Incubus (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Incubus
Gli Incubus in concerto nel 2007.
Gli Incubus in concerto nel 2007.
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative metal[1]
Funk metal[1]
Rap metal[1][2]
Nu metal[2][3]
Rap rock[1]
Alternative rock[1]
Post-grunge[1]
Periodo di attività 1990 – in attività
Album pubblicati 13
Studio 7
Live 5
Raccolte 1
Sito web
Incubus (Logo).png

Gli Incubus sono un gruppo musicale alternative metal statunitense, formatosi nel 1991 a Calabasas (California).

All'inizio della loro carriera si sono distinti come esponenti del filone nu metal, nella fattispecie una declinazione più classica e meno aggressiva ispirata da Primus, Red Hot Chili Peppers e Faith No More.[2]

Storia del gruppo[modifica | modifica sorgente]

Primi anni e album di debutto (1991-1997)[modifica | modifica sorgente]

Alla fine degli anni ottanta il futuro cantante Brandon Boyd e il futuro batterista Jose Pasillas si conobbero alle scuole elementari come compagni di classe. Successivamente frequentarono anche la stessa scuola media, dove conobbero il chitarrista Mike Einziger. Nel liceo di Calabasas cominciarono a "parlare" di musica e con l'avvento di Dirk Lance (alias Alex Katunich), bassista studente come loro, cominciarono a mettere in pratica quello che fino ad allora era stato solo teoria.

Nel 1991 decisero di formare un gruppo: inizialmente i ragazzi, senza patente, riuscirono a suonare poco in giro, ma al compimento del sedicesimo anno di età di Boyd con conseguente arrivo della patente si ritrovarono a suonare dal vivo nei club californiani girando la San Fernando Valley. Il primo demo (la leggenda vuole che sia stato prodotto grazie a 100 dollari trovati per terra da Einziger), si intitola Closet Cultivation, pubblicato in musicassetta nel 1994 e costituito da tre brani; il 7 gennaio dell'anno successivo venne pubblicato il secondo demo, dal titolo omonimo e costituito da cinque canzoni (quattro inedite). Cominciarono ad arrivare i primi consensi e così nel novembre 1995 la Chillium e la Red Eye Records pubblicarono il loro primo album in studio, Fungus Amongus, prodotto da Jim Wirt. Il disco si può considerare come uno dei primi lavori con influenze nu metal, insieme ai Korn, senza l'influenza dei quali gli Incubus non si sarebbero mai formati.

Sulla scia del disco, uscito comunque in una prima tiratura di sole 1.000 copie, gli Incubus continuarono con le performance dal vivo in giro per la California, ed è proprio durante uno di questi concerti, al "Cody" di Los Angeles per la precisione, che vennero avvicinati da Gavin Koppel (alias DJ Lyfe), il quale pensò di unire la loro musica con le proprie tracce hip hop. "Ma non era semplicemente quella l'idea: molti gruppi avevano già un DJ che semplicemente scratchava qua e là. Noi volevamo poter aggiungere uno strumento alla nostra musica, né più né meno di una chitarra, basso o tastiera!".

La Immortal Records, responsabile del successo dei Korn, dopo i soldi riscossi con la band prodotta precedentemente, tentò la fortuna e decise di pubblicare, sempre sotto la produzione di Jim Wirt, l'EP Enjoy Incubus il 7 gennaio 1997, a due anni esatti di distanza da Fungus Amongus. Il gruppo cominciò dei piccoli tour insieme a gruppi quali Far, i Phunk Junkeez, The Urge, Shootyz Groove e altri, per la promozione del disco. Ma la notorietà non tardò ad arrivare grazie al Life is Peachy Tour al quale parteciparono assieme agli Urge di spalla ai Korn e che li portarono in tutto il mondo, ed anche alla colonna sonora di Spawn, alla quale collaborarono scrivendo Familiar insieme a DJ Greyboy.

S.C.I.E.N.C.E. (1997-1998)[modifica | modifica sorgente]

Gli Incubus però "esplodono" all'uscita del secondo album S.C.I.E.N.C.E.; il disco, uscito nel novembre 1997 fu registrato in sei settimane alla 4th Street Recording sotto la supervisione di Jim Wirt, ormai fedele produttore, il quale a detta del gruppo "...migliorò tutto quello che avevamo fatto senza tentare di cambiarlo o di stravolgerlo!". Gli Incubus iniziarono così un tour con i 311 e con i Sugar Ray, tour che aumentò i consensi del pubblico nei loro confronti, ma che fece allontanare DJ Lyfe dal gruppo poiché, a detta del resto del gruppo, "...avrebbe rischiato di compromettere la nostra produttività". Il suo posto venne preso da Chris Kilmore (alias DJ Kilmore).

