatti, la ragazza rimane colpita dall'infinita allegria di Kilari, e decide di ritornare la ragazza dolce e gentile di un tempo. Diventa anche una grande amica della stessa Kilari. Prima di essere ingaggiata dalla signora Higashiyama, era una bravissima ballerina, costretta tuttavia ad abbandonare la danza dopo un grave infortunio.
Izumi Amakawa (天川 いずみ Amakawa Izumi?)
Doppiato da: Ryoka Yuzuki (ed. giapponese), Cinzia Massironi (ed. italiana)
È un ragazzo (nell'anime si traveste da ragazza) che vuole entrare nell'agenzia Higashiyama, e per farlo vuole dimostrare alla presidentessa che riuscirà a rovinare la popolarità di Kilari; perciò, durante una gara, bacia Hiroto di fronte alle telecamere, sostenendo che si erano conosciuti da piccoli e avevano il progetto di sposarsi. In questo modo Kilari si ingelosisce.
Il suo vero nome è Hyōtarō Izumi, un ragazzo a cui Hiroto aveva fatto la promessa di diventare con lui un idol, ma a causa del trasferimento della famiglia di Hyōtarō i due si erano separati. Successivamente il primo venne a conoscenza del fatto che Hiroto era diventato un idol famoso in coppia con un altro ragazzo e ne divenne geloso, decidendo così di travestirsi da ragazza e cercando di rovinare la carriera a Kilari. La storia della proposta di matrimonio nasce dalla frase detta da Hiroto quando gli propose di diventare idol con lui: "Tu sei il partner ideale. Se fossi una ragazza, ti sposerei", che Hyōtarō prese sul serio. Quando la sua vera identità viene scoperta, diventa meno aggressivo nei confronti di Kilari.
Hikaru Mizuki (観月 ひかる Mizuki Hikaru?)
Doppiata da: Mai Hagiwara (ed. giapponese), Jenny De Cesarei e Vera Quarleri (canzoni) (ed. italiana)
All'inizio è un po' presuntuosa, ma dopo si rivela un'ottima amica per Kilari. Entra a far parte della sua stessa agenzia, ma solo grazie al suo aiuto, visto che soffre di panico da palcoscenico. Grazie all'aiuto di Kilari supera la paura e diventa sua amica: formeranno un duo, le Kilapika, con cui Hikaru debutterà, ma poi si divideranno perché Hikaru deve iniziare la sua carriera da solista. È nata il 7 febbraio.
Mio e Mao
Doppiate da: Ludovica De Caro e Gea Riva (ed. italiana)
Due gemelle modelle che debuttano come idol formando il duo Supernova, diventando le principali rivali delle Kilapika. Mio e Mao riescono a capire cosa pensa l'altra solo con uno sguardo, si vestono uguali, ma di colori diversi. In seguito, dopo lo scioglimento delle Kilapika, Kuroki le licenzia poiché non gli servono più, cosicché, dopo aver dimostrato che nonostante siano gemelle sono diverse tra loro, entrano a far parte dell'agenzia Muranishi, dopo aver vinto una gara in cui partecipava anche Kilari, formando il nuovo duo "M2".
Noel Yukino (雪野 のえる Yukino Noeru?)
Appare nella 3ª stagione e fa parte delle Milky Way con Kobeni e Kilari. Ha la stessa età di Kilari, ma è una persona molto più matura e seria. Prima di essere una idol andava in una scuola solo femminile e frequentava tutti i club sportivi, poiché è molto dotata per lo sport. Il suo sogno è partecipare un giorno alle Olimpiadi. All'inizio non vuole diventare una idol, ma Kilari le fa cambiare idea. È innamorata del suo amico d'infanzia Ayomi Kurodi (che però è innamorato di Kilari).
Kobeni Hanasaki (花咲 こべに Hanasaki Kobeni?)
Ha 14 anni, appare nella 3ª stagione e fa parte delle Milky Way con Noel e Kilari. Porta gli occhiali e si vede spesso in giro con una sfera di cristallo. È molto timida.

