Alleanza dei Conservatori e Riformisti Europei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alleanza dei Conservatori e Riformisti Europei
(EN) Alliance of European Conservatives and Reformists
(DE) Allianz der Europäischen Konservativen und Reformisten
Segretario Daniel Hannan
Presidente Jan Zahradil
Vicepresidente Geoffrey Clifton-Brown
Ragnheidur E. Arnadottir
Anna Fotyga
Stato Unione europea Unione europea
Fondazione 1 ottobre 2009
Sede Rue d'Arlon 40 - 1000 Brussels, Belgium
Ideologia Conservatorismo[1]
Liberismo,[1]
Atlantismo[2]
Euroscetticismo moderato [1][3]
Anti-federalismo
Collocazione Centro-destra
Gruppo parlamentare europeo Gruppo dei Conservatori e Riformisti Europei
Affiliazione internazionale Unione Democratica Internazionale
Seggi Europarlamento
52 / 764
Organizzazione giovanile Giovani Conservatori Europei
Sito web http://aecr.eu/

Alleanza dei Conservatori e Riformisti Europei (in inglese Alliance of European Conservatives and Reformists; acronimo AECR) è un partito politico europeo di centro-destra, moderatamente euroscettico e conservatore.

Il partito è stato fondato il 1º ottobre 2009[4], dopo la creazione del Gruppo dei Conservatori e Riformisti Europei al Parlamento europeo a seguito delle Elezioni europee del 2009; è stato riconosciuto ufficialmente dal Parlamento europeo nel gennaio 2010[5].

Collegati al partito sono la fondazione politica Nuova Direzione ed il movimento giovanile Giovani Conservatori Europei. A livello internazionale è vicino all'Unione Democratica Internazionale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

A seguito delle elezioni europee del 2009, i Conservatori inglesi ed i Conservatori cechi, che, benché fino al 2009 fossero stati seduti al Parlamento europeo nel Gruppo del Partito Popolare Europeo - Democratici Europei, avevano già lanciato nel 2006 il Movimento per la Riforma Europea, associazione europea di centro-destra, conservatrice e moderatamente euroscettica, insieme ai Nazionalconservatori polacchi ed ad altri cinque partiti conservatori formarono al Parlamento europeo il Gruppo dei Conservatori e Riformisti Europei.

Sulla scia della nascita del gruppo parlamentare europeo, il 1º ottobre 2009 quasi tutti gli aderenti al gruppo hanno dato vita al partito politico europeo Alleanza dei Conservatori e Riformisti Europei, poi riconosciuto ufficialmente dal Parlamento europeo nel gennaio 2010. Al partito hanno poi aderito anche alcuni partiti politici di stati non facenti parte dell'Unione europea.

Ideologia[modifica | modifica sorgente]

L'Alleanza propone una riforma radicale della Unione europea e condivide i seguenti principi[6]:

  • Libera impresa, commercio libero ed equo e la concorrenza, regolamentazione minima, sgravi fiscali, con la minima presenza dello stato, a cui è demandata la difesa della libertà individuale e la prosperità personale e nazionale.
  • La libertà della persona ed una maggiore responsabilità democratica.
  • La sostenibilità, l'energia pulita e la sicurezza energetica.
  • L'importanza della famiglia come fondamento della società.
  • L'integrità sovrana dello Stato nazionale, l'opposizione al federalismo europeo e la sussidiarietà.
  • Il valore primario della relazione di sicurezza transatlantico in una rivitalizzata NATO ed il sostegno alle giovani democrazie in tutta Europa .
  • Controllo dell'immigrazione e la fine ad abusi di procedure di asilo.
  • Servizi pubblici efficienti e moderni e la sensibilità ai bisogni delle comunità rurali e urbane.
  • La fine della burocrazia eccessiva ed un impegno per una maggiore trasparenza e correttezza nelle istituzioni dell'UE e l'utilizzo dei fondi comunitari.
  • Il rispetto e un trattamento equo per tutti i paesi dell'UE, vecchi e nuovi, grandi e piccoli.

Adesioni[modifica | modifica sorgente]

Stato Partito Nome locale Europarlamentari Adesione
Belgio Belgio Libertaria, Diretta, Democratica Libertair, Direct, Democratisch 1 1 ottobre 2009
Rep. Ceca Rep. Ceca Partito Democratico Civico Občanská Demokratická Strana 9 1 ottobre 2009
Fær Øer Fær Øer Partito Popolare Faroese Hin føroyski fólkaflokkurin 0 novembre 2013
Georgia Georgia Movimento Cristiano Democratico ქრისტიანულ-დემოკრატიული მოძრაობა 0 16 agosto 2012
Islanda Islanda Partito dell'Indipendenza Sjálfstæðisflokkurinn 0 12 novembre 2011
Italia Italia Conservatori e Social Riformatori Conservatori Social Riformatori 1 ottobre 2012
Lettonia Lettonia Per la Patria e la Libertà Tēvzemei un Brīvībai 1 1 ottobre 2009
Lituania Lituania Azione degli Elettori Polacchi di Lituania Lietuvos lenkų rinkimų akcija 1 1 ottobre 2009
Lussemburgo Lussemburgo Partito Riformista di Alternativa Democratica Alternativ Demokratesch Reformpartei 0 8 giugno 2010
Polonia Polonia Diritto e Giustizia Prawo i Sprawiedliwość 8 1 ottobre 2009
Polonia Polonia La Polonia è la più importante Polska jest Najważniejsza 3 16 novembre 2010
Romania Romania Nuova Repubblica Noua Republică 0 8 novembre 2013
Slovacchia Slovacchia Partito Conservatore Civico Občianska konzervatívna strana 0 25 marzo 2011
Turchia Turchia Partito per la Giustizia e lo Sviluppo Adalet ve Kalkınma Partisi 0 8 novembre 2013
Regno Unito Regno Unito Partito Conservatore Conservative Party 25 1 ottobre 2009
Regno Unito Regno Unito Partito Unionista dell'Ulster Ulster Unionist Party 1 1 ottobre 2009

Partiti associati[modifica | modifica sorgente]

Stato Partito Nome locale Europarlamentari Adesione
Canada Canada Partito Conservatore Conservative Party 0 1 novembre 2012

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Parties and elections - European Union. URL consultato il 30 novembre 2012.
  2. ^ Today, MEPs want to exclude fascist parties. Tomorrow… – Telegraph Blogs
  3. ^ Watch Alliance of European Conservatives and Reformists Video
  4. ^ "William Hague gives a reply (if not an answer) to the question: "What does 'We will not let matters rest there' actually mean in practice?"". ConservativeHome. 2 June 2009. Retrieved 2009-06-24.
  5. ^ Donnelly, Cillian (19 January 2010). "All Not Well In New Eurosceptic Alliance". EU Reporter. Retrieved 10 May 2010.
  6. ^ AECR - Dichiarazione di Praga

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Unione europea Portale Unione europea: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Unione europea