Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street (musical)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street
Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti
Anno 1979
Genere Musical
Regia Harold Prince
Soggetto Sweeney Todd di Christopher Bond
Sceneggiatura Hugh Callingham Wheeler
Produzione Richard Barr, Charles Woodward, Robert Fryer, Mary Lea Johnson, Martin Richards
Coreografia Larry Fuller
Personaggi
Musiche Stephen Sondheim
Scenografia Eugene Lee
Costumi Franne Lee
Trucco Barbara Kelly
Tecnico luci Ken Billington
Tecnico audio Jack Mann
Premi

Lista di premi e riconoscimenti di Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street

Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street è un musical scritto da Stephen Sondheim (musiche e testi) e Hugh Wheeler (libretto), vincitore di otto Tony Award nel 1979, basato sulla commedia The String of Pearls di Christopher Bonddiretto, ispirata ad una leggenda metropolitana della Londra del XIX secolo adattata nel dramma teatrale omonimo di George Dibdin Pitt del 1842.

L'edizione originale diretta da Harold Prince debuttò all'Uris Theatre il 1º marzo 1979, e le repliche si susseguirono ininterrottamente fino al 29 giugno 1980.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

[modifica | modifica wikitesto]

Durante il Prologo la compagnia commenta la storia di Sweeney Todd, mentre il suo corpo viene seppellito. Inspiegabilmente, Sweeney torna in vita, e racconta lui stesso la sua storia (The ballad of Sweeney Todd).

Atto I[modifica | modifica wikitesto]

Siamo a Londra nel 1846 e una nave mercantile giunge in porto: scendono il giovane marinaio Anthony e Sweeney Todd, un enigmatico individuo, salvato da Anthony da un naufragio. Todd sembra conoscere già Londra, e racconta ad Anthony la storia di un barbiere, arrestato e condannato con una falsa accusa da un giudice affinché potesse approfittare della sua bellissima moglie (The barber and his wife). Todd ringrazia Anthony e si allontana, verso Fleet Street, inveendo contro Londra. Egli infatti è il barbiere, Benjamin Barker, tornato dai lavori forzati dopo 15 anni a casa. Ma quando torna a Fleet Street, Mrs. Lovett, una sua vicina, proprietaria del negozio delle peggiori torte di Londra (per sua stessa ammissione), gli racconta che Lucy Barker, la moglie, dopo essere stata violentata dal Giudice Turpin aveva scelto di suicidarsi; della neonata figlia Johanna se ne prese cura il giudice, ed ora la ragazza è una bella adolescente. Mrs. Lovett riconsegna a Todd i suoi vecchi rasoi, e il barbiere inizia già ad aspirare alla vendetta (My friends).
Anthony, per le vie di Londra, scorge la bella Johanna mentre nutre degli uccellini (Green finch and linnet bird); invaghitosene, ne compra uno per regalarglielo, ma viene fermato e bloccato dal giudice e dal Messo Bamford, che gli intimano di non farsi più vedere presso la loro casa. Anthony tuttavia esprime il desiderio di rivederla e farla sua (Johanna). Intanto, al mercato, Todd e Mrs. Lovett assistono alla pubblicità fatta al fantomatico elisir del barbiere italiano Adolfo Pirelli (Pirelli Miracle Elixir). Todd afferma che si tratti di una truffa, e viene sfidato dal barbiere a chi farà una rasatura perfetta ad un cliente. Vince Todd, ma Pirelli giura di vendicarsi. Più tardi incontra l'usciere Bamford e lo convince a far venire il giudice Turpin da lui per un taglio.
Intanto Johanna ed Anthony si incontrano, e progettano la loro fuga (Kiss me), all'insaputa del giudice. Pirelli si reca a trovare Todd, e gli rivela di essere, in realtà, Daniel O'Higgins, un suo ex-garzone di origine irlandese. Detto ciò, Pirelli/O'Higgins minaccia di rivelare tutta la verità su di lui se non gli consegnerà periodicamenta la metà dei suoi guadagni. Todd prima lo aggredisce, poi gli taglia la gola, nascondendo il corpo in un baule. Il giudice si reca da Todd, per farsi bello per Johanna (Pretty women), e, proprio mentre Todd sta per colpirlo, entra Anthony correndo e gridando all'amico il piano per far scappare Johanna. Il giudice si indigna, giurando di non tornare più nel negozio. Todd furioso caccia Anthony, e, non potendo vendicarsi, decide di sfogare la sua rabbia sui clienti (Epiphany). Ad eliminare i corpi ci penserà Mrs. Lovett: si servirà dei clienti per farcire i suoi pasticci di carne (A Little Priest).

Atto II[modifica | modifica wikitesto]

Mrs. Lovett, dopo aver assunto l'assistente di Pirelli, Toby, come aiutante in negozio, si compiace del successo dei suoi pasticci (God, that's good) e Todd si compiace della nuova sedia da barbiere. Anthony pensa a Johanna, mentre Todd taglia la gola ai suoi clienti; Johanna attende il ritorno dell'amato, mentre una mendicante pazza continua ad affermare che il diavolo operi nel negozio di Mrs. Lovett (quartetto Johanna).
Per il successo del negozio, Mrs. Lovett propone a Todd una vacanza al mare (By the Sea (brano musicale)), a cui segue una richiesta di matrimonio, mancata, dato che entra Anthony, gridando che ha scoperto dove si trova Johanna: al manicomio di Fogg. Con un pretesto, Anthony entrerà e rapirà Johanna, mentre Todd avviserà, con una lettera, il giudice Turpin della fuga di Johanna e Anthony.
Intanto Toby esprime la sua preoccupazione a Mrs. Lovett, perché teme che Todd sia una persona pericolosa; Mrs. Lovett lo rassicura (Not While I'm Around), ma capisce che il ragazzo, benché ne sia affezionata, sa troppo, e lo chiude nello scantinato, per farlo uccidere da Todd. Intanto l'usciere Bamford si reca da Mrs. Lovett, lamentandosi del cattivo odore che esce dal suo negozio: Todd lo conduce nel suo negozio, dove lo uccide. Tramite un passaggio segreto il corpo dell'usciere (così come quello di tutti gli altri malcapitati clienti) finisce nello scantinato, terrorizzando Toby, già sconvolto dopo aver trovato un dito umano in un pasticcio di carne; il ragazzo fugge per le fogne.
Intanto Anthony libera Johanna, e la lascia momentaneamente da sola nel negozio di Todd; lì, la mendicante entra, e sembra ricordare qualcosa. Viene scoperta da Todd, che, per evitare che il giudice Turpin li scopra, la uccide e la fa cadere nello scantinato. Il giudice arriva, e Todd lo convince a farsi radere: stavolta l'occasione non manca, e il giudice viene ucciso, non prima di aver riconosciuto in Todd l'antico rivale Benjamin Barker. Todd scopre Johanna, scambiandola per un ragazzo, e fa per ucciderla, ma si blocca, sentendo un grido di Mrs. Lovett nello scantinato. Todd ordina a Johanna di dimenticare il suo volto.
Nello scantinato Mrs. Lovett era stata presa per la veste dal giudice Turpin, ormai morente. E, con orrore, sia lei, sia Todd riconoscono nella mendicante Lucy, non morta, ma impazzita solamente. Todd accusa Mrs. Lovett di avergli mentito, ma la donna afferma di aver fatto tutto solo per il suo bene. Apparentemente Todd la perdona, e torna a ballare con lei, ma poi la getta nel forno dei suoi pasticci di carne. Todd si accascia accanto al corpo della moglie, e viene ucciso con i suoi stessi rasoi da Toby, sconvolto e impazzito dopo aver visto il cadavere dell'usciere.

