Democratici Svedesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Democratici Svedesi
(SV) Sverigedemokraterna (SD)
Leader Jimmie Åkesson
Stato Svezia Svezia
Fondazione 6 febbraio 1988
Sede Stoccolma
Ideologia Populismo di destra,[1][2]
Nazionalismo,
Conservatorismo sociale,
Euroscetticismo
Collocazione Estrema destra[3]
Seggi Riksdag
20 / 349
 (2010)
Seggi Europarlamento
0 / 20
 (2009)
Iscritti 5 846 (2011)
Sito web sverigedemokraterna.se

I Democratici Svedesi (in svedese Sverigedemokraterna, SD) sono un partito politico svedese di matrice nazionalista di estrema destra attivo in Svezia.

Il partito è stato fondato nel 1988 con l'obiettivo di contrastare fenomeni quali l'immigrazione e l'islamizzazione, favorendo invece la sovranazionalità della Svezia rispetto all'Unione Europea.

Alle elezioni del 19 settembre 2010 il partito entra per la prima volta nel Riksdag (il Parlamento), ottenendo 20 seggi.

Risultari elettorali[modifica | modifica sorgente]

Elezione Voti totali Percentuale voti Seggi ottenuti
1988 1,118 0.0% 0
1991 4,887 0.1% 0
1994 13,954 0.3% 0
1998 19,624 0.4% 0
2002 76,300 1.4% 0
2006 162,463 2.9% 0
2010 339,610 5.7% 20

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Parties and elections - Sweden. URL consultato il 17 luglio 2012.
  2. ^ Rydgren, op. cit., p. 10
  3. ^ Rydgren, op. cit., p. 9

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica