Ann Miller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ann Miller nel trailer del film Amore provinciale (1953)

Ann Miller, nome d'arte di Johnnie Lucille Ann Collier (Chireno, 12 aprile 1923Los Angeles, 22 gennaio 2004), è stata un'attrice, ballerina e cantante statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata a Chireno, contea di Nacogdoches (Texas) da John Alfred Collier, celebre avvocato penalista, e Clara Emma Birdwell (di madre Cherokee), Ann Miller iniziò a ballare in giovanissima età, tanto da essere considerata ben presto una bambina prodigio della danza.

Nel 1936, ad appena 13 anni di età, venne scoperta da Lucille Ball e dal talent scout Benny Rubin mentre si esibiva al Black Cat Club di San Francisco. Mentendo sulla propria età e facendosi passare per diciottenne, riuscì a ottenere un contratto presso la RKO, dove rimase fino al 1940, anno in cui passò per un breve periodo alla Columbia Pictures, e quindi alla MGM, dove conobbe i suoi maggiori successi tra la fine degli anni quaranta e l'inizio degli anni cinquanta.

Dopo diversi ruoli in film musicali minori, nel 1948 la Miller fu chiamata a sostituire Cyd Charisse, infortunatasi prima dell'inizio delle riprese[1], nel film Ti amavo senza saperlo, accanto a Fred Astaire e Judy Garland.

L'anno successivo l'attrice fu tra i protagonisti del celebre musical Un giorno a New York (1949), nel ruolo della bruna e focosa Claire Huddesen, l'appassionata antropologa che si esibisce in uno scatenato tip-tap nel numero Prehistoric Man, ambientato nel Museo di Scienze Naturali della Grande mela.

La sua bellezza statuaria e la sua insuperabile abilità e velocità nel tip-tap, che all'epoca fu conteggiata in oltre 500 passi (taps) al minuto, vennero messe in evidenza in altre pellicole, quali Amore provinciale (1953) e Baciami Kate (1954).

Con il declino del genere musicale, alla fine degli anni cinquanta Ann Miller abbandonò progressivamente il cinema per dedicarsi al teatro e alla televisione. Riscosse grande successo sul palcoscenico grazie ai musical Mame (1969) e Sugar Babies (1979), quest'ultimo accanto al veterano Mickey Rooney.

Ebbe un momento di rinnovata popolarità sul grande schermo grazie al regista David Lynch, che nel 2001 la volle tra i protagonisti di Mulholland Drive, nel ruolo di Catherine Coco Lenoix.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Ha una stella sulla Hollywood Walk of Fame, al numero 6914 di Hollywood Boulevard.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ MGM: when the lion roars, Turner Publishing, Inc., 1991

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 22332150 LCCN: n85376587