Lower Manhattan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Localizzazione

Lower Manhattan (anche Downtown Manhattan) è un quartiere del borough centrale di New York, che tradotto in italiano, significa Bassa Manhattan, riferendosi alla punta meridionale dell'omonima isola. È diventato famoso in particolare per le Torri Gemelle del World Trade Center, che vi sorgevano dal 1973 al 2001, quando furono distrutte a seguito degli attentati dell'11 settembre.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi a colonizzare New York furono gli olandesi verso gli inizi del Cinquecento, ma allora la città non era ancora stata suddivisa in quartieri; con l'arrivo degli inglesi l'assetto della città cominciò a cambiare e la parte a sud dell'isola venne chiamata appunto Lower Manhattan. Il quartiere è oggi considerato il più importante della città,[senza fonte] anche perché fu proprio qui che i primi abitanti di New York mossero i primi passi e fu anche qui che si svilupparono le prime forme di commercio, quando l'olandese Peter Minuit fece uno dei più famosi investimenti terrieri della storia, acquistando l'isola di Man-a-hatt-ta (così allora veniva chiamata dagli olandesi) dagli indiani Algochini per 24 dollari di perline e bigiotteria.

Le prime costruzioni e grattacieli[modifica | modifica wikitesto]

Lower Manhattan è considerato per antonomasia il quartiere nel quale le chiese coloniali e gli antichi monumenti si ergono all'ombra dei grattacieli, dove gli edifici ospitano il cuore finanziario della città (vedi la borsa di Wall Street). In questo quartiere vi si trova inoltre il Federal Hall National Monument, famosissimo perché fu il luogo nel quale George Washington giurò per diventare il primo presidente della storia degli Stati Uniti. Ma Lower Manhattan conobbe il suo definitivo splendore nel 1973, anno in cui venne completato il World Trade Center, con le sue due torri gemelle che svettavano su tutta l'isola e gli altri cinque edifici minori che contribuirono al rafforzamento economico della città e dell'intera nazione in generale, divenendo il cuore pulsante di tutte le attività economiche e finanziarie del paese. Senza dimenticare il World Financial Center, che con i suoi quattro grattacieli a forme geometriche, completò l'idilliaco panorama della Lower. Dopo l'attacco terroristico dell'11 settembre 2001 che, come già detto in precedenza, distrusse il World Trade Center, sembrò in un primo momento che il quartiere avesse perso tutto il suo lustro precedente, perché l'attentato aveva anche determinato parecchie difficoltà alla borsa, tanto da far tornare alla mente gli incubi del crack del 1929, ma in seguito le attività si sono progressivamente normalizzate. Lower Manhattan è diventato ora anche un luogo di memoria, perché subito dopo la rimozione delle macerie del World Trade Center, venne costruita un'area chiamata Ground Zero, diventato luogo di preghiera in memoria delle vittime e divenuto anche teatro della visita nel 2008 di papa Benedetto XVI. Tra gli altri monumenti da ricordare, vi sono la Trinity Church, la più famosa cattedrale della città dopo quella di St. Patrick e Battery Park, il parco più grande dopo Central Park.

Lower Manhattan dallo Staten Island Ferry

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 40°42′28″N 74°00′43″W / 40.707778°N 74.011944°W40.707778; -74.011944