Grazie a S.C.I.E.N.C.E., il gruppo partecipò ad importanti festival mondiali, quali l'Ozzfest e il Reading and Leeds Festivals, esibendosi insieme ad artisti quali System of a Down, Snot, Hed P.E.; successivamente il gruppo partì assieme a Korn, Limp Bizkit, Orgy, Rammstein e Ice Cube per il Family Values Tour.

S.C.I.E.N.C.E. è caratterizzato da suoni di chitarra molto duri e corposi tipici del nu metal ma con frequenti inserti funky che richiamano i lavori precedenti della band. Non manca la parte elettronica curata soprattutto da Einziger. Boyd si destreggia tra parti vocali melodiche e parti gridate tipiche di stili metal più estremi. Tutto l'album è caratterizzato, inoltre, da linee ritmiche molto decise e tirate. Lo stile complessivo dell'album è a forti tinte statunitensi.

Make Yourself (1999-2000)[modifica | modifica sorgente]

Dopo due anni vissuti "on the road" in giro per il mondo, gli Incubus si ritrovarono nuovamente in studio per registrare il nuovo album, pubblicato verso la fine di ottobre 1999 con il titolo Make Yourself, reso famoso dai singoli Pardon Me e Stellar. Il disco fu registrato ogni giorno per nove settimane nell'estate agli NRG Recording Studios con la co-produzione di Scott Litt (in precedenza produttore dei R.E.M., Nirvana e dei Days of the New) e mixato da Rick Will e dallo stesso Litt.

Il disco si discosta leggermente dallo stile nu metal che aveva caratterizzato i dischi precedenti e inizia ad avvicinarsi a sonorità più tipicamente rock. Le parti vocali sono molto più melodiche. I suoni adottati per le chitarre sono sempre molto decisi e presenti ma si intuisce un'apertura, da parte di Einziger, verso nuove timbriche. I singoli Drive e Pardon Me evidenziano tutto ciò. La band è ancora ancorata al nu metal americano grazie alle parti ritmiche di basso e batteria e agli inserti di DJ Kilmore.

Il gruppo successivamente intraprese un tour con Primus e Buckethead il 6 novembre a Cleveland (Ohio) per poi partecipare allo Sno-Core Tour; nella primavera del 2000 intrapresero il tour europeo, partendo da Manchester, mentre nell'agosto dello stesso anno esce, in edizione limitata di sole 100.000 copie, la registrazione di una performance acustica tenuta in uno studio televisivo, durante la quale eseguono anche No Scrubs delle TLC e che nella prima settimana registra vendite intorno alle 40.000 copie. I cinque californiani ricominciarono più tardi a girare l'America assieme a Deftones e Taproot.

Morning View (2001-2002)[modifica | modifica sorgente]

Chris Kilmore

Gli Incubus decisero di prendersi una pausa durante la prima parte del 2001, prima di andare in una villa sulla spiaggia di Malibu, in California, per registrare il loro quarto album. Il 23 ottobre 2001, anticipato dal singolo Wish You Were Here, venne pubblicato il più riflessivo Morning View, album le cui sonorità cambiano ancora e si avverte sempre di più il passaggio ad uno stile più riflessivo e meno schizofrenico. I suoni chitarristici sono decisamente meno duri. Boyd si adagia su melodie più avvolgenti e pensati e inizia a mettere in risalto tutto il suo talento canoro. La band con questo album esce definitivamente dallo stile nu metal e si avvicina sempre più ad uno stile rock più classico.

La band poi ripartì per il tour promozionale, il Civic Tour, che interessò diverse parti del Globo e nell'estate del 2002 il gruppo rimase occupato nel tour americano alla fine del quale si prende un periodo di riposo. Il 3 aprile 2003 Boyd annunciò la dipartita del bassista Dirk Lance, il quale venne rimpiazzato da Ben Kenney (proveniente dai The Roots), che fece il proprio debutto con il gruppo al Lollapalooza 2003. Il 2 ottobre 2003, tramite la "World Wide Live Fan Conference", il gruppo annunciò l'arrivo del quinto lavoro in studio, che sarebbe uscito sotto la Epic Records.