Mascotte[modifica | modifica wikitesto]

Kame (カメさん Kame-san?)
È la mascotte di Seiji, una tartarughina con un buon fiuto.
Kaichō (ネズミ 会長 Nezumi Kanchō?)
È un topolino, presidente dell'agenzia Muranishi.
Na-yan (なーやん Na-yan?)
È il gattino di Arashi. Appartiene alla stessa cucciolata del gattino di Kilari ed è il più piccolo dei tre fratelli. Si diletta in trucchi di magia come il padrone. È un patito delle monete e porta sempre con sé un salvadanaio a forma di maialino sulle spalle avvolto in un panno.
Signor Na (Mr.なー Mr. Na?)
È il gatto di Subaru, il fratello di Kilari e ama la pizza al formaggio.
Mya-san (みゃ~さん Mya-san?)
È una delle due mascotte di Fubuki. È un gatto arrogante, fratello di Na-san e Na-yan.
ToriDoshi (とりどし Toridoshi?)
È una delle due mascotte di Fubuki. È un pulcino.
Katherine
È il coccodrillo della signora Higashiyama.
Myu
È una gattina che si innamora di Na-san dopo essere stata salvata da due gatti cattivi. Appare dall'episodio 54. Nel manga è la gattina di Rai, uno dei gemelli del duo Rhinoceros.
Yoka
La gattina di Izumi. Ha un debole per Na-san.
Fuu-san
È il gatto di Hikaru, appare nell'episodio 64. Odia Na-san perché viene sempre messo in ombra da lui. Ciò succedeva anche ai tempi in cui frequentavano insieme l'università Gattica.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Takashi Tsukishima (月島 天 Tsukishima Takashi?)
Doppiato da: Chomenori Yamawaki (ed. giapponese), Gabriele Calindri (ed. italiana)
È l'apprensivo padre di Kilari. Sulle prime, quando ha saputo che sua figlia poteva diventare una popstar, era contrario anche perché non voleva che sua figlia facesse la fine della madre e di questo ne era molto preoccupato. Ma successivamente, capendo che Kilari era fatta per quel mondo, l'ha incoraggiata a seguire i suoi sogni e ha accettato che la figlia entrasse nel mondo dello spettacolo. Attualmente vive insieme a Baba-chan, la nonna di Kilari.
Signor Kama (Kamata Tomo) (カマ Tomo Kamata?)
Doppiato da: ? (ed. giapponese), Patrizio Prata (ed. italiana)
Autore, scrittore e coreografo delle varie canzoni delle idol. È molto intransigente con le sue clienti.
Baba-Chan (おばあちゃん Obaa-chan?)
Doppiata da: Masako Nozawa (ed. giapponese), Caterina Rochira (ed. italiana)
È la dolce ed energica nonna di Kilari che vive con suo padre sin da quando la madre di Kilari lo ha abbandonato. Vuole molto bene a sua nipote e spesso le dispensa consigli di ogni tipo e le cucina meravigliose prelibatezze. È segretamente una fan accanita di Hiroto e lo adora alla follia.
Subaru Tsukishima (月島 すばる Tsukishima Subaru?)
Doppiato da: Shintarō Asanuma (ed. giapponese), Leonardo Graziano (ed. italiana)
È il fratello giramondo di Kilari che vive a New York. Vuole molto bene a sua sorella ma inizialmente era geloso della sua fama e quindi, una volta che Kilari si sentiva male l'ha rimpiazzata perfettamente in tutto tranne che nella voce e quindi ha riconosciuto le difficoltà e i sacrifici che Kilari ha dovuto superare e quindi si è scusato con sua sorella. Lavora come attore famoso e ha un gatto che gli tiene compagnia di nome Mr.Na.