[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia riprende la ballata di Sweeney Todd.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio registro vocale[1] Descrizione
Sweeney Todd Basso-baritono/Baritono Protagonista. Cupo e vendicativo barbiere. Fuggito dalla colonia penale in cui è ingiustamente prigioniero viene salvato da Anthony Hope, che lo porta a Londra. Qui, con l'aiuto della signora Lovett, macellera i suoi nemici e innocenti clienti.
Mrs. Lovett Contralto[2]/mezzosoprano Simpatica e sadica venditrice di pasticcio che ne cucina di migliori con le carni delle vittime del socio Sweeney Todd. È vedova e innamorata di Sweeney.
Anthony Hope Baritono/Tenore Giovane marinaio che salva Sweeney Todd e lo porta a Londra. È innamorato di Johanna Barker.
Johanna Barker Soprano Figlia quindicenne e bellissima di Benjamin e Lucy Barker. Cresciuta con il Giudice Turpin che la vuole sposare. È innamorata di Anthony Hope
Tobias Ragg Tenore\en travesti Un giovane ritardato sfruttato da Pirelli e garzone di Nellie Lovett. Non si fida di Todd.
Giudice Turpin Basso/Basso-baritono Antagonista. Un giudice corrotto che imprigiona Benjamin Barker per violentarne la moglie e adottare la figlia Johanna, crescendola come sua pupilla.
Messo Bamford Tenore/Controtenore Braccio destro di Turpin e complici nei suoi reati.
Lucy Barker/Mendicante Soprano Moglie di Benjamin Barker e madre di Johanna. Violentata dal giudice Turpin decide di avvelenarsi con l'arsenico. Ma il veleno non fa completamente effetto, lasciandola in uno stato di follia permanente. Bazzica nel porto e davanti alla casa del giudice.
Adolfo Pirelli/Danny O'Higgins Tenore Barbiere irlandese che si finge italiano con il nome di Adolfo Pirelli. È vanaglorioso e bugiardo (dice di aver fatto la barba anche al papa) e un truffatore. Infatti mischia urina e inchiostro e lo vende come “Elisir Magico” che fa ricrescere i capelli. Fu Garzone di benjamin Barker e prima vittima di Sweeney Todd
Jonas Fogg Non cantato È il direttore del manicomio in cui il Giudice Turpin rinchiude Johanna. Taglia i capelli dei suoi pazienti per venderli ai produttori di parrucche.

Viene linciato dai suoi pazienti, liberati da Anthony Hope.

Canzoni[modifica | modifica wikitesto]

La lista comprende le canzoni presenti nella versione originale di presentazione del musical.[3]

Atto primo[modifica | modifica wikitesto]

  • The Ballad of Sweeney Todd: compagnia
  • No Place Like London: Anthony Hope, Sweeney Todd e la mendicante
  • The Barber and His Wife: Sweeney Todd
  • The Worst Pies in London: Mrs. Lovett
  • Poor Thing: Mrs. Lovett
  • My Friends: Sweeney Todd e Mrs. Lovett
  • Green Finch and Linnet Bird: Johanna
  • Ah, Miss: Anthony Hope e la mendicante
  • Johanna: Anthony Hope
  • Pirelli's Miracle Elixir: Tobias Ragg, Sweeney Todd, Mrs. Lovett e astanti
  • The Contest: Pirelli
  • Wait: Mrs. Lovett
  • Kiss me: Johanna e Anthony Hope
  • Ladies in Their Sensitivities: Beadle
  • Quartet: Johanna, Anthony Hope, Beadle e il giudice Turpin
  • Pretty Women: Sweeney Todd e il giudice Turpin
  • Epiphany: Sweeney Todd
  • A Little Priest: Sweeney Todd e Mrs. Lovett

Atto secondo[modifica | modifica wikitesto]

  • God, That's Good!: Tobias Ragg, Mrs. Lovett, Sweeney Todd, la mendicante e i clienti
  • Johanna (Reprise): Anthony Hope, Sweeney Todd, Johanna e la mendicante
  • By the Sea (brano musicale): Mrs. Lovett
  • Not While I'm Around: Tobias Ragg e Mrs. Lovett
  • Parlour Songs: Beadle e Mrs. Lovett
  • Final Sequence: Anthony Hope, la mendicante, Sweeney Todd, giudice Turpin, Mrs. Lovett, Johanna e Tobias Ragg
  • The Ballad of Sweeney Todd (Reprise): compagnia

