Follies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Follies
Lingua originale Inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1971
Genere Musical
Regia Harold Prince e Michael Bennett
Soggetto James Goldman
Sceneggiatura Stephen Sondheim
Coreografia Michael Bennett
Personaggi
  • Sally
  • Phyllis
  • Benjamin
  • Buddy
  • Carlotta Campion
  • Solange LaFitte
  • Heidi Schiller
  • Stella Deems
  • Hattie Walker
Musiche Stephen Sondheim
Scenografia Boris Aronson
Costumi Florence Klotz
Trucco Florence Klotz
Tecnico luci Tharon Musser
Premi

Lista di premi e nomination di Follies

Follies è un musical del 1971 con musica e libretto di Stephen Sondheim e sceneggiatura di James Goldman. La produzione originale di Broadway aprì il 4 aprile 1971 con la regia di Harold Prince e Michael Bennett (che curava anche le coreografie). Il musical fu nominato a undici Tony Award, vincendone sette. La produzione originale, che chiuse in rosso, replicò per 522 volte. Il musical ha avuto numerosi revival sia a Broadway che a Londra, e la colonna sonora contiene celebri canzoni diventate un repertorio classico del teatro musicale, tra le quali "Broadway Baby", "I'm Still Here", "Too Many Mornings", "Could I Leave You?" e "Losing My Mind".

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il musical parla della riunione di un gruppo di attori e cantanti che si esibivano molti anni prima, tra le due guerre mondiali, nel teatro in cui recitavano e che ora deve essere demolito. Il gruppo si esibiva nel "Weismann's Follies," una rivista musicale molto simile ai Ziegfeld Follies. La trama è incentrata specialmente su due coppie che hanno partecipato alla riunione: Buddy e Sally Durant Plummer e Benjamin e Phyllis Rogers Stone. Sally e Phyllis erano delle showgirl al tempo del Follies. Entrambe le coppie sono profondamente infelici nei loro matrimoni: Buddy, diventato un commesso viaggiatore, ha imbastito una relazione con una ragazza incontrata in viaggio per affari; Sally, invece, è ancora innamorata di Ben, così come lo era ancora molti anni prima. Ma Ben è troppo preoccupato per la depressione di Phyllis per curarsi di altro. Numerose ballerine ripercorrono la propria storia e si esibiscono nei numeri di un tempo, spesso accompagniate solo da fantasmi.

Numeri musicali[modifica | modifica wikitesto]

  • "Beautiful Girls" – Roscoe e la compagnia
  • "Don't Look at Me" – Sally e Ben
  • "Waiting for the Girls Upstairs" – Ben, Sally, Phyllis e Buddy, Ben da giovane, Sally da giovane, Phyllis da giovane e Buddy da giovane
  • "Rain on the Roof" – Emily e Theodore
  • "Ah, Paris!" – Solange
  • "Broadway Baby" – Hattie
  • "The Road You Didn't Take" – Ben
  • "Bolero d'Amour" – Vincent e Vanessa ≠≠
  • "In Buddy's Eyes" – Sally
  • "Who's That Woman?" – Stella e la compagnia
  • "I'm Still Here" – Carlotta
  • "Too Many Mornings" – Ben e Sally
  • "The Right Girl" – Buddy
  • "One More Kiss" – Heidi e Heidi da giovane
  • "Could I Leave You?" – Phyllis
  • "Loveland" – Compagnia
  • "You're Gonna Love Tomorrow" / "Love Will See Us Through" – Phyllis e Buddy, Ben da giovane, Sally da giovane, Phyllis da giovane e Buddy da giovane
  • "The God-Why-Don't-You-Love-Me Blues" – Buddy, "Margie", "Sally"
  • "Losing My Mind" – Sally
  • "The Story of Lucy and Jessie" ≠ – Phyllis e la compagnia
  • "Live, Laugh, Love" – Ben e compagnia
  • Finale – Compagnia

≠ In alcune produzioni è sostituita con "Ah, But Underneath"

≠≠ Omessa in alcune produzioni

Produzioni principali[modifica | modifica wikitesto]

Broadway, 1971[modifica | modifica wikitesto]

Boston, 1971[modifica | modifica wikitesto]

Prima di debuttare ufficialmente a Broadway, Follies è andato in scena al Colonial Theatre di Boston dal 20 febbraio al 20 marzo 1971.