Miku (みく Miku?) e Sayaka (さやか Sayaka?)
Doppiate da: Serena Clerici (Miku) e Tiziana Martello (Sayaka) (ed. italiana)
Sono le migliori amiche di Kilari nella sua vecchia scuola. Escono di scena dopo l'episodio 18 per poi riapparire brevemente nell'episodio 102.
Shachou Muranishi (村西 社長 Muranishi Shachou?)
Doppiato da: Susumu Chiba (ed. giapponese), Diego Sabre (ed. italiana)
È il direttore dell'agenzia Muranishi. È convinto che gli idol si devono trattare come persone e non come oggetti. Nell'episodio 71, dimostra un certo interesse sia per la signorina Kumoi che per la signora Higashiyama, per la quale lavorava.
Kasumi Kumoi (雲井 かすみ Kumoi Kasumi?)
Doppiata da: Michiko Neya (ed. giapponese), Mavi Felli (ed. italiana)
È la manger di Kilari. In passato era un'idol per l'agenzia Higashiyama, con il nome di Kasumi Hoshino, che poi si è ritirata e ha iniziato a lavorare in coppia con il signor Muranishi, del quale sembra innamorata. Saggia ed esperta, sa consigliare molto bene i suoi assistiti.
Kaoruko Higashiyama (東山薫子 Higashiyama Kaoruko?)
Doppiata da: Alessandra Karpoff (ed. italiana)
È la direttrice dell'agenzia Higashiyama. Nella prima stagione, vuole distruggere l'agenzia di Kilari con ogni mezzo, ma nella seconda lascia da parte i suoi piani per via di una promessa fatta al signor Muranishi, del quale è profondamente innamorata.
Signor Kitagawa
Doppiato da: Paolo De Santis (ed. italiana)
È il segretario dell'agenzia Higashiyama. In alcuni episodi dimostra di essere innamorato della signora Higashiyama.
Tina Garland
Doppiata da: Lara Parmiani (ed. italiana)
La "Idol Queen" di New York, Kilari la conosce durante un viaggio in quella città e le due diventano buone amiche. Capisce subito i sentimenti della protagonista per gli SHIPS, le dice di non farli aspettare troppo e che dovrà scegliere perché non può averli entrambi.
Mochio Mochida
Doppiato da: Massimo Di Benedetto (ed. italiana)
Altro artista che fa parte dell'agenzia Muranishi, è obeso, poco attraente e ha labbra enormi. Fece un provino per entrare negli SHIPS, ma non venne preso. Ha una cotta per Kilari, come Arashi, ma la ragazza non lo corrisponde. Più in là nella serie una ragazza di nome Reiko dimostrerà amore verso di lui, anche se questi la rifiuterà per dedicarsi interamente alla sua carriera d'artista, senza però negarle l'amicizia.
Akira Kuroki
Doppiato da: Alessandro Rigotti (ed. italiana)