Temi[modifica | modifica wikitesto]

Sweeney Todd, così come è stato scritto da Sondheim, è una storia di vendetta che si consuma per mezzo di un individuo tormentato. Sondheim stesso ha detto "…quello di cui il musical parla veramente è l’ossessione."[4]

Harold Prince, regista della produzione originale, ha detto che la trama è una metafora del capitalismo e dei suoi difetti. Ha detto: “L’ho capito leggendolo non con la chiave della vendetta, ma con quella della rivalsa sociale, della lotta contro i potenti corrotti e per uscire dalla classe in cui si nasce”[5]

Produzioni[modifica | modifica wikitesto]

Produzione originale di Broadway[modifica | modifica wikitesto]

La produzione originale di Broadway aprì all’Uris Theatre il 1 marzo 1979 e chiuse il 29 giugno 1980, dopo 557 repliche e 19 anteprime. Diretta da Harold Prince e coreografata da Larry Fuller, la produzione originale aveva le scenografie di Eugene Lee, i costumi di Franne Lee e le luci Ken Billington. Il cast originale includeva Angela Lansbury nel ruolo di Mrs. Lovett, Len Cariou in quello di Todd, Victor Garber in quello di Anthony, Sarah Rice in quello di Johanna, Merle Louise nella parte della Mendicante, Ken Jennings in quella di Tobias, Edmund Lyndeck in quella del giudice Turpin, Joaquin Romaguera in quella di Pirelli e Jack Eric Williams interpretava il messo Bamford. La produzione fu nominata a nove Tony Award, vincendone otto, tra cui quello per il Miglior musical. Dorothy Loudon e George Hearn rimpiazzarono la Lansbury e Cariou alla scadenza del loro contratto. Il primo tour statunitense del musical partì il 24 ottobre 1980 a Washington, D.C. e terminò nell’agosto 1981 a Los Angeles. I ruoli dei due protagonisti erano ricoperti dalla Lansbury e da Hearn. La serata finale del tour è stata registrata e trasmessa in televisione 12 settembre 1982, ricevendo ottime recensioni. Il primo tour nel Nord America partì il 23 febbraio 1982 a Wilmington, Delaware e terminò il 17 giugno 1982 a Toronto. Il ruolo dei due protagonisti era ricoperto da June Havoc e Ross Petty.

Produzione originale di Londra[modifica | modifica wikitesto]

La prima produzione londinese del musical ha aperto il 2 giugno 1980 al Drury Lane Theatre, con Denis Quilley (Todd), Sheila Hancock (Lovett), Andrew C. Wadsworth (Anthony), Mandy More (Johanna), Michael Staniforth (Tobias), Austin Kent (Turpin), Dilys Watling (Mendicante), David Wheldon-Williams (Bamford), Oz Clarke (Jonas Fogg) e John Aron (Pirelli). Il musical rimase in scena per 157 repliche. Nonostante avesse ricevuto critiche contrastanti, il musical vinse nel 1980 il Laurence Olivier Award per il miglior musical.

Revival di Broadway del 1989[modifica | modifica wikitesto]

Il primo revival di Broadway del musical aprì al Circle in the Square Theatre il 14 settembre 1989, dove rimase in scena per un totale di 188 repliche e 47 anteprime. Questa produzione era prodotta da Theodore Mann e diretta da Susan H. Schulman. Il cast includeva Bob Gunton, Beth Fowler, Eddie Korbich e David Barron. Il musical fu nominato a quattro Tony Awards (Miglior Revival, miglior attore, miglior attrice e miglior regia), senza vincerne nessuno.

