'Ndrina Zagari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Zagari" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Zagari (disambigua).
Famiglia Zagari
Nomi alternativiZagari-Avignone-Viola-Fazzalari
Area di origineTaurianova, Calabria
Aree di influenzaPiana di Gioia Tauro, Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio, Estero
Periodoanni '70 - in attività
BossRocco Zagari (1962), Ernesto Fazzalari, Rocco Zagari (ucciso nel 1991), Calogero Marcenò, Giacomo Zagari
AlleatiPiromalli, Avignone, Viola, Fazzalari
RivaliGrimaldi, Neri, Asciutto
Attivitàtraffico di droga, riciclaggio di denaro, traffico di armi, estorsione, usura, racket, contrabbando, contraffazione, ricettazione, furto, rapina, truffa, evasione fiscale, appalto pubblico, gioco d'azzardo, gestione dei rifiuti, corruzione, omicidio, infiltrazioni nella pubblica amministrazione
PentitiAntonio Zagari

Gli Zagari è una 'ndrina di Taurianova che opera anche nel Nord Italia e a Roma. È alleata dei Viola anch'essi di Taurianova.

La faida[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Faida di Taurianova.

Il 2 luglio 1989 con l'uccisione di Rocco Neri scoppia una violenta faida tra gli Asciutto-Neri-Grimaldi e gli Zagari-Viola. Avvengono ben 32 omicidi, muore il capobastone Rocco Zagari nel 1991 e il giorno dopo gli Zagari si vendicano uccidendo 4 rivali, di cui a uno tagliano la testa e ci giocano al tiro a segno[1]. Fu sedata dal nuovo organo decisionale della 'Ndrangheta chiamato Provincia[2].

Esponenti di spicco[modifica | modifica wikitesto]

Fatti recenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 30 giugno 2009 viene data la notizia che i carabinieri di Milano arrestato vicino Forlimpopoli il capobastone Rocco Zagari di Rosarno accusato di associazione mafiosa[4].
  • Il 12 dicembre 2017 si conclude l'operazione Terramara-Closed che porta all'arresto di 44 persone e altre 4 sono coinvolte ma già in carcere presunte affiliate ai Avignone-Zagari-Fazzalari-Viola accusati di associazione mafiosa, estorsione, danneggiamenti e porto d'armi illegale, direttamente o indirettametne gestivano l'economia legale e illegale della città di Taurianova[5][6].
  • Il 15 gennaio 2018 vengono sequestrati beni a presunti affiliati degli Zagari–Fazzalari–Viola e Maio–Cianci, in correlazione all'operazione Terramara-Closed[7].
  • Il 21 giugno 2018 si conclude l'operazione Happy Dog che ha portato a 11 provvedimenti di custodia cautelare nei confronti di presunti esponenti degli Zagari-Viola-Fazzari per aver condizionato appalti relativi alla gestione del canile Il Parco a Taurianova e di Mister Dog a Melissa nel crotonese. Tra gli arrestati anche il rappresentante per la Piana di Gioia Tauro dell'associazione "Animalisti italiani"[8][9]. Quando non riuscivano ad ottenere la gestione dei canili a causa di interdittive antimafia, screditavano i gestori attraverso campagne mediatiche riuscendo a coinvolgere non solo tv locali ma anche il programma televisivo nazionale Striscia la notizia[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nicola Gratteri, Fratelli di sangue, Luigi Pellegrini Editore, 2007, p149, ISBN 88-8101-373-8.
  2. ^ Nicola Gratteri, Fratelli di sangue, Luigi Pellegrini Editore, 2007, p68n, ISBN 88-8101-373-8.
  3. ^ Varese spezza l'assedio della mafia, in Corriere.it (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  4. ^ Boss della 'Ndrangheta latitante arrestato vicino Forlì, in Nuova Cosenza. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  5. ^ Taurianova regno di 'ndrangheta, arrestato l'ex sindaco, in repubblica.it, 12-12-2017. URL consultato il 12-12-2017.
  6. ^ Ndrangheta, 48 arresti nel reggino, sequestro per 25 milioni, in affaritaliani.it, 12-12-2017. URL consultato il 12-12-2017.
  7. ^ ‘Ndrangheta, durissimo colpo alle cosche Zagari-Fazzalari-Viola e Maio-Cianci di Taurianova: NOMI e DETTAGLI dell’operazione dei Carabinieri, in strettoweb.com, 15-01-2018. URL consultato il 16-01-2018.
  8. ^ Le mani della 'ndrangheta sui canili. Arresti in Calabria, in repubblica.com, 21 giugno 2018. URL consultato il 21 giugno 2018.
  9. ^ 'Ndrangheta: gestione canili, arresti, in ansa.it, 21 giugno 2018. URL consultato il 21 giugno 2018.
  10. ^ ‘Ndrangheta, il business dei cani randagi: “Campagne mediatiche per screditare i gestori dei canili. Ingannata pure Striscia”, in ilfattoquotidiano.it, 22 giugno 2018. URL consultato il 22 giugno 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]