È uno stilista famoso, soprannominato il "rivoluzionario" per via delle sue idee, ed è anche il manager delle Supernova per poco tempo. Malvagio e contorto, cerca di rendere impossibile con ogni mezzo la carriera delle Kilapika, arrivando a ferire i sentimenti di Hikaru. Successivamente, cacciate Mao e Mio, fonda la Black Wood, un'oscura agenzia che attira molti artisti e produttori già noti nel mondo dello spettacolo come Pierre Takada, Tommy Bakusho, Gengoro Daimonji, Fubuki Todo e altri. Costringe poi Kilari ad unirsi alla sua agenzia, minacciandola di rovinare le carriere dei suoi amici di fronte ad un suo rifiuto. Tuttavia, nonostante la sua natura di uomo cattivo e senza scrupoli, pronto a tutto pur di ottenere ciò che vuole, da giovane venne tradito e umiliato dalla proprietaria della sua vecchia agenzia di moda, la quale rubò a sua insaputa i modelli per dei vestiti preparati da Kuroki stesso e, inoltre, venne anche tradito dai suoi colleghi che, per non essere licenziati, non presero le sue difese. Fu in quel momento che perse completamente il concetto di "fiducia" negli altri ma grazie a Kilari riesce a convertirsi, liberando lei, gli altri artisti e sciogliendo la Black Wood.
Gengoro Daimonji
Doppiato da: Marco Balzarotti (ed. italiana)
È un eccentrico presentatore televisivo ed attore, famoso per aver interpretato "L'ispettore dalle folte sopracciglia" e amato da tutte le sue fan per il suo celebre "sguardo di sbieco". Si unirà alla Black Wood per poco tempo, nelle vesti di Black Gengoro.
Pierre Takada
Doppiato da: Riccardo Peroni (ed. italiana)
Celebre regista di film romantici. Collabora con Kilari nella prima parte della serie proponendogli di fare un film in cui lei però dovrà baciare Hiroto. Sapendo che non è innamorata di lui, ma di Seiji, alla scena del bacio si copre da una tenda e non bacia veramente Kilari dicendogli di risparmiare il suo primo bacio per la persona che lei ama veramente riferendosi probabilmente a Seiji. Attratto dalle offerte di Akira Kuroki, anche lui si unisce alla Black Wood per poco tempo.
Tommy Bakusho
È un presentatore di spettacoli divertenti; organizza lui la "gara di nuoto degli artisti" e anche lui si unisce per poco tempo alla Black Wood.
Urara Tsukishima / Luna (ルナ Runa?)
Doppiata da: Daniela Fava (ed. italiana)
È una famosa attrice di Hollywood, diventata celebre dopo il suo debutto del suo primo film grazie alle sue doti recitative. In realtà è la madre di Kilari.
Himiko Saotome (サモメヒミコ Samome Himiko?)
Doppiata da : Marcella Silvestri (ed. italiana)
È una disegnatrice di manga comparsa nell'episodio 55. Per disegnare un manga, Kilari (sotto il falso nome di Kirako) le chiede una mano ma, casualmente, la disegnatrice vede i disegni di Naa-San e pensa che li abbia fatti Kilari, così assume la ragazza, ma come prevedibile combina vari pasticci e Naa-san deve risolvere tutto. Ad un certo punto la mangaka vede Kilari impegnarsi e la aiuta perché le ricordava lei da piccola. Si scopre essere una grande fan degli SHIPS e grazie a Kilari riesce a realizzare il suo sogno di incontrarli dal vivo.
Lin Ibuki (伊吹 凛 Ibuki Rin?) e Ren Ibuki (伊吹 冽 Ibuki Ren?)
Due gemelli rivali di Kilari. Lin è energica e combattiva, è innamorata di Hiroto e in giapponese parla in dialetto. Ren, nei momenti in cui Lin ha difficoltà, si traveste e finge di essere sua sorella. Odia Hiroto perché piace a Lin.