New York, 1971[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 marzo 1971 cominciarono le dodici anteprime del musical, che debuttò ufficialmente il 4 aprile. Il cast comprendeva: Alexis Smith (Phyllis), John McMartin (Ben), Dorothy Collins (Sally), Gene Nelson (Buddy), Yvonne De Carlo (Carlotta), Fifi D'Orsay (Solange LaFitte), Justine Johnston (Heidi Schiller), Mary McCarty (Stella Deems), Arnold Moss (Dimitri Weismann), Ethel Shutta (Hattie Walker), Marcie Stringer (Emily Whitman) Charles Welch (Theodore Whitman). La regia era di Harold Prince e Michael Bennett, che curava anche le coreografie. Il musical rimase in scena per un totale di 522 repliche e chiuse il 1º luglio 1972.

Los Angeles, 1972[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 luglio 1972, dopo una breve sosta a St. Louis, Follies andò in scena allo Shubert Theatre di Los Angeles e vi rimase fino al 1º ottobre dello stesso anno. Alexis Smith, John McMartin, Dorothy Collins, Gene Nelson e Yvonne De Carlo tornarono a ricoprire i ruoli già interpretati a Broadway ma, nel corso delle repliche, Janet Blair rimpiazzò la Collins ed Edward Winter sostituì McMartin.

Londra, 1986[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 luglio 1976 debuttò la prima produzione londinese di Follies, in scena allo Shafstesbury Theatre; lo spettacolo, diretto da Mike Ockrent, presentava alcune differenze rispetto alla produzione originale, tanto nel libretto quanto nella messa in scena. Il cast originale comprendeva Julia McKenzie (Sally), Diana Rigg (Phyllis), Dolores Gray (Carlotta), Daniel Massey (Ben), David Healy (Buddy) e Margaret Courtenay (Hattie); nel corso delle repliche Millicent Martin sostituì Diana Rigg ed Eartha Kitt rimpiazzò la Gray. Lo spettacolo rimase in scena per 644 repliche e chiuse il 4 febbraio 1989.

New Jersey, 1998[modifica | modifica wikitesto]

Robert Johanson ha diretto la produzione del musical andata in scena alla Paper Mill Playhouse dal 15 aprile al 31 maggio 1998. Il cast annoverava: Dee Hoty (Phyllis), Donna McKechnie (Sally), Laurence Guittard (Ben), Tony Roberts (Buddy), Ann Miller (Carlotta) e Kaye Ballard (Hattie).

Broadway, 2001[modifica | modifica wikitesto]

Il primo revival di Broadway di Follies è andato in scena per 117 repliche dall'aprile al luglio 2001 al Belasco Theatre. Matthew Warchus ha diretto un cast che comprendeva: Blythe Danner (Phyllis), Judith Ivey (Sally), Gregory Harrison (Ben), Treat Williams (Buddy), Polly Bergen (Carlotta), Betty Garrett (Hattie), Erin Dilly (Phyllis da giovane) e Kelli O'Hara (Hattie da giovane).

Londra, 2002[modifica | modifica wikitesto]

Una speciale produzione del musical andò in scena alla Royal Festival Hall durante il mese di agosto. Il cast, diretto da Paul Kerryson, comprendeva: Louise Gold (Phyllis), Kathryn Evans (Sally), David Durnham (Ben), Henry Goodman (Buddy), Julia Gross (Carlotta), Joan Savage (Hattie) e Diane Langton (Carlotta).

Broadway, 2011[modifica | modifica wikitesto]

Washington, 2011[modifica | modifica wikitesto]

Una nuova produzione di Follies, diretta da Eric Schaeffer, è andata in scena dal 21 maggio al 19 giugno 2011 al Kennedy Center di Washington. Il cast comprendeva: Bernadette Peters (Sally), Jan Maxwell (Phyllis), Ron Raines (Ben), Danny Burstein (Buddy), Elaine Paige (Carlotta), Linda Lavin (Hattie), Rosalind Elias (Heidi), Florence Lacey (Sandra Crane) e Susan Watson (Emily).

New York, 2011[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 agosto cominciarono le anteprime della produzione di Schaeffer a New York, che aprì ufficialmente il 12 settembre; lo spettacolo rimase in scena fino al 22 gennaio 2012, per un totale di 152 repliche e 38 anteprime. Il cast era sostanzialmente lo stesso di Washington, se non per Jayne Houdyshell che sostituiva Linda Lavin e Mary Beth Peil che rimpiazzava Règine nel ruolo di Solange.

Los Angeles, 2012[modifica | modifica wikitesto]

La stessa produzione di Follies è andata in scena all'Ahmanson Theatre di Los Angeles dal 3 maggio al 9 giugno 2012; il cast era lo stesso di Broadway, se non per Victoria Clark nel ruolo di Sally e Carol Neblett in quello di Heidi.

