Eva Riccobono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eva Riccobono
Eva Riccobono 2.jpg
Altezza 179[1] cm
Misure 86-60-90[1]
Taglia 34[1] (UE) - 4[1] (US)
Peso 57 kg
Scarpe 40[1] (UE) - 7[1] (US)
Occhi Azzurri[1]
Capelli Biondi[1]

Eva Riccobono (Palermo, 7 febbraio 1983[1]) è una supermodella, attrice e conduttrice televisiva italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Eva Riccobono nasce a Palermo, ultima di cinque figli, da padre italiano e madre tedesca. Aveva un fratello, che morì diciannovenne quando lei aveva solo quattro anni.

Moda[modifica | modifica wikitesto]

Dopo alcuni servizi fotografici e sfilate in Sicilia, a 19 anni si trasferisce a Milano. Compare nel video di Via con me del gruppo musicale italiano La Crus e nel video Strong del gruppo, sempre italiano, Myselfs[1]. Nel 2001 entra a far parte dell'agenzia Women Management di Piero Piazzi e debutta sulle passerelle di Alberta Ferretti, Blumarine, Gianfranco Ferrè, Lancetti e Trussardi.

Nel 2002 posa per il calendario di L'Oréal, realizzato da Aldo Coppola, e viene notata a Panarea dagli stilisti Dolce & Gabbana, che la mettono sotto contratto esclusivo, sia per la campagna pubblicitaria (con Naomi Campbell), che per le sfilate. In più occasioni dichiara di essere molto legata ai due stilisti, che l'hanno lanciata a livello mondiale. In seguito viene ingaggiata a Parigi, sempre in esclusiva, per le sfilate di Emanuel Ungaro e di Valentino.

Come modella internazionale appare nel periodo 2003-2005 sulle copertine di riviste di moda e spettacolo, quali Vogue, Elle, Numéro, Flair, Marie Claire, Vanity Fair, L'Officiel, Cosmopolitan, GQ, Max, Sette, Gioia, Anna, Amica, Bmm e molte altre ed è ritratta in editoriali dal gotha dei fotografi, tra i quali Bruce Weber, Arthur Elgort, Patrick Demarchelier, Mario Testino, Steven Meisel, Gilles Bensimon, Annie Leibovitz, Paolo Roversi, Ellen von Unwerth, Craig McDean, Peter Lindbergh, David Bailey, Juergen Teller, Miles Aldridge, Felix Lammers, Bryan Adams e molti altri.

Diventa presto una delle top model preferite da stilisti quali Giorgio Armani, Chanel, Gianfranco Ferrè, Emanuel Ungaro, Fausto Sarli e Valentino e sfila in tutte le più importanti capitali della moda: New York, Londra, Milano, Parigi, Madrid, ecc. Nel 2003 posa per il Calendario Pirelli, fotografata da Bruce Weber. Nello stesso anno diventa testimonial per Dolce & Gabbana, (fotografata da Mario Testino), Lancetti e Sonia Rykiel. Inoltre appare sulla copertina di Elle Francia e di Vogue Portogallo e di molte altre importanti riviste di moda.

Come supermodella internazionale lavora ininterrottamente dal 2001 al 2009, sfilando per numerosi stilisti e case di moda tra cui Fendi, Alexander McQueen, Chanel, Lanvin, Givenchy, Balmain, Oscar de la Renta, Etro, Christian Lacroix, Elie Saab, Zac Posen, Hugo Boss e molti altri; posa inoltre per numerose campagne pubblicitarie.

Fino al 2005 vive e studia a New York, poi prende residenza in un'altra grande capitale della moda mondiale, Milano. Sempre nel 2004 diventa protagonista delle campagne pubblicitarie internazionali di Gianfranco Ferrè, Chanel Make Up e La Perla. Nel 2005 è il volto di Celine e appare sulla copertina dell'edizione giapponese di Vogue e sulla copertina della nuova edizione russa della rivista L'Officiel. Sempre nel 2005 le viene dedicato un Model Moment, ovvero una video intervista realizzata dal sito fashionfile.com, in cui viene celebrata la carriera delle più importanti top model al mondo. Per l'occasione viene intervistata dal giornalista Tim Blank nel backstage della sfilata di Dolce & Gabbana. Nel marzo 2006 è sulla copertina di Cult, mentre in luglio è su quella di Class e in novembre su quella di Vogue Gioiello. Nel 2007 è stata fotografata dal cantante e fotografo Bryan Adams per la campagna pubblicitaria della maison Hybris. Nel luglio dello stesso anno conquista la copertina di Notebook. Compare sulle copertine di Max (luglio 2008), A (settembre), Anna (ottobre) e Gentleman (dicembre).

Eva Riccobono in passerella al Life Ball nel 2013

Nel 2008 è immortalata a New York da Annie Leibovitz per il Calendario Lavazza 2009. Nel marzo 2009 appare sulla copertina di Playboy Italia fotografata da Alan Gelati; mentre in luglio è sulla copertina di Yo Dona (Spagna), in settembre su quella di Anna e in dicembre su quella di First fotografata da Tony Kim.