Revival di Londra del 1993[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993 Sweeney Todd è stato nuovamente messo in scena a Londra, al Royal National Theatre. Il cast includeva Alun Armstrong, Julia McKenzie (entrambi premiati con il Laurence Olivier Award per le loro interpretazioni) e Adrian Lester.[6] Declan Donnellan, il regista, era stato ingaggiato direttamente da Sondheim per le sue doti. Questa produzione vinse il Laurence Olivier, oltre per i due attori già citati, per il miglior revival e altri due attori furono nominati come migliori attori non protagonisti; anche la regia di Donnellan è stata nominata all’Olivier Award.

Produzione di Los Angeles del 1994[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994 la East West Players di Los Angeles ha allestito una nuova produzione del musical diretta da Tim Dang. La sala del teatro era di dimensioni modeste e poteva accogliere un pubblico di sole 99 persone. La produzione ha ricevuto cinque Ovation Awards tra cui quello per la miglior regia a Dang.

Produzione del Kennedy Center del 2002[modifica | modifica wikitesto]

In quanto parte del “Sondheim Celebration”, Sweeney Todd ha replicato all’Eisenhower Theatre del Kennedy Center dal 10 maggio al 30 giugno 2002. Il cast comprendeva Brian Stokes Mitchell (Todd), Christine Baranski (Lovett), Hugh Panaro (Anthony), Mary Beth Peil (Mendicante), Walter Charles (Giudice Turpin; Charles era un membro del cast originale di Broadway) e Celia Keenan-Bolger (Johanna). La produzione era diretta da Christopher Ashley e coreografata da Daniel Pelzig.[7]

Revival di Londra del 2004[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 John Doyle ha diretto una nuova produzione del musical al Watermill Theatre di Newbury dal 27 giugno al 9 ottobre 2004. In seguito la produzione è stata trasferita al Trafalgar Studios e poi all’Ambassadors Theatre di Londra. La peculiarità di questa produzione era l’assenza di un’orchestra, e gli attori stessi dovevano, oltre a cantare, anche suonare la colonna sonora del musical.[8] È stata il primo revival di Sweeney Todd a Londra dopo dieci anni. Il cast comprendeva Paul Hegarty (Todd), Karen Mann (Lovett), Rebecca Jackson (Mendicante), Sam Kenyon (Tobias), Rebecca Jenkins (Johanna), David Ricardo-Pearce (Anthony) e Colin Wakefield (Turpin). La produzione ha chiuso il 5 febbraio 2005.

Revival di Broadway del 2005[modifica | modifica wikitesto]

La produzione di John Doyle è stata trasferita dal West End all’Eugene O'Neill Theatre di Broadway ed ha aperto con nuovo cast il 3 novembre 2005. Il cast, ancora una volta con funzione di orchestra, comprendeva: Patti LuPone (Mrs. Lovett/Tuba/Percussioni), Michael Cerveris (Todd/Chitarra), Manoel Felciano (Tobias/Violino/Clarinetto/Piano), Alexander Gemignani (Beadle/Piano/Tromba), Lauren Molina (Johanna/Violoncello), Benjamin Magnuson (Anthony/Violoncello/Piano), Mark Jacoby (Turpin/Tromba/Percussioni), Donna Lynne Champlin (Pirelli/Flauto/Piano), Diana DiMarzio (Mendicante/Clarinetto) e John Arbo (Fogg/Contrabbasso). La produzione è rimasta in scena 384 repliche ed è stata nominata a sei Tony Award, vincendone due: Miglior regia e migliori orchestrazioni. A causa della regia e della scenografia minimalista ed essenziale, la produzione è costata solo 3,5 milioni di dollari, poco a confronto di molti musical di Broadway. Il musical ha recuperato l’investimento iniziale in sole diciannove settimane.[9] Un tour nazionale basato sulla produzione con la regia di Doyle è partito il 30 agosto 2007 con Judy Kaye (che aveva sostituito per breve tempo la LuPone a Broadway) e David Hess (Todd). Alexander Gemignani ha ricoperto il ruolo di Todd nel novembre 2007.[10]

Produzione di Dublino del 2007[modifica | modifica wikitesto]