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga è stato scritto da An Nakahara e serializzato inizialmente sulla rivista mensile Ciao edita da Shogakukan, dal marzo 2004, per poi spostarsi dal 2006 su Pucchigumi. La stessa cada editrice ha poi raccolto i vari capitoli in quattordici volumi tankōbon usciti tra il 28 agosto 2004[3] e il 24 luglio 2009[10].

Una seconda serie intitolata Kirarin Revolution Special Edition (きらりん☆レボリューション 特別編 Kirarin Reboryūshon Tokubetsu-hen?) è stata scritta da Taeko Ikeda e pubblicata dall'aprile 2006 al marzo 2009. Anche in questo caso i capitoli sono stati raccolti in formato tankōbon per un totale di sei volumi, pubblicati tra il 13 gennaio 2007[11] e il 27 marzo 2009[12].

In Italia la serie originale è stata pubblicata da Star Comics dal 13 gennaio 2010[8] al 26 ottobre 2011[9] mentre la seconda è inedita.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
Kilari (14 volumi)
128 agosto 2004[3]ISBN 4-09-135616-8 13 gennaio 2010[8]
21º febbraio 2005[13]ISBN 4-09-135617-6 10 febbraio 2010[14]
327 aprile 2005[15]ISBN 4-09-135618-4 10 marzo 2010[16]
427 agosto 2005[17]ISBN 4-09-135619-2 8 aprile 2010[18]
526 dicembre 2005[19]ISBN 4-09-130296-3 12 maggio 2010[20]
631 marzo 2006[21]ISBN 4-09-130399-4 24 giugno 2010[22]
729 luglio 2006[23]ISBN 4-09-130525-3 11 agosto 2010[24]
829 novembre 2006[25]ISBN 4-091-30665-9 27 ottobre 2010[26]
930 marzo 2007[27]ISBN 978-4-09-131090-3 23 dicembre 2010[28]
1031 agosto 2007[29]ISBN 978-4-09-131230-3 22 febbraio 2011[30]
1131 gennaio 2008[31]ISBN 978-4-09-131497-0 21 aprile 2011[32]
121º luglio 2008[33]ISBN 978-4-09-131760-5 23 giugno 2011[34]
1328 novembre 2008[35]ISBN 978-4-09-132086-5 22 agosto 2011[36]
1424 luglio 2009[10]ISBN 978-4-09-132685-0 26 ottobre 2011[9]
Kirarin Revolution Special Edition (6 volumi)
113 gennaio 2007[11]ISBN 978-4-09-140314-8
21º dicembre 2007[37]ISBN 978-4-09-140460-2
328 aprile 2008[38]ISBN 978-4-09-140577-7
4luglio 2008[39]ISBN 978-4-09-140689-7
525 dicembre 2008[40]ISBN 978-4-09-140779-5
627 marzo 2009[12]ISBN 978-4-09-140811-2

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Kilari.

Un adattamento anime è stato trasmesso su TV Tokyo, BS Japan e AT-X dal 7 aprile 2006 al 27 marzo 2009 per un totale di 153 episodi suddivisi in tre serie. Le prime 102 puntate, che corrispondono alle prime sue stagioni, furono prodotte in 4:3 con la classica animazione in 2D, mentre a partire dall'episodio 103 (l'inizio della terza stagione) il titolo della serie fu cambiato in Kirarin Revolution Stage 3 (きらりん☆レボリューションSTAGE3 Kirarin Reboryūshon STAGE3?), i disegni sono stati prodotti in 3D e in formato 16:9.

In Italia sono state trasmesse le prime due stagioni su Italia 1 dall'11 gennaio 28 giugno 2010[4][5] per poi tornare in replica su Boing dal 7 giugno[6] e su Hiro dal 29 novembre dello stesso anno. La terza stagione è inedita. L'adattamento italiano dell'anime è molto fedele a quello giapponese, infatti vengono lasciate alcune parole in giapponese. Addirittura vengono tradotte le scritte, i cartelli e i dialoghi degli animali in italiano.

Canzoni e sigle[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anime[modifica | modifica wikitesto]

