Lower East Side

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 40°43′08.4″N 73°59′16.8″W / 40.719°N 73.988°W40.719; -73.988

Localizzazione sulla mappa

Il Lower East Side è un quartiere della “circoscrizione” o “distretto” (borough) di Manhattan, nella città di New York. È situato lungo l’East River (uno stretto braccio di mare che separa Manhattan ad est da Brooklyn e dal Queens), all’incirca dal Ponte di Manhattan (Manhattan Bridge) alla 14ª Strada (14th Street). Ad ovest è approssimativamente delimitato dalla Bowery.

È uno dei quartieri più vivaci e più ricchi di storia di Manhattan, perché da sempre accoglie i nuovi immigrati. Nel corso del tempo vi si è stabilito un vero mosaico di popolazioni: irlandesi, neri, ebrei, italiani, cinesi, tedeschi e latino-americani, per citarne solo alcuni. Ogni etnia ha impresso il proprio segno distintivo nel tessuto urbano e si è adoperata per organizzarsi in comunità, creando proprie associazioni di mutuo soccorso. Queste società di assistenza svolgevano un ruolo fondamentale, offrendo al nuovo arrivato lavoro, alloggio e inserimento sociale. Le comunità erano fondate su criteri sia etnici sia religiosi; in questo modo, le organizzazioni non erano solo ebraiche, bensì ebraico russe, ebraico polacche, ebraico ungheresi. Lo stesso valeva per immigrati italiani: essi si stabilirono nel Lower East Side non tanto in quanto italiani, bensì raggruppandosi, a seconda della provenienza, tra napoletani, siciliani e milanesi. I nuovi immigrati hanno mantenuto la cucina dei paesi originari e il Lower East Side propone alcuni dei ristoranti migliori e meno cari della città.

Chinatown[modifica | modifica sorgente]

Columbus Park[modifica | modifica sorgente]

All'angolo tra Bayard e Mulberry Street. Occupa lo spazio di precedenti campi coltivati che nel XVII secolo appartenevano Bayard, di cui una via porta ancora il nome. A metà del XIX secolo, Mulberry Street conduceva ai Five Points, nel centro del Sesto Distretto, che molti chiamavano "Bloody Old Sixth", il "maledetto vecchio sesto" (bloody significa anche sanguinante). Si tratta della zona più disastrata che New York abbia mai visto. All'epoca, l'area era il feudo della comunità irlandese; in seguito vi affluirono gli italiani, che cercavano alloggi a buon mercato e giungevano talvolta a vivere in dodici persone e forse più per stanza. Le baracche di Five Points furono rase al suolo nel 1892 e sostituite da Columbus Park. Fin dalla sua inaugurazione, il parco divenne il luogo prediletto delle orchestre all'aperto e delle cerimonie nazionali. Nel Columbus Day e in altri giorni festivi, i musicisti del quartiere si riunivano nel parco per suonare musiche italiane; gli ambulanti offrivano spuntini e i fuochi d'artificio aggiungevano una nota di colore all'atmosfera festiva.

Church of Transfiguration[modifica | modifica sorgente]

Eretta nel 1801 in stile georgiano da una comunità inglese luterana della First Church of Zion, la chiesa ha subito nel tempo vari cambiamenti. Nel 1853, la Chiesa cattolica rilevò lo stabile perché le comunità italiana e irlandese, all'epoca in piena espansione, potessero praticarvi il culto. In seguito, negli anni '50, i cinesi popolarono la parrocchia, che oggi conta fedeli quasi esclusivamente di questa etnia. Negli orari apposti all'entrata della chiesa viene segnalato che la messa in rito cattolico è celebrata in mandarino, cantonese e inglese.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America