Il tenore irlandese David Shannon ha ricoperto il ruolo del barbiere assassino nell’acclamata produzione dublinese del musical che ha replicato al Gate Theatre dall’aprile al giugno 2007. Questa produzione aveva un approccio minimalistico con un cast di circa 14 attori ed un’orchestra di 7 elementi.[11][12] Il cast comprendeva, oltre a Shannon, Simon Morgan (Anthony), Camille O'Sullivan (Mendicante), Anita Reeves (Mrs. Lovett), Barry McGovern (Turpin), Kenneth O'Regan (Messo), Lisa Lambe (Johanna), Robert Bannon (Tobias) e Mark O'Regan (Pirelli/Fogg).

Produzione di Parigi del 2011[modifica | modifica wikitesto]

Una nuova produzione del musical ha aperto al Theatre du Chatelet di Parigi, insieme ad un altro musical di Sondheim “A Little Night Music”. Sweeney Todd ha replicato dal 22 aprile al 21 maggio 2011. Questa produzione era diretta da Lee Blakeley, coreografata da Lorena Randi e con le scenografie di Tanya McAllin. Il ruolo di Todd era ricoperto da Rod Gilfrey e Franco Pomponi, quello di Mrs. Lovett da Caroline O’Connor.[13]

Revival di Londra del 2012[modifica | modifica wikitesto]

Michael Ball e Imelda Staunton hanno ricoperto i ruoli principali in una nuova produzione del musical al Chichester Festival Theatre dal 24 settembre al 5 novembre 2011. Nel cast della produzione, diretta da Jonathan Kent, ci sono: Ball (Todd), Staunton (Lovett), John Bowe (Turpin), Lucy May Barker (Johanna) e Peter Polycarpou (Bamford) .[14] La produzione è stata apprezzata sia dal pubblico che dalla critica, tanto che si è deciso di trasferire la produzione all’Adelphi Theatre di Londra dal 10 marzo al 22 settembre 2012.[15] [16]

Altre produzioni[modifica | modifica wikitesto]

Los Angeles 1994: Edizione californiana diretta da Tim Dang.

New York City Opera 2004: Revival della produzione originale di Harold Prince interpretato da Elaine Paige e Mark Delavan, poi ripresa l'anno successivo con Timothy Nolen nel ruolo del protagonista.

Roma, 2011: Tradotto in italiano da Andrea Ascari, interpretato e prodotto da Andrea Croci (Sweeney Todd), Francesca Risoli (Johanna), Gianluca Spatti (Tobias Ragg) e Federica Ugolini (Mrs. Lovett); diretto da Dino Scuderi per la regia di Marco Simeoli.[17]

Roma, 2014. La Compagnia Teatrale Compagni di Scena, ottiene i diritti dalla Music Theatre International di New York e mette in scena Il 18 e il 19 gennaio del 2014, ottenendo il SOLD OUT per entrambe le serate, Sweeny Todd il diabolico barbiere di Fleet Street. Il cast è composto da:

Benjamin Barker/Sweeny Todd : Luca Bray

Mrs. Nellie Lovett : Roberta  Roghini

Giudice Turpin : Davide Macaione

Messo Bamford: Clelio D’Ostuni

Cav. Adolfo Pirelli : Valerio Pagano

Lucy Barker : Eleonora Almonti

Anthony Hope : Daniele Adriani

Johanna Barker : Sofia Caselli Musumeci

Tobias Ragg : Daniele Venturini

Jonas Fogg : Luca Bacci

La Compagnia : Tatiana Caponera (Dhesia), Cassandra Serantoni, Arianna Manias, Daniele Alfieri, Omar Baklouti

 Comparse : Leonardo Dwayne  Brina, Davide Giacinti, Alessandro Palmigiano 

Produzioni in teatri d'opera[modifica | modifica wikitesto]

Il musical è stato frequentemente messo in scena (spesso in forma semplificata) da compagnie d'opera di numerose nazioni, dando vita a produzioni di breve durata all'interno delle stagioni teatrali. Importanti baritoni come Bryn Terfel, Timothy Nolen o Thomas Allen hanno interpretato il ruolo principale.