Giapponesi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Sugao Flavor": canzone di debutto di Kilari e prima sigla finale. Testo di Michito, musica di Tetsuro Oda, arrangiamento di Yasuji Goto, è interpretata da Koharu Kusumi.
  • "Koi Kana (È amore)": seconda canzone di Kilari e prima sigla di apertura. Testo di Makoto Furuya, musica di Tetsuro Oda, arrangiamento di Masaki Iehara, è interpretata da Koharu Kusumi.
  • "Koi Hanabi (I fuochi artificiali dell'amore)": terza canzone di Kilari, scritta e cantata esclusivamente per un concorso, rappresenta i suoi sentimenti per Hiroto. È interpretata da Koharu Kusumi.
  • "Ultra Diva": prima canzone di Fubuki, scritta per un concorso contro Kilari, è un remix di "Koi Hanabi".
  • "Balalaika": quarta canzone di Kilari e seconda opening. È interpretata da Koharu Kusumi.
  • "Ooki na Ai de Motenashite": seconda sigla finale.
  • "Mizuiro Melody (Melodia acquamarina)": è interpretata da Koharu Kusumi ed è la terza sigla finale.
  • "Love Dayo Darling (È amore, tesoro)": è interpretata da Koharu Kusumi ed è la quarta sigla di chiusura.
  • "Love x Mega": è interpretata dagli SHIPS.
  • "Skylanka Summer": è l'unica canzone di Erina.
  • "Moebius": prima canzone di Akane.
  • "Happy": quinta canzone di Kilari e terza opening. È interpretata da Koharu Kusumi.
  • "Koi no Mahou wa Hapipi no Pi!": è la canzone di debutto di Hikaru, interpretata da Mai Hagiwara e la quinta ending (in questo caso, però, è interpretata da Koharu Kusumi).
  • "Olala": è interpretata da Koharu Kusumi.
  • "Hana wo Punn": è interpretata da Kira*Pika ed è la quarta opening.
  • "Futari Ha NS (Sono come Nord e Sud)": è interpretata da Kira*Pika.
  • "Hikari no Naka He... (Nella Luce)": è interpretata da SHIPS.
  • "Chance!": canzone di Kilari e quarta opening, è interpretata da Koharu Kusumi.
  • "Anataboshi": prima canzone delle Milky Way e quinta opening.
  • "Bye bye tan tan tan": seconda canzone delle Milky Way.

Italiane[modifica | modifica wikitesto]

