Bombardier Zefiro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zefiro 250
Convoglio
Zefiro 250 versione notturna presso Pechino
Zefiro 250 versione notturna presso Pechino
Anni di costruzione 2007-oggi[1]
Anni di esercizio 2008-oggi[1]
Quantità prodotta 80 convogli (20 notturni e 60 diurni) per il Ministero delle ferrovie cinese[1]
Costruttore Joint venture Bombardier Sifang Transportation
Rimorchiate
Lunghezza 26 600 mm
Larghezza 4 040 mm
Altezza 3 328 mm
Scartamento 1 435 mm
Testate
Lunghezza 26 950 mm (motrice diurna)
28 250 (motrice notturna)
Larghezza 4 040 mm
Altezza 3 328 mm
Scartamento 1 435 mm
Diametro ruote motrici 915 mm
Potenza oraria 5,5 MW (8 vagoni)
11 MW (16 vagoni)
Velocità massima omologata 250 km/h
Alimentazione 25 kV in corrente alternata a 50 Hz
Dati tratti da:
Scheda tecnica del Bombardier Zefiro 250 (PDF), zefiro.bombardier.com.
V300 Zefiro
Convoglio
prototipo di ETR 1000 presentato a InnoTrans 2012
prototipo di ETR 1000 presentato a InnoTrans 2012
Anni di costruzione 2010-oggi[1]
Anni di esercizio 2013[1]
Quantità prodotta 50 convogli ordinati da Trenitalia[2]
Costruttore Bombardier, AnsaldoBreda
Rimorchiate
Larghezza 4 080 mm
Altezza 2 924 mm
Scartamento 1 435 mm
Testate
Larghezza 4 080 mm
Altezza 2 924 mm
Scartamento 1 435 mm
Diametro ruote motrici 920 mm
Potenza oraria 9,8 MW
Sforzo trazione massimo 370 kN
Velocità massima omologata 400 km/h (360 km/h velocità massima commerciale)
Alimentazione 25 o 15 kV in corrente alternata; 3 o 1,5 kV in corrente continua
Dati tratti da:
Scheda tecnica del Bombardier V300Zefiro (PDF), ansaldobreda.it.
Zefiro 380
Convoglio
Bombardier Zefiro 380 in esposizione
Bombardier Zefiro 380 in esposizione
Anni di costruzione 2009-oggi[1]
Anni di esercizio 2012-oggi[1]
Quantità prodotta 80 convogli ordinati dal Ministero delle ferrovie cinese[3]
Costruttore Joint venture Bombardier Sifang Transportation
Rimorchiate
Lunghezza 26 600 mm
Larghezza 4 160 mm
Altezza 3 358 mm
Scartamento 1 435 mm
Testate
Lunghezza 27 850 mm
Larghezza 4 160 mm
Altezza 3 358 mm
Scartamento 1 435 mm
Diametro ruote motrici 915 mm
Potenza oraria 10 MW (8 vagoni)
20 MW (16 vagoni)
Velocità massima omologata 380 km/h
Alimentazione 25 kV in corrente alternata a 50 Hz
Dati tratti da:
Scheda tecnica del Bombardier Zefiro 380 (PDF), zefiro.bombardier.com.

Zefiro è una famiglia di treni ad alta velocità progettata e realizzata da Bombardier in collaborazione con altre aziende. La linea comprende: lo Zefiro 250, con una velocità massima di 250 km/h e al momento interamente prodotto in Cina; il V300Zefiro, con una velocità massima di 360 km/h, che costituirà la base per il nuovo ETR 1000 di Trenitalia; e lo Zefiro 380, con una velocità massima di 380 km/h, in costruzione per le ferrovie cinesi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dagli anni novanta Bombardier è un'azienda coinvolta in numerose collaborazioni per la produzione di parti specifiche o modelli interi di treni ad alta velocità. Nel novembre 2005 Bombardier fa uscire sul mercato il suo primo treno indipendente: Zefiro. Successivamente rinominato Zefiro 250, con l'introduzione dei modelli V300Zefiro e Zefiro 380.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La linea produttiva Zefiro sfrutta il concetto della propulsione distribuita, non lasciando cioè il compito di trazione ai corpi di testa, ma a diverse postazioni distribuite nei carrelli dell'intero convoglio. Il convoglio può essere configurato in versione da 4, 8, 12 o 16 carrozze[4], con una postazione di guida ad ogni estremo.