Tolone, 2013[modifica | modifica wikitesto]

La prima produzione francese di Follies è andarta in scena al Teatro dell'Opera di Tolone nel marzo 2013. Il cast comprendeva: Charlotte Page (Sally), Liz Robertson (Phyllis), Graham Bickley (Ben), Jérôme Pradon (Buddy), Nicole Croisille (Carlotta), Julia Sutton (Hattie), Fra Fee (Buddy da giovane) e Stuart Neal (Ben da giovane).

Concerti[modifica | modifica wikitesto]

Follies è stato frequentemente messo in scena sotto forma di concerto e le principali produzioni sono le seguenti.

New York, 1985[modifica | modifica wikitesto]

Il Lincoln Center di New York ha ospitato la prima versione concertistica di Follies il 6 e il 7 settembre 1985. Il cast comprendeva: Barbara Cook (Sally), George Hearn (Ben), Mandy Patinkin (Buddy), Lee Remick (Phyllis), Carol Burnett (Carlotta), Elaine Stritch (Hattie), Licia Albanese (Heidi), Liliane Montevecchi (Solange), Howard McGillin (Ben da giovane) e Liz Callaway (Sally da giovane).

Dublino, 1996[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 1996, Follies è andato in scena sotto forma di concerto alla National Concert Hall con Lorna LuftMillicent Martin, Mary Millar, Dave Willetts, Trevor Jones, Bryan Smyth, Alex Sharpe, Christine Scarry, Aidan Conway ed Enda Markey.

Londra, 1996[modifica | modifica wikitesto]

L'8 dicembre 1996 una versione concertistica di Follies è andato in scena al Drury Lane con Julia McKenzie (Sally), Donna McKechnie (Phyllis), Ron Moody (Ben) e Denis Quilley (Ben).

Los Angeles, 2002[modifica | modifica wikitesto]

Dal 15 al 23 giugno 2002, il Wadsworth Theatre ha ospitato un nuovo concerto di Follies con Bob Gunton (Ben), Warren Berlinger (Dimitri Weismann), Patty Duke (Phyllis), Vikki Carr (Sally), Harry Groener (Buddy), Carole Cook (Hattie), Carol Lawrence (Vanessa), Ken Page (Roscoe), Liz Torres (Stella), Amanda McBroom (Solange), Grover Dale (Vincent), Donna McKechnie (Carlotta), Carole Swarbrick (Christine), Stella Stevens (Dee Dee), Mary Jo Catlett (Emily), Justine Johnston (Heidi), Jean Louisa Kelly (Young Sally), Austin Miller (Young Buddy), Tia Riebling (Young Phyllis), Kevin Earley (Young Ben), Abby Feldman (Young Stella), Barbara Chiofalo (Young Heidi), Trevor Brackney (Young Vincent), Melissa Driscoll (Young Vanessa), Stephen Reed (Kevin) e Billy Barnes (Theodore).

Concerti per il quarantesimo anniversario[modifica | modifica wikitesto]

New York, 2007[modifica | modifica wikitesto]

Per celebrare il quarantesimo anniversario del musical, City Center Encores! ha messo in scena una versione concertistica di Follies per quattro serate. Il cast comprendeva: Donna Murphy (Phyllis), Victoria Clark (Sally), Victor Garber (Ben), Michael McGrath (Buddy) e Christine Baranski (Carlotta).

Londra, 2007[modifica | modifica wikitesto]

Sempre nel febbraio 2007, al London Palladium è andata in scena una produzione concertistica del musical con Maria Friedman (Sally), Liz Robertson (Phyllis), Philip Quast (Ben), Imelda Staunton (Hattie),Kim Criswell (Carlotta), Tim Flavin (Buddy) e Bonaventura Bottone (Roscoe).

Londra, 2015[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 aprile 2015 sono andate in scena alla Royal Albert Hall due repliche di una nuova versione concertistica di Follies per celebrare l'ottantacinquesimo compleanno di Stephen Sondheim. Il cast comprendeva: Ruthie Henshall (Sally), Christine Baranski (Phyllis), Peter Polycarpou (Buddy), Alexander Hanson (Ben), Betty Buckley (Carlotta), Lorna Luft (Hattie), Stefanie Powers (Solange), Anita Dobson (Stella), Russell Watson (Roscoe) e Alistair Brammer (Ben da giovane).

Altre produzioni[modifica | modifica wikitesto]

Tour statunitense, 1973[modifica | modifica wikitesto]

Una prima, breve tournée di Follies girò per gli Stati Uniti tra il giugno e l'ottobre 1973. La nuova produzione, diretta da Christopher Hewett, annoverava nel proprio cast Jane Kean (Sally), Vivian Blaine (Phyllis), Lynn Barl (Carlotta), Don Liberto (Buddy), Robert Aida (Ben) e Selma Diamond (Hattie). Tra le città toccate dal tour c'erano anche San Carlos, Latham, Mystic, Yonkers, Niles, Paramus e Nyack.