  • "Kilari-Il mondo è con Te ": sigla iniziale e finale[41] interpretata da Valentina Ponzone (ed in minima parte da Giorgio Vanni). Testo di F. Gargiulo, Giorgio Vanni e Max Longhi; questi ultimi hanno composto anche la musica. La videosigla è formata montando riprese di Valentina Ponzone che balla in una scenografia simile a quella giapponese. Al contrario di questa, molte delle scene in cui il formato giapponese era 16:9 letterbox sono state assemblate in 4:3. Sostituisce "Koi Kana". È anche la seconda canzone cantata da Kilari. Ci sono 2 videosigle nella versione italiana:quella della prima stagione che alterna immagini della prima opening giapponese a segmenti in live action[42]. Quella della seconda stagione mostra Kilari che balla sotto uno schermo mentre passano immagini miste tra quelle della seconda opening ed episodi casuali[43]). Inizialmente la sigla di chiusura (nei primi episodi della seconda stagione) è simile alla prima con la differenza che vengono racchiuse in un riquadro da una parte le immagini della ending corrente e dall'altra i crediti italiani;ma negli episodi seguenti le immagini dell'ending vengono messe a tutto schermo in versione creditless con i nuovi crediti italiani e internazionali a comparsa.
  • "Il mio vero volto": canzone di debutto di Kilari, sostituisce "Sugao Flavor". È interpretata da Valentina Ponzone. La musica e i testi sono di Goffredo Orlandi.
  • "You can fly": è l'unica canzone di Erina, sostituisce "Skylanka Summer"; si sente l'inizio negli episodi 16 e 21, mentre viene cantata solo nell'episodio 39. Nell'episodio 71 Erina afferma che ne esistono 17 versioni diverse. È interpretata da Simona Scuto.[44]
  • "Il cuore di una star": canzone di Fubuki, scritta per partecipare a un concorso contro Kilari. Viene eseguita insieme al duo dei Rhynoceros. Sostituisce "Ultra Diva" ed è interpretata da Elena Tavernini. Il testo è di A. Gobbi, la musica di Cristiano Macrì e Antonio D'Ambrosio.
  • "Fuoco d'artificio": terza canzone di Kilari, scritta per partecipare ad un concorso contro Fubuki. Esprime i suoi sentimenti per Hiroto. È interpretata da Valentina Ponzone e viene cantata nell'episodio 25, sostituendo "Koi Hanabi". Il testo è di G. Morra, mentre la musica è di M. Fabrizio.
  • "Balalaika": quarta canzone di Kilari, scritta per il suo primo concerto nell'episodio 28. Mantiene lo stesso titolo della canzone originale, ma è una canzone diversa interpretata da Valentina Ponzone, scritta e composta da Max Longhi e Giorgio Vanni.
  • "Cenerentola, vento di primavera": è l'unica canzone di Kasumi Hoshino (la signorina Kumoi), composta dieci anni prima delle vicende narrate nell'anime; è solo nominata nell'episodio 37.
  • "Cuori all'unisono": prima canzone degli SHIPS, la cantano per il Super Idol Festival. È interpretata da Antonio Divincenzo e sostituisce "Love x Mega". Il testo è di A. Gobbi, la musica di A. D'Ambrosio.
  • "Diventa il mio re": seconda canzone di Fubuki, la canta per il Super Idol Festival ed è interpretata da Elena Tavernini, con testo e musica di F. Cogliati.
  • "Tu sei unica": seconda canzone degli SHIPS, si sente nell'episodio 46 ed è interpretata da Antonio Divincenzo e sostituisce "Love x Mega". La musica e il testo sono di Giorgio Vanni e Max Longhi.
  • "Io ti troverò": canzone di Akane Minami. Sostituisce "Moebius" ed è interpretata da Daniela Rando, con testo e musica di S. Cenci.
  • "La speranza del cuore": canzone di Aoi Kirisawa. È cantata da Denise Misseri, con testo di Oliriana e musica di A. Boriani. Ne canta una parte anche Kilari nell'episodio 86 nel suo programma TV "Café Kilari", perché sostituisce anche la sua canzone "Chance!".
  • "Happy": quinta canzone di Kilari, accennata nell'episodio 60, si sente per intero nel 62. Mantiene lo stesso titolo della canzone originale, ma è una canzone diversa interpretata da Valentina Ponzone.
  • "Magia d'amore": canzone di debutto di Hikaru Mizuki, la canta nell'episodio 63. Sostituisce "Koi no Mahou wa Hapipi no Pi!". È cantata da Vera Quarleri, con testo e musica di Ivan Suardi.
  • "Il filo rosso tra noi due": canzone di debutto di Izumi Amakawa. Izumi ne annuncia l'uscita nell'episodio 64, ma non l'ha mai interpretata.
  • "Inseparabili": canzone di debutto delle Kilapika, interpretata da Valentina Ponzone e Vera Quarleri. Sostituisce Futari Ha NS. Si sente per la prima volta nell'episodio 66 e il titolo viene rivelato nel 71.
  • "Con la punta del naso": seconda e ultima canzone delle Kilapika, interpretata da Valentina Ponzone e Vera Quarleri, sostituisce "Hana wo Punn". Si sente per la prima volta nell'episodio 77, in occasione del loro ultimo concerto. Il testo è di S. Cattani e la musica di Raffaele Rinciari.
  • "Mitical Light": terza canzone degli SHIPS, cantata nell'episodio 78. Interpretata da Antonio Divincenzo sostituisce "Hikari no Naka he...".

Il 15 giugno 2010, Kilari, Balalaika, Fuoco d'artificio, Il cuore di una star, La speranza del cuore, Io ti troverò, Tu sei unica, Diventa il mio re, Cuori all'unisono, Il mio vero volto, Magia d'amore e Con la punta del naso sono state raccolte in un CD dal titolo Kilari con Valentina[45]. Alcuni mesi dopo, a ottobre, le canzoni del CD precedente e cinque ancora inedite (Aria di Vera Quarleri, You Can Fly, Happy, Inseparabili e Mitical Light), per un totale di 17 brani, sono state raccolte in un nuovo CD.