A Crow Left of the Murder... (2003-2004)[modifica | modifica sorgente]

Le registrazioni si svolsero alla Southern Tracks Recording Studios di Atlanta e furono eseguite completamente dal vivo, senza l'uso del multitraccia. Nel dicembre 2003 uscì il primo singolo, Megalomaniac, una controversa invettiva contro il governo di George W. Bush. Nel 2004 venne pubblicato il quinto album, A Crow Left of the Murder, e cominciò a circolare su MTV anche il videoclip di Talk Shows on Mute, ispirato al romanzo La fattoria degli animali di George Orwell. Nell'estate del 2004 cominciò il tour mondiale, culminato con la pubblicazione del DVD Alive at Red Rocks, registrato a Red Rocks, nel Colorado.

A Crow Left of the Murder segnò un cambiamento decisivo nel sound del gruppo: ormai le sonorità nu metal sono un lontano ricordo e anche la parte ritmica è ormai allineata allo stile degli Incubus grazie anche al contributo in fase di composizione del nuovo arrivato Ben Kenney. Boyd sfoggia acuti e melodie all'altezza del suo talento incominciando a crearsi uno stile totalmente personale. I suoni delle chitarre sono decisamente più alternative rock e, in fase di composizione, Einziger impreziosisce le sue parti con fraseggi di ottima tecnica. Cambiamento importante è anche la quasi totale abolizione dello scratch da parte di DJ Kilmore, il quale si dedica sempre di più all'uso del sintetizzatore.

Light Grenades e Monuments and Melodies (2005-2010)[modifica | modifica sorgente]

Nella primavera del 2005 cominciano le registrazioni del sesto album, intitolato Light Grenades e pubblicato il 28 novembre 2006 dopo vari rinvii. Il disco debuttò alla prima posizione della classifica Billboard, spinto dal primo singolo estratto Anna-Molly. Successivamente, il gruppo lanciò un concorso per realizzare il video del secondo singolo estratto Dig, mentre nell'estate del 2007 venne estratto il singolo Love Hurts.

Light Grenades è un album dalle sonorità molto aggressive e decise ma le linee melodiche restano sempre rock. C'è un uso più deciso di tastiere ed effetti. Le parti vocali a tratti sono leggermente più ostiche rispetto al precedente album ma in linea di massima mantengono fondamentalmente le stesse caratteristiche.

Il 16 giugno 2009 venne pubblicato il Greatest Hits Monuments and Melodies, composto da due dischi che contiene anche rarità e i due inediti Black Heart Inertia e Midnight Swim.

If Not Now, When? (2011-presente)[modifica | modifica sorgente]

Il manager degli Incubus Steve Rennie rivelò attraverso un messaggio l'ultimazione di un nuovo album del gruppo. Il 12 luglio 2011, a distanza di cinque anni da Light Grenades, uscì pertanto If Not Now, When?, caratterizzato da nuove sonorità e dalla tendenza di alleggerire molto i suoni. Le parti vocali sono le protagoniste di questo album e Boyd sfoggia tutto il suo potenziale. I brani sono molto riflessivi e avvolgenti. Le parti strumentali formano una base omogenea senza mai uscire fuori dalle righe e preparano il campo alle melodie cantate. Einziger e DJ Kilmore utilizzano molti suoni di tastiere e pianoforti a rendere ancora più denso il tappeto musicale. Einziger inoltre utilizza pochissimi suoni distorti per le sue chitarre.

Il 14 agosto 2012 è stato pubblicato dalla Legacy Recordings Incubus HQ Live, disco dal vivo in versione CD, DVD e box con doppio CD e DVD registrato durante una residency di sette date tenute dalla band californiana a La Brea Avenue di Los Angeles dal 30 giugno al 6 luglio dell'anno precedente, al fine di promuovere il nuovo album. La band terminò il suo tour con l'Honda Civic Tour, il quale comprende solamente concerti nell'America del Nord, partito il 10 agosto 2012 e con conclusosi il 10 settembre 2012. Al tour parteciparono anche i Linkin Park e i MUTEMATH.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Ex componenti[modifica | modifica sorgente]

  • Dirk Lance – basso (1990-2003)
  • DJ Lyfe – giradischi (1995-1997)

Timeline dei componenti[modifica | modifica sorgente]

Chris Kilmore DJ Lyfe Ben Kenney Dirk Lance Jose Pasillas Mike Einziger Brandon Boyd

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album in studio[modifica | modifica sorgente]

Album dal vivo[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Videografia[modifica | modifica sorgente]

DVD[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f (EN) Incubus in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 13 aprile 2013.
  2. ^ a b c Tommaso Iannini. Nu metal. Giunti Editore, 2003, ISBN 88-09-03051-6 p. 47.
  3. ^ (EN) Make Yourself in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 13 aprile 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]