Concerti[modifica | modifica wikitesto]

Numerose compagnie hanno realizzato, soprattutto negli ultimi anni, versioni dello spettacolo in forma concertistica o semiscenica. Tra essi spiccano le seguenti:

Edizione per le scuole[modifica | modifica wikitesto]

La Music Theatre International ha recentemente adattato il musical in una versione che possa essere eseguita da studenti delle scuole superiori. Questa versione, sostanzialmente, consiste nell’eliminazione della canzone “Johanna” cantata dal Giudice Turpin e da un cambiamento dei dialoghi della Mendicante, resi meno volgari e sessualmente meno espliciti. Un’altra sostanziale differenza è che il musical è adattato in modo tale che nessun assassinio avvenga sulla scena.

Tra le prime scuole ad aver rappresentato questa versione del musical ci sono: John Septimus Roe Anglican Community School (Perth, Australia), la Sunbeams School di Dhaka (Bangladesh), la Ysgol Bryn Elian (Galles) e la Artestudio in Messico.


Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Produzione originale di Broadway, 1979[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Nominato Risultato
1979 Tony Award Miglior musical Vinto
Miglior libretto in un musical Hugh Wheeler Vinto
Miglior colonna sonora originale Stephen Sondheim Vinto
Miglior attore protagonista in un musical Len Cariou Vinto
Miglior attrice protagonista in un musical Angela Lansbury Vinto
Miglior regia di un musical Harold Prince Vinto
Migliori scenografie Eugene Lee Vinto
Migliori costumi Franne Lee Vinto
Migliori luci Ken Billington Candidatura
Drama Desk Award Miglior musical Vinto
Miglior sceneggiatura Hugh Wheeler Vinto
Miglior libretto Stephen Sondheim Vinto
Miglior colonna sonora Vinto
Miglior attore protagonista Len Cariou Vinto
Migliore attrice protagonista Angela Lansbury Vinto
Miglior attore non protagonista Ken Jennings Vinto
Miglior attrice non protagonista Merle Louise Vinto
Migliori coreografie Larry Fuller Candidatura
Miglior regia Harold Prince Vinto
Miglior scenografie Eugene Lee Candidatura
Migliori costumi Franne Lee Candidatura
Migliori luci Ken Billington Candidatura

Produzione originale di Londra, 1980[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Nominato Risultato
1980 Laurence Olivier Award Miglior nuovo musical Vinto
Miglior attore in un musical Denis Quilley Vinto
Miglior attrice non protagonista Sheila Hancock Vinto

Revival di Broadway, 1989[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Nominato Risultato
1990 Tony Award Miglior revival Candidatura
Miglior attore protagonista in un musical Bob Gunton Candidatura
Miglior attrice protagonista in un musical Beth Fowler Candidatura
Miglior regia di un musical Susan H. Schulman Candidatura
Drama Desk Award Miglior revival Candidatura
Miglior attore protagonista in un musical Bob Gunton Candidatura
Miglior attrice protagonista in un musical Beth Fowler Candidatura
Miglior scenografia James Morgan Candidatura
Migliori luci Mary Jo Dondlinger Vinto

Revival di Londra, 1994[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Nominato Risultato
1994 Laurence Olivier Award Miglior revival Vinto
Miglior attore in un musical Alun Armstrong Vinto
Miglior attrice in un musical Julia McKenzie Vinto
Miglior attore non protagonista Adrian Lester Candidatura
Barry James Candidatura
Miglior regia Declan Donnellan Vinto