La struttura delle carrozze è detta a "tubo aperto", poiché gli arredi interni sono componibili e modificabili sfruttando appositi attacchi posti sul telaio[5] e un sistema di guide scorrevoli C-rails.

Ogni posto prevede presa di corrente, luce, display con i dettagli di viaggio e connessione internet wi-fi. [6]

Per Zefiro Bombardier ha ottenuto due riconoscimenti, in Germania l'iF Product Design Award, negli USA il Good Design Award. [7][8]

Modelli[modifica | modifica wikitesto]

ZEFIRO 250[modifica | modifica wikitesto]

Il primo modello di Zefiro a essere costruito è stato una serie di 20 convogli letto, prodotti dalla joint venture Bombardier Sifang Transportation a partire dal 2009, per il Ministero delle ferrovie cinese. Sono seguiti altri ordini, tra cui nel giugno del 2010, la richiesta di altri 40 convogli di 8 vagoni.

Il modello è stato classificato come CRH1E nell'utilizzo sul mercato cinese.

V300ZEFIRO[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Treno FS ETR 1000.

V300 Zefiro è stato progettato in Italia da Bombardier in collaborazione con AnsaldoBreda. È un modello pensato per il mercato europeo, è stato realizzato infatti sotto commissione da parte della compagnia di trasporti italiana Trenitalia; è caratterizzato da una grande versatilità per operare tra sistemi ferroviari differenti. Accetta infatti diversi tipi di alimentazione, sia in corrente continua sia in corrente alternata. Lo stile porta la firma della carrozzeria italiana Bertone.[9][10] La produzione avviene in Italia fra gli stabilimenti Bombardier di Vado Ligure (ex TIBB) e quelli AnsaldoBreda di Pistoia.[senza fonte]Trenitalia ne ha ordinati 50 convogli nel 2010, in seguito all'esito di una gara d'appalto vinta da Bombardier e AnsaldoBreda. I treni cominceranno a essere consegnati a fine 2013 e si prevede la loro entrata in servizio per giugno 2015. Saranno designati ETR 1000.

ZEFIRO 380[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre del 2009 Bombardier ha annunciato l'ordine da parte del Ministero dei trasporti cinese, di 80 convogli Zefiro 380. Essi entreranno progressivamente in funzione fino a raggiungere la piena operabilità nel 2014.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Cronologia degli ordini della linea Zefiro
  2. ^ (EN) Trenitalia awards contract for 50 high speed trains, Railway Gazette, 5 agosto 2010. URL consultato il 19 settembre 2012.
  3. ^ (EN) Bombardier Sifang Wins Contract to Build 80 Very High Speed Trains for China, Bombardier, 28 settembre 2009. URL consultato il 19 settembre 2012.
  4. ^ (EN) High speed from Bombardier – ZEFIRO, 19 marzo 2008. URL consultato il 19 settembre 2012.
  5. ^ Ecco Zefiro, il «tubo aperto» che concorre per l'Alta velocità di Trenitalia, Corriere della sera, 19 giugno 2010. URL consultato il 19 settembre 2012.
  6. ^ Ecco Zefiro, il «tubo aperto» che concorre per l'Alta velocità di Trenitalia
  7. ^ Lo Zefiro di Bombardier premiato in Europa e Usa
  8. ^ Zefiro premiato in Germania e negli States
  9. ^ brochure informativa. URL consultato il 14 maggio 2013.
  10. ^ Intervista delle Ferrovie dello Stato Italiane a Micheal Robinson, Design Director di Bertone. URL consultato il 14 maggio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]