Annie Girardot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Annie Girardot ai Premi César 2005

Annie Girardot (Parigi, 25 ottobre 1931Parigi, 28 febbraio 2011) è stata un'attrice francese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Allieva al conservatorio di Rue Blanche (Scuola nazionale superiore delle arti e delle tecniche del teatro), dal 1949 fa apparizioni, la sera, nei cabaret (La Rose Rouge, a Montmartre, con il nome di Annie Girard, o al Lapin agile...) e contemporaneamente partecipa a riviste, come Dugudu con la compagnia di Robert Dhéry.

Nel luglio 1954 esce dal conservatorio con due premi ed è ingaggiata poco dopo alla Comédie-Française. La sua interpretazione in La machine à écrire nel 1956, a fianco di Robert Hirsch, è notata in particolare da Jean Cocteau, che vede in lei «il più bel temperamento drammatico del dopoguerra».

Comincia a recitare nel cinema nel 1956, quando debutta nel film Treize à table, per il quale vince il Prix Suzanne Bianchetti, mentre nel 1977 ottiene il Premio César come miglior attrice, per la sua interpretazione nel film Docteur Françoise Gailland.

Appare nel film del 1960 Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti, dove interpreta una prostituta sexy, passionale, imprevedibile e affascinante. La sua personalità vince sul debole Rocco, interpretato da Alain Delon, mentre la sua bellezza mette in atto la disputa tra Rocco e suo fratello maggiore Simone, interpretato dall'attore Renato Salvatori, in seguito suo marito nella vita reale.

Durante gli anni settanta partecipa a film come Les feux de la chandeleur, La Gifle e La Zizanie. In questi anni la sua popolarità in Francia e tale che viene considerata da sempre una delle attrici più amate dai francesi. Nel 2002 viene premiata con il premio César per la migliore attrice non protagonista per il suo ruolo nel film La pianista di Michael Haneke, con il quale collaborerà di nuovo quattro anni dopo in Niente da nascondere.

Il 21 settembre 2006 il periodico francese Paris Match ha rivelato che Annie Girardot era affetta dalla malattia di Alzheimer. La figlia Giulia Salvatori ha girato un documentario in cui vengono svelati i retroscena dell'ultimo set, con la necessità dei suggerimenti all'attrice poiché questa non riusciva più a ricordare le battute. Ha vissuto dei lunghi periodi anche a Roma.

È scomparsa il 28 febbraio 2011 all'età di 79 anni ed è sepolta nel cimitero parigino di Père Lachaise.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Annie Girardot nel film Rocco e i suoi fratelli
Annie nel film I compagni (1963)
Annie nel film Lo schiaffo (1974)
Annie Girardot durante i Premi César 1996
Annie Girardot al Festival di Cannes 2000

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Premio César per la migliore attrice Successore
Romy Schneider
per L'importante è amare
1977
per Il caso del dottor Gailland
Simone Signoret
per La vita davanti a sé
Predecessore Premio César per la migliore attrice non protagonista Successore
Virna Lisi
per La Regina Margot
1996
per I miserabili
Catherine Frot
per Aria di famiglia
I
Anne Alvaro
per Il gusto degli altri
2002
per La pianista
Karin Viard
per Embrassez qui vous voudrez
II

Controllo di autorità VIAF: 29534506 LCCN: n81072357