Tre guerrieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il personaggio di Warcraft, vedi Fandral Elmocervo.
I tre guerrieri
gruppo
Hogun (sinistra), Fandral (centro) e Volstagg (destra), disegni di Buscema/Sinnott
Hogun (sinistra), Fandral (centro) e Volstagg (destra), disegni di Buscema/Sinnott
Nome orig. Warriors Three
Lingua orig. Inglese
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. agosto 1965
1ª app. in Journey into Mystery (Vol. 1[1]) n. 119
Editore it. Editoriale Corno
app. it. 18 gennaio 1972
app. it. in Il Mitico Thor n. 21
Specie asgardiana
Sesso Maschi
Etnia asgardiana
Luogo di nascita
  • Asgard (Fandral e Volstagg)
  • Gundersheim (Hogun)
Formazione
  • Fandrall il Guizzante
  • Hogun il Fosco
  • Volstagg il Voluminoso

I tre guerrieri (Warriors Three) sono personaggi dei fumetti creati da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), pubblicati dalla Marvel Comics. La loro prima apparizione avviene in Journey into Mystery (Vol. 1[1]) n. 119 (agosto 1965).

I tre guerrieri sono condottieri asgardiani amici di Thor e suoi compagni d'avventure:

  • Fandral il Guizzante (Fandral the Dashing) è uno dei migliori spadaccini asgardiani, incarna l'archetipico "cappa e spada" temerario e donnaiolo.
  • Hogun il Fosco (Hogun the Grim) guerriero pessimista, taciturno e abile con la mazza chiodata; al contrario dei compagni non è nato a Asgard ma a Gundersheim.
  • Volstagg il Voluminoso (Volstagg the Voluminous) corpulento, ottimista e vanitoso, per il suo insaziabile appetito viene detto "Leone di Asgard" (Lion of Asgard).

Tra i pochi personaggi asgardiani privi di un corrispettivo nella mitologia norrena, stando a Lee i tre guerrieri sono rispettivamente ispirati a Errol Flynn (Fandral), Charles Bronson (Hogun) e Falstaff (Volstagg)[2]. Inoltre presentano varie similitudini coi protagonisti de I tre moschettieri: Athos (Hogun), Porthos (Volstagg) e Aramis (Fandral)[3].

Biografia dei personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Prime avventure[modifica | modifica wikitesto]

I tre guerrieri si formano dopo che Fandral, Hogun e Volstagg, reciprocamente sfidatisi a catturare il gigantesco lupo Fenris, vengono da quest'ultimo duramente sconfitti ponendo però, grazie all'esperienza, le basi di una solida amicizia[4]. Successivamente diventano frequenti compagni d'avventure di Thor; il quale li aiuta nel momento in cui, come penitenza per aver accidentalmente ucciso un Gigante dei Ghiacci in periodo di pace, essi vengono incaricati di recuperare alcuni oggetti magici sparsi per i Nove Regni. Pur fallendo tale missione, Thor e i tre guerrieri riescono comunque a scongiurare l'inizio di una guerra tra Asgard e Jötunheimr promettendo alla madre del gigante ucciso di allestire un onorevole funerale vichingo per il figlio[5].

I tre guerrieri assistono poi il Dio del Tuono in una missione alla ricerca della Spada di Odino[6], a debellare un ammutinamento di Loki[7] ed un attacco di troll volanti di Thryheim[8], ad affrontare le forze di Harokin[9], Fafnir[10] e Mogul[11], a difendere Asgard dalle schiere del demone Surtur[12] e a recuperare la sua anima dalle grinfie di Mefisto[13]. Dopo essere stati brevemente manipolati da Infinità[14], i tre guerrieri tornano al fianco di Thor per affrontare nuovamente Loki[15] e Ego il Pianeta vivente[16] dedicandosi poi alla ricerca di Odino quando questi scompare misteriosamente[17].

I tre prestano soccorso a Bragi, il Dio della Poesia, quando questi si perde nella selva asgardiana[18], e collaborano con i Nuovi Mutanti per ostacolare un complotto ordito da Hela[19]; inoltre si schierano in difesa di Asgard contro l'invasione di Seth[20].

