Elaine Stritch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elaine Stritch nel 2009

Elaine Stritch (Detroit, 2 febbraio 1925Birmingham, 17 luglio 2014[1]) è stata un'attrice e cantante statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Elaine Stritch nacque a Detroit il 2 febbraio del 1925, da Mildred (nata Jobe), casalinga, e George Joseph Stritch, un manager della compagnia aerospaziale Goodrich Corporation. La sua era una famiglia abbastanza facoltosa. L'attrice professa la religione cattolica. Il padre era di origini irlandesi e la madre di origini gallesi. Stritch è la nipote di Samuel Alphonsius Stritch, un tempo Arcivescovo di Chicago.

Stritch studiò recitazione presso l'università nota come The New School a New York City e fu istruita dal regista e produttore teatrale Erwin Piscator; altri studenti presso questa università a quei tempi furono Marlon Brando e Bea Arthur.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Broadway[modifica | modifica sorgente]

La Stritch fece il suo debutto teatrale nel 1944. Fece la sua apparizione nella produzione del teatro di rivista Angel in the Wings in alcune scene umoristiche e cantò la canzone Bongo Bongo Bongo. La Stritch subì anche l'influenza di Ethel Merman studiando i vari copioni in vista del musical diretto da Irving Berlin Chiamatemi Madame e, nello stesso tempo, apparve nel revival del 1952 Pal Joey, bsato sull'omonimo romanzo epistolare, dove cantò "Zip," la performance principale. Elaine ebbe anche una parte secondaria nella produzione di Broadway diretta da William Inge Bus Stop. Recitò la parte principale in Goldilocks e fu scelta da Noel Coward per uno dei ruoli principali nel musical Sail Away. Prima che lo show arrivasse a Broadway, Coward lo riscrisse in modo da incorporare nel ruolo da protagonista dell'attrice anche la parte romantica, rendendolo un successo una volta arrivato a New York.

Grazie alla voce profonda, Elanie, interpretava personaggi sfacciati e impudenti, fra i più importanti quelli di Joanne nel musical Company (1970). Dopo oltre una decade di successi teatrali a New York, la Stritch si trasferì nel 1972 a Londra, dove fece parte della produzione Company della West End.

Televisione[modifica | modifica sorgente]

La prima apparizione televisiva dell'attrice avvenne nella sitcom The Growing Paynes (1949), seguita poi da Goodyear Television Playhouse (1953-55). Apparve anche in uno degli episodi di The Ed Sullivan Show nel 1954.

La Stritch partecipò anche ad un episodio pilota di Honeymooners con Jackie Gleason, Art Carney e Pert Kelton, ma fu poi sostituita.

Tra il 1960 e il 1961, recitò accanto a Shirley Bonne, Jack Weston, Rose Marie, Raymond Bailey, e Stubby Kaye nella sitcom della CBS My Sister Eileen nella parte di Ruth Sherwood, scrittrice di un magazine che condivide un appartamento a New York City con la sorella più giovane, Eileen, un'aspirante attrice.

Tra il 1965 e il 1966, fu la segretaria di Daniel J. O'Brien (Peter Falk) nella serie drammatica Le cause dell'avvocato O' Brien, con Joanna Barnes e David Burns.

Negli anni '70, la Stritch decise di rimanere a Londra per continuare la carriera teatrale e televisiva dopo aver sposato John Bay, un attore conosciuto lì.

Nel 1975, Stritch iniziò a recitare nella serie televisiva britannica Two's Company con Donald Sinden. Interpretò il ruolo di Dorothy McNab, una scrittrice americana che viveva a Londra famosa per i suoi romanzi thriller. Two's Company fu acclamato in Gran Bretagna e fu trasmessa fino al 1979.

Altre apparizioni televisive includono quella in Il brivido dell'imprevisto di Roald Dahl (1978 – 1980), nella serie per bambini Jackanory, in La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl.

Quando ritornò negli Stati Uniti, fu un membro regolare del cast di The Ellen Burstyn Show nel 1986, interpretando la madre del personaggio di Burstyn. Fu anche l'insegnante Mrs. McGee in tre episodi di I Robinson (1989-1990). Apparve poi nella famosa serie Law & Order - I due volti della giustizia (1992, 1997) come Lainie Steiglitz; nei panni del giudice Grace Lema in Oz (1998); in Una vita da vivere.

