Sergej Viktorovič Lavrov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sergej Viktorovič Lavrov
Sergey Lavrov 17.03.2010.jpeg

Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa
In carica
Inizio mandato 9 marzo 2004
Presidente Vladimir Putin
Dmitrij Anatol'evič Medvedev
Vladimir Putin
Primo ministro Michail Efimovič Fradkov
Viktor Alekseevič Zubkov
Vladimir Putin
Dmitrij Anatol'evič Medvedev
Predecessore Igor Ivanov

Ambasciatore Russo alle Nazioni Unite
Durata mandato 22 settembre 1994 –
12 luglio 2004
Predecessore Yuli Mikhailovich Vorontsov
Successore Andrey Denisov

Dati generali
Partito politico Russia Unita
Alma mater Istituto statale di Mosca per le relazioni internazionali
Firma Firma di Sergej Viktorovič Lavrov

Sergej Viktorovič Lavrov (in russo: Серге́й Ви́кторович Лавро́в) (Mosca, 21 marzo 1950) è un politico russo ed attuale Ministro degli Affari Esteri della Russia.

Lavrov è di origini armene: infatti suo padre era un armeno che visse a Tbilisi[1].

Lavrov parla inglese, francese e singalese, che ha appreso quando era nello Sri Lanka[2].

Carriera diplomatica[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università Statale di Mosca per le Relazioni Internazionali nel 1972, Lavrov fu inviato come diplomatico sovietico nello Sri Lanka, restandovi fino al 1976. In seguito ritornò a Mosca e lavorò nella sede principale del Ministero degli Affari Esteri del suo paese.

Dal 1981 al 1988 Lavrov fu inviato come consigliere sovietico dell'ONU; successivamente lavorò di nuovo al Ministero degli Affari Esteri russo fino al 1994, quando fu nominato ambasciatore della Russia presso l'ONU. Fu poi eletto diverse volte come presidente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, precisamente nel dicembre 1995, nel gennaio 1997, nel luglio 1998, nell'ottobre 1999[3], nel dicembre 2000, nell'aprile 2002 e nel gennaio 2003[4].

Carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Il 9 marzo 2004 il presidente russo Vladimir Putin lo ha nominato Ministro degli Affari Esteri al posto di Igor Ivanov. Lavrov ha proseguito lo stile del suo predecessore: è un buon diplomatico, ma viene considerato[senza fonte] più come un alto funzionario piuttosto che come un politico vero e proprio, essendo le decisioni in politica estera prese principalmente dal presidente russo.

Nel dicembre 2006 Lavrov fu nominato Persona dell'Anno da Expert magazine, un'importante rivista settimanale russa di finanza.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.armenianow.com/archive/2005/eng/?go=print&id=554
  2. ^ BBC NEWS | Programmes | From Our Own Correspondent | Russia's deep suspicion of the West
  3. ^ Presidents (1990-1999) : Security Council (SC) : United Nations (UN)
  4. ^ Presidents (2000- ) : Security Council (SC) : United Nations (UN)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 171476965 LCCN: no2011097612

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie