Deutsche Bahn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deutsche Bahn
Logo
Stato Germania Germania
Tipo Società per azioni
ISIN DE0005140008
Fondazione 1994 a Berlino
Sede principale Berlino
Settore Trasporto
Prodotti ferrovie
Fatturato 34,4 miliardi (2010)
Dipendenti 276.310 (2010)
Sito web www.bahn.de

La Deutsche Bahn AG (DB) è una società ferroviaria tedesca, con sede a Berlino. Fu creata nel 1994 dalla fusione delle ferrovie statali Deutsche Bundesbahn (DB) e Deutsche Reichsbahn (DR). La società, di proprietà della Repubblica Federale, rappresenta il maggiore operatore ferroviario e il maggiore gestore d'infrastruttura della Germania, ed è attiva anche in altre nazioni.

La sede delle DB a Berlino

Dal momento dell'unione delle due compagnie il vecchio logo DB utilizzato dalle ferrovie occidentali lievemente modificato (lettering semplificato senza cornicetta), ha cominciato ad essere utilizzato con il significato di Die Bahn (in italiano La Ferrovia), un fortunato slogan pubblicitario. Nonostante le promesse di privatizzazione fino al 2006 le azioni della holding sono tuttora sotto il controllo dello Stato Federale.

La struttura dell'azienda è piramidale e comprende varie società controllate il cui nome e competenze specifiche sono soggette a continue variazioni ma che si possono ricondurre a tre gruppi specifici di interesse: il primo opera come impresa ferroviaria passeggeri (DB Bahn), il secondo quale gestore dell'infrastruttura (DB Netze) e il terzo che opera nella logistica e nel trasporto di merci sia in ambito ferroviario che stradale (DB Schenker).

Le cifre relative al 2010 parlano di un numero di addetti pari a oltre 276.000 effettivi e un giro d'affari di quasi 35 miliardi di Euro.[1]

La DB è lo sponsor ufficiale della squadra calcistica del Hertha Berlino.

Treni a lunga percorrenza[modifica | modifica wikitesto]

Sulla rete ferroviaria della Deutsche Bahn circolano vari tipi di treni riconoscibili dalle sigle, alcune delle quali in uso anche dalle altre società ferroviarie come ad esempio Trenitalia.

  • InterCityExpress: ICE treno ad alta velocità, in servizio nazionale ed internazionale
  • Thalys: treno ad alta velocità operato da un consorzio franco-belga sulla linea Parigi-Bruxelles-Colonia-Amsterdam. Introdotto nel 1997.
  • Intercity: IC treno rapido di qualità con supplemento in servizio interno. Servizio introdotto nel 1971.
  • InterCityNight: ICN treno "hotel" espletato con materiale Talgo in servizio notturno a tariffa speciale in servizio sulle direttrici Berlino-Monaco, Berlino-Bonn e Amburgo-Monaco.
  • Eurocity: EC treno rapido di qualità con supplemento in servizio internazionale. Gli EuroCity hanno sostituito tutti i Trans Europ Express internazionali.
  • Euronight: EN treno rapido di qualità con supplemento in servizio internazionale notturno. Espleta servizio letti, cuccette e posti a sedere normalmente di seconda classe.
  • CityNightLine: CNL treno rapido di qualità a tariffa speciale in servizio notturno sulle direttrici Dortmund-Vienna, Amburgo-Zurigo, Berlino/Dresda-Zurigo.
  • InterRegio: IR treno rapido di qualità in servizio nazionale ed internazionale (Polonia, Austria, Olanda) collegante i centri minori e/o le località turistiche. Oggi sostituiti dagli InterRegioExpress o da treni di operatori privati (Alex)
  • Urlaub-Express: UEx, treno a lunga percorrenza operativo durante il periodo della vacanze, generalmente di soli letti e cuccette con auto al seguito, collegante i centri urbani con le località di vacanza.
  • InterRegioExprss: IRE successore degli InterRegio, a differenza del predecessore gli IRE offrono servizio esclusivamente nazionale e su distanze molto più brevi.
  • Fern-Express: FD, treno espresso a lunga percorrenza, in servizio diurno. Operativo fino ai primi anni '90, oggi sostitutio da InterCity ed EuroCity.
  • Schnellzug: D treno espresso, oggi limitato quasi esclusivamente al servizio notturno internazionale, normalmente costituito solo da vetture letto e cuccette.
  • Eilzug: E treno diretto, scomparso in Germania Federale negli anni '80, è sopravvissuto sulla rete della DR fino alla costituzione delle Deutsche Bahn.
Le livree delle ferrovie tedesche dal 1985 al 2007

Treni a breve percorrenza[modifica | modifica wikitesto]

  • RegionalExpress: RE treno veloce in servizio regionale, con un limitato numero di fermate.
  • RegionalBahn: RB treno in servizio locale con percorrenza limitata tra le fermate del RegionalExpress.
  • StadtExpress: SE treno locale che collega il centro città con i sobborghi. All'esterno della città ferma in tutte le stazioni, mentre nell'area urbana ferma solo alle stazioni di interscambio.
  • CityBahn: CB analogo alla StadtExpress nella sola Germania Federale, abolito con l'istituzione delle Deutsche Bahn.
  • S-Bahn: S treno in servizio suburbano, con servizio di tipo metropolitano (sola 2ª classe, elevata frequenza, tutte le fermate). Presente solo nelle grandi città o conurbazioni, sulla rete della DDR era un servizio presente anche in città di media dimensioni (Erfurt, Halle, Rostock, Magdeburgo).
  • Nahverkehr N treno locale, sostituito dalla RegionalBahn. Nella rete ex-DDR è sopravvissuto fino alla costituzione delle Deutsche Bahn, mentre sulla rete della Germania Federale è scomparso negli anni ottanta.

Classificazione materiale rotabile[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema attuale, introdotto nel 1968 prevede solo l'utilizzo di cifre. Ogni mezzo è individuato da 7 cifre XXX XXX X delle quali:

  • il primo gruppo di 3 cifre indica il tipo di mezzo (1ª cifra: locomotiva diesel, elettrica, elettrotreno ecc.) e l'impiego (2ª e 3ª cifra: locomotiva per treni passeggeri, merci, universale ecc.)
  • il secondo gruppo di 3 cifre indica il numero del mezzo
  • la cifra singola è la cifra di controllo per il sistema computerizzato
Numero Lettera (ante 1968) Tipo di veicolo
0   Locomotiva a vapore
1 E Locomotiva elettrica
2 V Locomotiva diesel
3 K piccole locomotive da manovra
4 ET Elettromotrici, escluse quelle ad accumulatori
5 ETA elettromotrici ad accumulatori
6 VT automotrici
7   autobus su rotaia e veicoli di servizio
8 ES, EB vettura pilota e rimorchi elettromotrici
9 VS, VB vettura pilota e rimorchi automotrici e railbus

La seconda e la terza cifra indicano l'utilizzo del mezzo

  • X88: tutti i mezzi museali non statici
  • X99: tutti i mezzi a scartamento ridotto
  • prima cifra 1: 0-1 = passeggeri, 2-3 = universali, 4-5 =merci, 6 =manovra, 7 =altro, 8 =bitensione
  • prima cifra 2: 0-8 =da linea, 9 =manovra
  • prima cifra 3: locomotive da manovra
  • prima cifra 4: 0=alta velocità, 2 =pendolari AC, 7-8 =pendolari DC
  • prima cifra 6: 0-1= lunga percorrenza, 2-9=servizi vicinali
  • prima cifra 7: 0-9=mezzi di servizio, 9 = railbus
  • prima cifra 8-9: rimorchi per automotrici e railbus

Alcuni esempi:

  • 099 indica una locomotiva a vapore a scartamento ridotto
  • 181 indica una locomotiva elettrica (prima cifra=1) politensione (seconda cifra=8)

Una automotrice a due casse della serie 628 presenta la seguente numerazione:

  • 628 indica un'automotrice (prima cifra=6) per il servizio regionale (seconda cifra=2)
  • 928 indica un rimorchio pilota (prima cifra=9) per il servizio regionale (seconda cifra 2)

Classificazione locomotive a vapore[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema di classificazione delle locomotive a vapore (classe “0”) ricalca quello derivato dalla DRG che prevedeva diverse serie (Baureihe, abbreviato BR che significa serie in tedesco), numerate da 01 a 99. Come criterio generale i numeri più bassi erano assegnati alle locomotive più veloci per treni passeggeri mentre i numeri più alti a quelle più lente delle linee a scartamento ridotto.

Ogni serie comprende locomotive simili per prestazioni e caratteristiche costruttive (tipicamente lo stesso rodiggio) ma non necessariamente identiche, ad esempio perché prodotte da diversi costruttori e/o per diverse compagnie ferroviarie.

Numero Tipo di locomotive a vapore lettera identificativa nuove locomotive vecchie locomotive
001–019 locomotive con tender per treni passeggeri veloci S 01-09 10-19
020–039 altre locomotive a vapore con tender per treni passeggeri P 20-29 30-39
040–059 locomotive con tender per treni merci G 40-49 50-59
060–079 locotender per treni passeggeri St,Pt 60-69 70-79
080–096 locotender per treni merci Gt 80-89 90-96
097 locomotive a cremagliera Z 97 97
098 locomotive per ferrovie locali L - 98
099 locomotive a scartamento ridotto K 99 99

La lettera identificativa generica indica il tipo di servizio (dall'iniziale in tedesco, tranne che per le locomotive a scartamento ridotto K); questo era il sistema di classificazione utilizzato presso le ferrovie bavaresi (S=Schnellzuglokomotiven, P=Personenzuglokomotiven, G=Güterzuglokomotiven, St,Pt= Schnellzug-Personenzugtenderlokomotiven, Gt=Güterzugtenderlokomotiven, Z=Zahnradlokomotiven, L=Lokalbahnlokomotiven, K=Schmalspurlokomotiven). I numeri più bassi di ogni serie indicavano le locomotive di nuova produzione (unificate) mentre gli ultimi numeri della serie locomotive ereditate dalla DRG da altre amministrazioni ferroviarie (le ferrovie dei singoli stati)

Esempi: La locotender articolata delle ferrovie bavaresi Gt 2x4/4 (Gt=locotender per treni merci con due gruppi motori [2x] a 4 assi [4/4]) è stata classificata come dalle DRG come BR 96 (locotender per treni merci di costruzione antecedente al 1920 [numero di serie 90-96]).

Altri esempi sono riportati in tabella:

locomotiva anno di costruzione compagnia classificazione DRG tipo di locomotiva
P8 1906 prussiane BR 38 locomotiva a tender separato costruita prima del 1920
IV F 1907 Baden BR 18.2 locomotiva a tender separato per treni veloci costruita prima del 1920
S 3/6 1908 bavaresi BR 18.4 locomotiva a tender separato per treni veloci costruita prima del 1920
Gt 2x4/4 1908 bavaresi BR 96 locotender articolata per treni merci costruita prima del 1920
BR 64 1928 DRG BR 64 locotender per treni passeggeri costruita dopo il 1920

Le locomotiva convertite per l'alimentazione a nafta sono andata a costituire un gruppo differente da quello di origine: ad esempio le macchine alimentate a nafta del gruppo 44 sono andate a costituire il gruppo 43

Ogni serie, a sua volta, è suddivisa in sottoserie che raggruppano tutte le locomotive identiche; la sottoserie come gerarchia, può essere assimilata al concetto di "gruppo" utilizzato per le locomotive italiane o di "class", usato per le locomotive inglesi.

Le sottoserie sono indicate con un numero scritto come esponente che segue quello della serie; ad esempio la serie 38 indica tutte le locomotive a tender separato per treni passeggeri lenti con rodiggio 2'C, mentre le diverse sottoserie, indicano locomotive identiche, perché costruite per la stessa compagnia ferroviaria dallo stesso costruttore ed ereditate dalla DRG all'atto della sua costituzione nel 1920.

  • BR 380 locomotive ex-ferrovie bavaresi P 3/5 N
  • BR 382-3 locomotive ex-ferrovie della Sassonia XII H2
  • BR 384 locomotive ex-ferrovie bavaresi P 3/5 H
  • BR 3810-40 locomotive ex-ferrovie prussiane P 8
  • BR 3870 locomotive ex-ferrovie del Baden IV e

Il numero della sottoserie è anche la prima cifra del numero di matricola della locomotiva, indicato con 3 cifre; esempio BR 384, comprende 80 locomotive 38 401 a 480).

Se una sottoclasse è costituita da più di 100 locomotive, è definito un intervallo di numeri di sottoclasse, separati da un trattino esempio: BR 5523–24 comprende 133 unità 55 2301 a 2433).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Gruppo DB a colpo d'occhio. URL consultato il 10 gennaio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]