Off-Broadway, 1976[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 1976 il Master Theatre di New York ospitò trenta repliche di una nuova produzione di Follies diretta da Russell Treyez ed interpretata da Sarah Philips Felcher (Hattie), Louis Ann Saunders (Sally), Joan Ulmer (Phyllis), George F. Maguire (Ben), Jack Finnegan (Buddy) e Barbara Lea (Carlotta).

Houston e Seattle, 1995[modifica | modifica wikitesto]

Charles Abbott ha diretto una nuova produzione del musical andata in scena ad Houston in aprile e poi a Seattle in maggio nel 1995. Facevano parte del cast: Judy Kaye (Sally), Constance Towers (Phyllis), Walter Charles (Ben), John-Charles Kelly (Buddy) e Karen Morrow (Carlotta).

Arlington, 2003[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1º aprile al 1º giugno 2003 Follies è andato in scena al Signature Theatre di Arlington, diretto da Eric Schaeffer ed interpretato da Florence Lacey (Sally), Judy McLane (Phyllis), Joseph Dellger (Ben), Harry A. Winter (Buddy), Donna Migliaccio (Carlotta), Judy Simmons (Hattie).

Cast delle produzioni principali[modifica | modifica wikitesto]

Produzioni Phyllis Rogers Stone Sally Durant Plummer Benjamin "Ben" Stone Buddy Carlotta Campion
Produzione originale di Broadway, 1971 Alexis Smith Dorothy Collins John McMartin Gene Nelson Yvonne De Carlo
Los Angeles, 1972 Alexis Smith Dorothy Collins / Janet Blair John McMartin / Edward Winter Gene Nelson Yvonne De Carlo
Lincoln Centre, 1985 Lee Remick Barbara Cook George Hearn Mandy Patinkin Carol Burnett
Produzione originale di Londra, 1987 Diana Rigg Julia McKenzie Daniel Massey David Healy Dolores Gray
New Jersey, 1998 Dee Hoty Donna McKechnie Laurence Guittard Tony Roberts Ann Miller
Revival di Broadway del 2001 Blythe Danner Judith Ivey Gregory Harrison Treat Williams Polly Bergen
Londra, 2002 Louise Gold Kathryn Evans David Durham Henry Goodman Julia Goss
Los Angeles, 2002 Patty Duke Vikki Carr Bob Gunton Harry Groener Donna McKechnie
New York City Center Encores!, 2007 Donna Murphy Victoria Clark Victor Garber Michael McGrath Christine Baranski
Revival di Broadway del 2011 Jan Maxwell Bernadette Peters Ron Raines Danny Burstein Elaine Paige
Royal Albert Hall, 2015 Christine Baranski Ruthie Henshall Alexander Hanson Peter Polycarpou Betty Buckley

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Produzione originale di Broadway del 1971[modifica | modifica wikitesto]

Drama Desk Award
  • Migliori coreografie: Michael Bennett (VINTO)
  • Miglior libretto: Stephen Sondheim (VINTO)
  • Migliori musiche: Stephen Sondheim (VINTO)
  • Migliori costumi: Florence Klotz (VINTO)
  • Miglior scenografia: Boris Aronson (VINTO)
  • Miglior attrice: Alexis Smith (VINTO)
  • Miglior regia: Harold Prince e Michael Bennett (VINTO)
New York Drama Critics' Circle
  • Miglior Musical
Tony Award

Produzione originale londinese del 1987[modifica | modifica wikitesto]

Laurence Olivier Award[1]
  • Miglior musical (VINTO)
  • Miglior attrice in un musical: Julia McKenzie (Nominata)

Revival di Broadway del 2001[modifica | modifica wikitesto]

Drama Desk Award
Tony Award

Revival di Broadway del 2011[modifica | modifica wikitesto]

Drama Desk Awards
  • Miglior Revival (VINTO)
  • Miglior attore: Danny Burstein (VINTO)
  • Miglior attrice: Jan Maxwell (Nominata)
  • Miglior attrice: Bernadette Peters (Nominata)
  • Miglior attrice non protagonista: Elaine Paige
  • Miglior Regia: Eric Schaeffer (Nominata)
  • Miglior scenografia: Derek McLane (Nominata)
  • Miglior costumi: Gregg Barnes (VINTO)
  • Miglior sound design: Kai Harada (Nominata)
  • Migliori coreografie: Warren Carlyle (Nominata)
Tony Award
Grammy Awards
  • Miglior album di un musical (Nominato)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Olivier Winners 1987 officiallondontheatre.co.uk. Retrieved August 29, 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]