Kazakhstan Temir Zholy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kazakhstan Temir Zholy
Stato Kazakistan Kazakistan
Tipo Azienda pubblica
Fondazione 15 marzo 2002
Sede principale Astana
Settore Trasporto
Prodotti trasporti ferroviari
Sito web www.railways.kz/

Kazakhstan Temir Zholy[1] abbreviato in KTZ (in kazako Қазақстан темір жолы) è una azienda ferroviaria del Kazakistan, interamente controllata dal governo, tuttavia a differenza di altri paesi non è monopolista in quanto il traffico è aperto anche a privati.

La KTZ ha ereditato la rete gestita in precedenza dalle Ferrovie Sovietiche, caratterizzate da scartamento largo (1.520 mm) ed estesa per circa 15.000 km.

KTZ è il più grande datore di lavoro nazionale con oltre 143.000 dipendenti, sulla sua rete circolano 80.000 vagoni, di cui oltre 50.000 di proprietà statale. Attualmente è in corso un progetto di elettrificazione di quasi tutta la rete, visto che fino a pochi anni fa quasi tutte le linee erano non elettrificate. La rete nazionale è collegata a tutti i paesi confinanti, quasi tutti i paese confinanti adottano lo stesso scartamento (Russia, Kyrgyzstan, Uzbekistan, Turkmenistan) ma per il passaggio in Cina è necessario un cambio di scartamento poiché la rete cinese è a scartamento standard.

L'azienda è in attivo e nel 2008 ha fatturato oltre 400 miliardi di tenge (corrispondenti a quasi 4 miliardi di USD).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito ufficiale. URL consultato il 16-07-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]