Revival di Broadway, 2005[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Nominato Risultato
2006 Tony Award Miglior revival Candidatura
Miglior attore protagonista in un musical Michael Cerveris Candidatura
Miglior attrice protagonista in un musical Patti LuPone Candidatura
Miglior attore non protagonista Manoel Felciano Candidatura
Miglior regia di un musical John Doyle Vinto
Migliori orchestrazioni Sarah Travis Vinto
Drama Desk Award Miglior revival Vinto
Miglior attore in un musical Michael Cerveris Candidatura
Miglior attrice in un musical Patti LuPone Candidatura
Miglior attore non protagonista in un musical Alexander Gemignani Candidatura
Migliori orchestrazioni Sarah Travis Vinto
Miglior regia John Doyle Vinto
Miglior scenografia Candidatura
Migliori luci Richard G. Jones Vinto
Miglior Sound Design Dan Moses Schreier Candidatura

2012 London revival[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Nominato Risultato
2012 Evening Standard Award Miglior musical Vinto
2013 Laurence Olivier Award Miglior revival Vinto
Miglior attore in un musical Michael Ball Vinto
Migliore attrice in un musical Imelda Staunton Vinto
Miglior costumi Anthony Ward Candidatura
Miglior disegno luci Mark Henderson Candidatura
Miglior Sound Design Paul Groothuis Candidatura

Versione cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sweeney Todd - Il diabolico barbiere di Fleet Street.

Nel 2007 il regista Tim Burton, appassionato di questa storia sin dall'infanzia, ha realizzato una trasposizione cinematografica del musical, apportandovi il proprio riconoscibile, personale stile "gotico" e tagliando o riducendo alcuni brani(come ad esempio il tema "The ballad of Sweeney Todd") per rendere l'opera più scorrevole per il pubblico del cinema. Inoltre, il personaggio di Tobias, originariamente un giovane uomo affetto da ritardo mentale, viene riadattato: nel film, è un orfanello di circa 10 anni. Il film è stato interpretato da Johnny Depp nel ruolo di Sweeney Todd, Helena Bonham Carter nel ruolo di Mrs. Lovett e Alan Rickman nel ruolo del giudice Turpin.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sweeney Todd at stageagent.com
  2. ^ "Brilliant Gestures" by Caridad Svich
  3. ^ La prima versione del musical su Ibdb.com
  4. ^ Sondheim & Co., Second Edition, 1986, Zadan, Craig, p. 245, Harper & Row, ISBN 0-06-015649-X
  5. ^ Brown, Larry. "Sweeney Todd, the Demon Barber of Fleet Street". Sondheim Notes. Retrieved on January 18, 2008.
  6. ^ "London" sondheim.org
  7. ^ The Kennedy Center Sondheim CelebrationSondheim Guide, Retrieved on January 18, 2008
  8. ^ Murray, Matthew (November 3, 2005). "Sweeney Todd". Talkin' Broadway. Retrieved on January 18, 2008.
  9. ^ Hernandez, Ernio."A Killing New Sweeney Todd Revival Recoups on Broadway" playbill.com, March 21, 2006
  10. ^ BMW News Desk (November 17, 2007)."Gemignani Subs for Hess in 'Sweeney Todd' National Tour" BroadwayWorld.com, Retrieved on January 18, 2008.
  11. ^ Heaney, Mick. "Barber makes the cut", The Sunday Times (London), April 29, 2007, p.18
  12. ^ Crawley, Peter. "'Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street'", The Irish Times, April 26, 2007, Features; p.16
  13. ^ Hetrick, Adam.Parisian Sweeney Todd, With Rod Gilfry, Franco Pomponi and Caroline O'Connor, Begins April 22" playbill.com, April 22, 2011
  14. ^ Shenton, Mark."Michael Ball and Imelda Staunton Open in U.K.'s Chichester Production of 'Sweeney Todd' Oct. 6" playbill.com, October 6, 2011
  15. ^ Chichester Sweeney Confirms West End Transfer, 20 Mar - Sweeney Todd at Chichester Festival Theatre - Chichester - News - Whatsonstage.com
  16. ^ Sweeney Todd Tickets and Dates - Buy Tickets for Sweeney Todd from seetickets.com
  17. ^ Foto Sweeney Todd, il musical in scena al Teatro Sala Uno - 1 di 7 - Roma - Repubblica.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]