Nel manga[modifica | modifica wikitesto]

  • "Srilanka d'estate" di Erina Ogura (vol. 1)
  • "Sonata d'estate" degli SHIPS (vol. 1)
  • "Kirari*Revolution!" di Kilari Tsukishima (vol. 1)
  • "Vento autunnale al Tajmahal" di Erina Ogura (vol. 2)
  • "Na-san*Revolution!" di Na-san (vol. 3)
  • "Il tempio dell'acqua pura, colori d'inverno" di Erina Ogura (vol. 3)
  • "Crepuscolo in Cappadocia" di Erina Ogura (vol. 5)
  • "Ultra Diva 2006" di Fubuki Todo (vol. 6)
  • "Fuochi d'artificio d'amore" di Kilari Tsukishima (vol. 6)
  • "Supreme Night" degli SHIPS (vol. 7)
  • "Boogie a Samarcanda" di Erina Ogura (vol. 10)
  • "Balalaika" di Kilari Tsukishima (vol. 10)
  • "Love x Mega" degli SHIPS (vol. 10)
  • "Spectrum Kiss" di Cloudy (vol. 10)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Uno sguardo su Kilari, nuova stella del pomeriggio di Italia 1, AnimeClick.it, 10 aprile 2010. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  2. ^ (JA) 小学館漫画賞:歴代受賞者, Shogakukan. URL consultato il 26 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2015).
  3. ^ a b c (JA) きらりん☆レボリューション 1, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  4. ^ a b Francesca Camerino, Kilari: la ragazzina ingorda di cibo in onda su Italia1, in TVBlog.it, 13 gennaio 2010. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  5. ^ a b Italia1: tornano I Simpson e BeyBlade, arriva Kilari, AnimeClick.it, 29 dicembre 2009. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  6. ^ a b Kilari per la 1ª volta su Boing, in superEva. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  7. ^ Recensione Kilari vol. 1 – Star Comics, MangaForever, 30 aprile 2010. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  8. ^ a b c Kilari 1, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  9. ^ a b c Kilari 14, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  10. ^ a b (JA) きらりん☆レボリューション 14, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  11. ^ a b (JA) きらりん・レボリューション特別編 1 (てんとう虫コミックススペシャル), Amazon. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  12. ^ a b (JA) きらりん・レボリューション特別編 6 (てんとう虫コミックススペシャル), Amazon. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  13. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 2, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  14. ^ Kilari 2, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  15. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 3, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  16. ^ Kilari 3, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  17. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 4, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  18. ^ Kilari 4, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  19. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 5, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  20. ^ Kilari 5, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  21. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 6, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  22. ^ Kilari 6, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  23. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 7, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  24. ^ Kilari 7, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  25. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 8, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  26. ^ Kilari 8, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  27. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 9, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  28. ^ Kilari 9, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  29. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 10, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  30. ^ Kilari 10, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  31. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 11, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  32. ^ Kilari 11, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  33. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 12, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  34. ^ Kilari 12, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  35. ^ (JA) きらりん☆レボリューション 13, Shogakukan. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  36. ^ Kilari 13, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  37. ^ (JA) きらりん・レボリューション特別編 2 (てんとう虫コミックススペシャル), Amazon. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  38. ^ (JA) きらりん・レボリューション特別編 3 (てんとう虫コミックススペシャル), Amazon. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  39. ^ (JA) きらりん・レボリューション特別編 4 (てんとう虫コミックススペシャル), Amazon. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  40. ^ (JA) きらりん・レボリューション特別編 5 (てんとう虫コミックススペシャル), Amazon. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  41. ^ Con la differenza che in chiusura vengono usate le immagini di Sugao Flavor divise in due con i crediti di chiusura italiani e internazionali.
  42. ^ Questa è una delle poche sigle che nel passaggio televisivo in Italia mantiene i crediti di apertura in lingua giapponese (considerando solo la prima stagione).
  43. ^ In questo caso appare solo il logo di TV Tokyo nella sigla di apertura
  44. ^ Nell'episodio 69 è interpretata in chiave comica da Emanuela Pacotto, la doppiatrice italiana di Erina.
  45. ^ Kilari: è uscito il CD, Mediaset, 17 giugno 2010. URL consultato il 26 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2010).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga