Fernando Rey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fernando Rey, nome d'arte di Fernando Casado Arambillet (La Coruña, 20 settembre 1917Madrid, 9 marzo 1994), è stato un attore spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Interprete conosciuto per la sua grande professionalità, ebbe i suoi inizi nel mondo del cinema come doppiatore: diede voce in lingua spagnola ad attori come Tyrone Power e Laurence Olivier. La sua prima vera e propria occasione di farsi valere la ebbe con il regista Rafael Gil nel film Alba di sangue, girato nel 1949. Sposato dal 1960 con l'attrice argentina Mabel Karr (le nozze furono celebrate a Città del Messico), raggiunse il successo grazie all'incontro con Luis Buñuel, con il quale girò quattro film.

Il regista spagnolo gli assegnò poi ruoli di uomo elegante e corrotto, intuendone la capacità di incarnare in modo magistrale i vizi della borghesia. La sua carriera, ormai all'apice, lo portò a lavorare con altri registi famosi, quali Orson Welles (in Falstaff - 1966), William Friedkin (ne Il braccio violento della legge del 1971), Robert Altman (in Quintet del 1979) e Stephen Frears (in Vendetta - 1984). Rey ha interpretato molti film anche in Italia, con registi del calibro di Franco Zeffirelli, Francesco Rosi, Lina Wertmüller, Sergio Corbucci e Mauro Bolognini.

Con il film Elisa, vita mia (1976), vinse al Festival di Cannes il premio come miglior attore. Tra gli anni ottanta e gli anni novanta Rey fu premiato al Festival cinematografico di San Sebastián e ricevette la medaglia d'oro delle Arti Spagnole e dell'Accademia delle Scienze Cinematografiche. Fu anche presidente di questa Accademia dal 1992 fino alla morte, sopraggiunta per cancro mentre si trovava ricoverato in un ospedale di Madrid, nel 1994.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 17408703