Sam Worthington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sam Worthington al Drift Movie Media Event nel 2013.

Sam Worthington, all'anagrafe Samuel Henry J. Worthington (Godalming, 2 agosto 1976), è un attore australiano. Ha ottenuto il massimo successo grazie al ruolo di Jake Sully nel film fantascientifico Avatar di James Cameron del 2009. Diventando successivamente GQ Man of the Year del 2009 in Australia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sam Worthington nasce a Godalming, in Inghilterra, nella contea del Surrey, dove frequenta la Farncombe Junior School. In seguito si trasferisce insieme alla famiglia a Perth, in Australia.
Cresce a Warnbro, sobborgo di Rockingham, nella parte occidentale del paese. Suo padre, Ronald, è un dipendente della centrale elettrica della città, mentre la madre è una casalinga che ha cresciuto lui e la sorella minore.
Frequenta il John Curtin College of The Arts, ma abbandona gli studi all'età di diciassette anni iniziando a lavorare nelle costruzioni e accettando altri incarichi occasionali. Alla fine si reca a Sydney, dove esercita il mestiere di muratore fino a che, nel 1995, viene accettato con una borsa di studio al National Institute of Dramatic Art.

« Ero un muratore, costruivo case. Non ho mai voluto recitare. Quando avevo diciannove anni mi sono messo con una ragazza che doveva fare un'audizione per la Premier Drama School. Ho fatto il provino con lei per farle da supporto morale, per tirarla un po' su. Io venni preso, lei no... non è grandioso l'amore? Mi ha lasciato una settimana dopo! »
(Sam Worthington)

Nel 1998, terminati gli studi, inizia a calcare i palcoscenici rappresentando diverse produzioni con varie compagnie, e dal 2000 comincia a farsi le ossa lavorando in alcune serie tv e pellicole australiane, tra le quali Bootmen (dov'è co-protagonista al fianco di Adam Garcia), Dirty Deeds (2002), Gettin' Square (2003) e una rivisitazione in chiave moderna del Macbeth (2006). Nel 2004 recita accanto ad Abbie Cornish nel film indipendente Somersault, che gli frutta un Australian Film Institute, il principale premio cinematografico e televisivo (equivalente all'Oscar) australiano, al quale era già stato nominato per Bootmen. Nello stesso anno è il regista, sceneggiatore, direttore della fotografia e compositore del cortometraggio australiano Enzo, della durata di sette minuti.[1]

Il successo negli Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

La carriera cinematografica internazionale di Worthington inizia con una serie di piccoli ruoli in produzioni hollywoodiane quali Sotto corte marziale (2002) e The Great Raid - Un pugno di eroi (2005), l'ultimo dei quali è stato girato completamente in Australia.

Nel 2006, quando si cerca un sostituto per Pierce Brosnan nel ruolo di James Bond, Worthington è in lizza per la parte. Il regista di Casino Royale, Martin Campbell, ha sostenuto che solamente lui e Henry Cavill erano due potenziali alternative a Daniel Craig, ma furono scartati perché ritenuti troppo giovani.[2]

Nel 2007 recita nel film Rogue e lo stesso anno gli viene raccomandato di fare il provino per Avatar. Il regista James Cameron lo raccomanda poi ai produttori di Terminator Salvation, quarto capitolo della saga di Terminator, creata proprio da quest'ultimo nel 1984.
Worthington ottiene il ruolo del personaggio principale Jake Sully in Avatar (che si rivelerà il maggior incasso nella storia del cinema) e quello di protagonista, insieme a Christian Bale, anche in Terminator Salvation.
I due film, ma specialmente il primo, lo rivelano al grande pubblico e fanno decollare la sua carriera: nel 2010 esce il blockbuster Scontro tra titani, in cui interpreta il protagonista Perseo accanto a Liam Neeson e Ralph Fiennes; per lo stesso anno è prevista anche l’uscita di Last Night, accanto a Keira Knightley e Eva Mendes, e l'attore ha in programma altri film dove sosterrà ruoli principali. Nel 2011 ha partecipato come attore nello spot pubblicitario del videogioco Call of Duty: Modern Warfare 3, insieme all'attore e produttore statunitense Jonah Hill Feldstein.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Ha avuto una lunga storia con l'attrice compatriota Maeve Dermody[3], e con la stilista Natalie Mark, anch'essa australiana, di nove anni più giovane di lui.[4] Dall'ottobre 2013 ha una relazione con la modella Lara Bingle, nel settembre 2014 la coppia annuncia di aspettare il primo figlio.[5]

Quando aveva circa trent'anni, Worthington ha venduto la maggior parte dei suoi beni, dai quali ha ricavato pressappoco 2.000 dollari, e con i soldi incassati ha poi acquistato un'automobile in cui ha vissuto fino a quando il ruolo ottenuto in Avatar, come ha dichiarato, gli ha "cambiato la vita".[6] Ha vinto il premio GQ Man of the Year del 2009 in Australia, battendo attori quali Eric Bana e Russell Crowe.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Sam Worthington è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enzo (cortometraggio 2004), IMDb.
  2. ^ (EN) Bond News, mi6.co.uk. URL consultato il 16 agosto 2008.
  3. ^ (EN) Maeve Dermody Gets All the Hot Boys, Yahoo!7. URL consultato il 10 dicembre 2009.
  4. ^ (EN) Sam Worthington's girlfriend, The Daily Telegraph. URL consultato il 18 novembre 2009.
  5. ^ Sam Worthington diventerà papà: Lara Bingle è incinta. URL consultato il 13 ottobre 2014.
  6. ^ (EN) Star (magazine), United States, American Media, Inc., 11 gennaio 2010, p. 14.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 56822363 LCCN: no2007132642