Nel 2010 è testimonial della campagna pubblicitaria internazionale Made in Italy, promossa dall'Istituto nazionale per il Commercio Estero (ICE) e realizzata da Alan Gelati.

Nel corso del 64º Festival di Cannes (2011) sfila al Fashion For Relief, una sfilata di beneficenza organizzata da Naomi Campbell per raccogliere fondi da destinare alla ricostruzione delle aree del Giappone colpite da un terremoto nel marzo 2011. A fine settembre 2011 torna in passerella dopo quasi due anni di assenza e sfila a Parigi per la collezione Gold di Vivienne Westwood, chiudendo la sfilata.

Nel 2012 torna in passerella a Milano per la collezione maschile Diesel Black Gold. Nell'autunno-inverno seguente diventa il volto della campagna pubblicitaria Primavera/Estate 2012 di Caractère, fotografata da Stefano Galuzzi. In maggio diventa testimonial Swarovski nel primo spot televisivo della maison austriaca[2].

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 debutta sul grande schermo con il film Grande, grosso e... Verdone del regista Carlo Verdone, il quale la sceglie personalmente per interpretare l'eterea figura di una donna francese, Blanche Duvall, che, invece, si rivelerà essere una prostituta d'alto bordo.

Nel 2011 gira in Puglia il film E la chiamano estate per la regia di Paolo Franchi.[3] Eva interpreta il ruolo di Lea, una prostituta tossicodipendente.

Nel 2013 partecipa a uno short film realizzato da Jaeger-LeCoultre e diretto da Marco Maccapani per San Valentino 2013.[4] Nel cinema interpreta il ruolo di Simonetta nel film Passione sinistra di Marco Ponti. Per questo ruolo il 5 giugno 2013 ha ricevuto il Premio Ciak d'oro come "Migliore attrice non protagonista"[5] ed è candidata anche al Nastro d'argento nella stessa categoria. Sempre nel 2013, ottiene un ruolo nella commedia Niente può fermarci di Luigi Cecinelli e partecipa alle riprese del film La vita oscena di Renato De Maria.[6]

Nel periodo dal 28 agosto al 7 settembre 2013 è madrina della 70ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.[7]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 partecipa al programma televisivo Stasera pago io... in euro (Rai 1) a fianco di Fiorello, il quale la sceglie appena diciannovenne per il suo modo atipico (secondo lo stereotipo) di rappresentare la Sicilia: alta, bionda e con gli occhi azzurri. Quell'anno in più occasioni la Riccobono dichiara di essersi sentita lusingata dell'opportunità datale da Fiorello, ma che per il suo futuro professionale avrebbe scelto il mondo della moda, settore in cui da lì a pochi anni avrebbe riscosso un enorme successo.

Nel 2007 è ospite della sesta puntata della terza stagione di Very Victoria su MTV Italia. Torna in TV nel 2011 come ospite prima nella quarta puntata di Attenti a quei due - La sfida (Rai 1) e poi come ospite della prima puntata del nuovo show di Fiorello, Il più grande spettacolo dopo il weekend, sempre su Rai 1. Ha fatto parte anche della giuria tecnica di Miss Italia 2011.

Dal 16 aprile al luglio 2012 conduce su Rai 2 il programma di divulgazione scientifica intitolato Eva.

Dal novembre 2012 partecipa alla seconda edizione del programma dedicato al cinema Short Movies su La3.[8]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 debutta nel mondo della musica con il brano Labbra, prodotto e cantato con il compagno Matteo Ceccarini. In questa occasione essi vengono paragonati a Jane Birkin e Serge Gainsbourg[9].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Tra i suoi hobby vi sono la lettura e la pallavolo. Dal 2004 è impegnata con il sound designer -DJ Matteo Ceccarini, con cui vive a Londra.[10] Nel dicembre 2013 annuncia di aspettare il suo primo figlio.[11] Il 30 maggio 2014 nasce, a Londra, Leo.[12]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attrice cinematografica
Programmi televisivi

Agenzie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j (EN) Scheda di Eva Riccobono su fashionmodeldirectory
  2. ^ Swarovski e Eva Riccobono, 11 maggio 2012. URL consultato il 16 dicembre 2013.
  3. ^ E la chiamano estate vogue.it
  4. ^ Eva Riccobono e Matteo Ceccarini video San Valentino vogue.it
  5. ^ Ciak d'oro a Eva Riccobono vogue.it
  6. ^ La vita oscena per Eva Riccobono primissima.it
  7. ^ NEWS: Eva Riccobono madrina della 70. Mostra del Cinema labiennale.org
  8. ^ Short movies Seconda edizione la3tv.it
  9. ^ La top model, il sound designer e una sexy canzone
  10. ^ Eva Riccobono e Mattero Ceccarini thenewyooxer.yoox.com
  11. ^ Eva Riccobono è incinta, 12 dicembre 2013. URL consultato il 16 dicembre 2013.
  12. ^ Eva Riccobono ha partorito. URL consultato il 3 giugno 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 233052570 SBN: IT\ICCU\LO1V\349736