Lavori più recenti includono Una famiglia del terzo tipo (1997, 2001) e la sua interpretazione della madre di Jack Donaghy, il personaggio di Alec Baldwin in 30 Rock.

BBC Radio[modifica | modifica sorgente]

Nel 1982, la Stritch apparve in un'edizione della serie della BBC Radio Just a Minute con Kenneth Williams, Clement Freud e Barry Cryer. Lo show è stato descritto da Nicholas Parsons, un attore e presentatore alla radio stessa, come uno dei più memorabili grazie alla capacità di Elaine di estendere certe limitazioni delle regole degli show. Apparve anche nel ruolo di Martha nell'adattamento radio di Chi ha paura di Virginia Woolf? di Edward Albee.

Ritorno al teatro[modifica | modifica sorgente]

Dopo la morte del marito nel 1982, per via di un tumore al cervello, dopo un altro periodo trascorso a Londra, l'attrice ritornò in America. Dopo una pausa dalla sua attività di attrice e dopo aver affrontato problemi dovuti all'alcolismo, la Stritch iniziò a recitare nuovamente negli anni 90'. Apparve in un revival del musical di Broadway Show Boat nel 1994, e in A Delicate Balance nel 1996.

Il suo spettacolo, Elaine Stritch at Liberty, un riassunto della sua vita e della sua carriera, fu presentato al Public Theatre di New York, e fu mandato avanti dal 7 novembre del 2001 al 30 dicembre dell'anno stesso per poi essere presentato nel 2002 alNeil Simon Theatre.

Recentemente ha preso parte al revival di A Little Night Music di Sondheim, a partire dal 13 luglio 2010, sostituendo Angela Lansbury nel ruolo.

Cabaret[modifica | modifica sorgente]

Elaine partecipa ad un cabaret al Cafe Carlyle di New York City dal 2005. Il primo show era intitolato "At Home at the Carlyle". Interpreta versioni di "He Was Too Good to Me", di Rodgers and Hart, "Fifty Percent" tratto dallo show Ballroom e "That's Him," di Kurt Weill e Ogden Nash. Più recentemente ha recitato al Cafe Carlyle a gennaio e febbraio del 2010, e di nuovo a marzo March in un programma intitolato "At Home at the Carlyle: Elaine Stritch Singin' Sondheim…One Song at a Time".

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Il marito John Bay (Chicago, Illinois), era un membro della famiglia che possiede la Bay's English Muffins, che appunto produce muffins. Quando risiedeva a Londra, invece di affittare o acquistare una proprietà la Stritch e il marito vivevano al Savoy Hotel.

Stritch è stata cristallina riguardo ai suoi problemi con l'alcol. Iniziò a bere all'età di 13 anni, cosa che faceva per superare le insicurezze e la cosiddetta paura da palcoscenico. Il problema peggiorò alla morte di John, e chiese aiuto solo dopo aver subito come effetto del bere il diabete.

Onori e awards[modifica | modifica sorgente]

Elaine ha ricevuto una nomination per il Tony Award quattro volte:

  • Migliore Attrice in una performance teatrale per Bus Stop, (1956)
  • Migliore Attrice in un musical per Sail Away, (1962)
  • Migliore Attrice in un musical per Company, (1971)
  • Migliore Attrice in una performance teatrale per A Delicate Balance, (1996)

Spettacolo, teatro e televisione[modifica | modifica sorgente]

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Stritch recitò anche in più di 30 film cinematografici e per la televisione, inclusi Addio alle armi, Settembre di Woody Allen, Gli impenitenti, Quel mostro di suocera e Autumn in New York. Ha partecipato anche a documentari come Broadway: The Golden Years, by the Legends Who Were There (2003) e The Needs of Kim Stanley (2005).

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Film per la televisione[modifica | modifica sorgente]

Serie televisive[modifica | modifica sorgente]

Partecipazione a serie televisive[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrice[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 106991812

  1. ^ http://www.nytimes.com/2014/07/18/theater/elaine-stritch-tart-tongued-broadway-actress-and-singer-is-dead-at-89.html?_r=0