Fulton John Sheen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fulton John Sheen
arcivescovo della Chiesa cattolica
Pio XII e Fulton J. Sheen.jpg
Monsignor Fulton John Sheen con papa Pio XII.
Archbishop Sheen COA.svg
Da per Matrem Me venire
Incarichi ricoperti Vescovo ausiliare di New York e vescovo titolare di Cesariana
Vescovo di Rochester
Arcivescovo titolare di Newport
Nato 8 maggio 1895 ad El Paso
Ordinato presbitero 20 settembre 1919
Nominato vescovo 28 maggio 1951 da papa Pio XII
Consacrato vescovo 28 maggio 1951 dal cardinale Adeodato Giovanni Piazza, O.C.D.
Elevato arcivescovo 6 ottobre 1969 da papa Paolo VI
Deceduto 9 dicembre 1979 a New York

Fulton John Sheen, nato Peter John (El Paso, 8 maggio 1895New York, 9 dicembre 1979), è stato un arcivescovo cattolico e scrittore statunitense. È stato uno dei primi e più celebri telepredicatori cattolici, prima via radio e successivamente per televisione[1][2].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ultimo di quattro figli di Newton e Delia Fulton, fu battezzato con il nome di Peter John.

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica sorgente]

Il 20 settembre 1919 è stato ordinato sacerdote per la diocesi di Peoria, nell'Illinois, città nella quale si era trasferito giovanissimo con la famiglia. Ha compiuto i propri studi universitari presso l'Università Cattolica d'America, a New York e successivamente, nel 1923, ha ottenuto il dottorato in filosofia all'Università Cattolica di Lovanio, in Belgio.

Ministero episcopale[modifica | modifica sorgente]

Il vescovo Sheen il 23 ottobre 1956.
Il vescovo Sheen con il ferraiolo, 1952.

Il 28 maggio 1951 papa Pio XII lo ha nominato vescovo titolare di Cesariana e vescovo ausiliare di New York; ha ricevuto la consacrazione episcopale l'11 giugno successivo dalle mani del cardinale Adeodato Giovanni Piazza, coconsacranti l'arcivescovo Leone Giovanni Battista Nigris ed il vescovo Martin John O'Connor (poi arcivescovo).

In questa veste, tra il 1962 e il 1965, partecipò come padre conciliare a tutte e quattro le sessioni del Concilio Vaticano II.

Il 21 ottobre 1966 papa Paolo VI lo ha nominato vescovo di Rochester, dalla quale rassegnò le dimissioni per raggiunti limiti d'età il 6 ottobre 1969; quello stesso giorno e fino alla sua morte è stato arcivescovo titolare di Newport.

È morto il 9 dicembre 1979 per problemi cardiaci, all'età di 84 anni. Il suo corpo riposa nella cripta della cattedrale di San Patrizio a New York.

Nel 2002 sono state aperte le pratiche per la canonizzazione, ricevendo pertanto l'appellativo di Servo di Dio, mentre il 28 giugno 2012 papa Benedetto XVI ne ha dichiarato le virtù eroiche attribuendogli così il titolo di Venerabile[3].

La causa di beatificazione è stata sospesa a tempo indefinito a causa del rifiuto dell'Arcidiocesi di New York di spostare temporaneamente le spoglie di Sheen nella Diocesi di Peoria, operazione necessaria per il proseguimento della causa.[4][5]

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Successione apostolica[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Successione apostolica.

Opere principali[modifica | modifica sorgente]

  • God and Intelligence in Modern Philosophy (1925, Longmans, Green and Co.)
  • The Seven Last Words (1933, The Century Co.)
  • Philosophy of Science (1934, Bruce Publishing Co.)
  • The Eternal Galilean (1934, Appleton-Century-Crofts)
  • Calvary and the Mass (1936, P. J. Kenedy & Sons)
  • The Cross and the Beatitudes (1937, P. J. Kenedy & Sons)
  • Seven Words of Jesus and Mary (1945, P. J. Kenedy & Sons)
  • Communism and the Conscience of the West (1948, Bobbs-Merrill)
  • Peace of Soul (1949, McGraw-Hill)
  • Three to Get Married (1951, Appleton-Century-Crofts)
  • Life Is Worth Living, Serie 1-5 (1953–1957, McGraw-Hill)
  • Way to Happiness (1953, Maco Magazine)
  • Way to Inner Peace (1955, Garden City Books)
  • Life of Christ (1958, McGraw-Hill)
  • Missions and the World Crisis (1963, Bruce Publishing Co.)
  • Footprints in a Darkened Forest (1967, Meredith Press)
  • Lenten and Easter Inspirations (1967, Maco Ecumenical Books)
  • Treasure in Clay: The Autobiography of Fulton J. Sheen (1980, Doubleday & Co.)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Reeves, Thomas C.: America's Bishop. The Life and Times of Fulton J. Sheen, Encounter Books, San Francisco, 2001.
  • (EN) Sherwood, Timothy H.: The Preaching of Archbishop Fulton J. Sheen: The Gospel Meets the Cold War, Lexington Books, 2010.
  • (EN) Winsboro, Irvin D. S.; Epple, Michael: Religion, Culture, and the Cold War: Bishop Fulton J. Sheen and America's Anti-Communist Crusade of the 1950s, Historian, 2009.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) NNDB Tracking the entire world - Fulton J. Sheen
  2. ^ (EN) Emmy-winning televangelist on path toward sainthood: Sheen would be 1st American-born man canonized
  3. ^ Promulgazione di decreti della congregazione per le cause dei santi
  4. ^ (EN) Sheen Cause Suspended, Call for Prayer. URL consultato il 4 settembre 2014.
  5. ^ Sheen, stop alla beatificazione: due diocesi si contendono il corpo. URL consultato il 4 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo titolare di Cesariana Successore BishopCoA PioM.svg
- 28 maggio 1951 - 21 ottobre 1966 Angelo Felici
Predecessore Vescovo di Rochester Successore BishopCoA PioM.svg
James Edward Kearney 21 ottobre 1966 - 6 ottobre 1969 Joseph Lloyd Hogan
Predecessore Vescovo titolare di Newport
Pro hac vice titolo arcivescovile
Successore Archbishop CoA PioM.svg
- 6 ottobre 1969 - 9 dicembre 1979 Howard George Tripp

Controllo di autorità VIAF: 44289057 LCCN: n79084411