Ragnarok[modifica | modifica wikitesto]

Quando Loki porta il Ragnarök su Asgard[21], Hogun e Fandral vengono uccisi dalle frecce scagliate dai morti della Naglfar contro la montagna dei nani[22]; mentre Volstagg, sopravvissuto, combatte assieme a Lady Sif e Beta Ray Bill contro le schiere dei demoni nella battaglia decisiva che vede infine Thor decidere di cancellare Asgard dalla realtà stessa pur di salvare il suo popolo dagli Dei Oscuri[23].

Rinascita[modifica | modifica wikitesto]

Pochi anni dopo, Thor, rinato nel Midwest nei panni del suo precedente alter ego, il dottor Donald Blake[24], si reca alla ricerca degli dei asgardiani reincarnatisi nei corpi di alcuni abitanti di Midgard: i tre guerrieri rinati nei panni di Rolf Mueller (Volstagg), Leo Kincaid (Hogun) e Trevor Newly (Fandral), tre guerriglieri di nazionalità diversa volontari in difesa di un piccolo paese in Africa, vengono ritrovati dall'amico e ripristinati alla loro forma e identità originale[25].

Durante l'invasione segreta degli Skrull, i tre guerrieri giocano un ruolo cruciale per la vittoria asgardiana[26] e, in seguito, si prodigano per difendere la loro patria durante l'assedio di Osborn e degli Oscuri Vendicatori[27][28].

Dopo che le macchinazioni di Loki portano Thor a venire bandito da Asgard, i tre guerrieri decidono di seguirlo in esilio trasferendosi nella città di Broxton, Oklahoma, dove iniziano a gestire un ristorante tipico specializzato in omelette[29]. Successivamente, assieme a vari altri dei ed eroi, assistono al risveglio di Ercole, precedentemente caduto in battaglia[30].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Hogun, Volstagg e Fandral possiedono i poteri comuni a tutti gli asgardiani, quali forza, agilità, velocità, riflessi e resistenza sovrumani dovuti al fatto che pelle e ossa asgardiane siano all'incirca tre volte più dense di quelle di un comune essere umano. La loro longevità è inoltre quasi illimitata e, raggiunta la maturità, il loro invecchiamento si è praticamente cristallizzato, inoltre non possono morire se non venendo uccisi.

I tre guerrieri sono inoltre estremamente esperti sia nel combattimento corpo a corpo che nell'uso delle armi da taglio e da lancio.

Analizzando invece nello specifico le abilità di ciascuno dei tre; Fandral è un esperto arciere descritto come il migliore spadaccino di Asgard[5], Hogun è abilissimo nell'uso della mazza chiodata nonché un eccelso stratega e tattico, mentre Volstagg, sopratturro grazie alla sua molte, è fisicamente il più forte del terzetto.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Guardiani della Galassia[modifica | modifica wikitesto]

Nella linea temporale dei Guardiani della Galassia, i tre guerrieri sono ancora in vita nel XXXI secolo[31].

Marvel Zombi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Marvel Zombi.

In Marvel Zombi, i tre guerrieri sono tutti presenti al briefing indetto da Nick Fury per prepararsi all'attacco degli zombie[32].

MC2[modifica | modifica wikitesto]

Nel futuro alternativo di MC2 compaiono le versioni anziane di Hogun, Fandral e Volstagg[33].

Mutant X[modifica | modifica wikitesto]

Nell'universo Mutant X, i tre guerrieri sono tra i tanti eroi periti affrontando l'Arcano[34].

Terra X[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Terra X (fumetto).

Nella serie Terra X, gli asgardiani scoprono di essere in realtà degli alieni manipolati dai Celestiali affinché credano di essere gli dei nordici[35].

Ultimate[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ultimate Thor e Ultimates 2.

Nell'universo Ultimate, Volstagg compare a Thor per informarlo del complotto di Loki ai suoi danni[36]; nonostante allora risultasse difficile capire se tale visione fosse reale o frutto di un delirio di Thor (considerato solo un pazzo)[36]. In seguito però, l'identità e lo status di divinità di Thorlief Golmen vengono confermati durante la battaglia finale con Loki[37]. In seguito, i tre guerrieri compaiono in carne e ossa ma, come diversi altri asgardiani, vengono trucidati in massa dai "Figli del Domani", seguaci di una folle versione futura di Reed Richards[38].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

I tre guerrieri in Thor, da sinistra: Tadanobu Asano (Hogun), Joshua Dallas (Fandral) e Ray Stevenson (Volstagg).

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ (EN) Roy Thomas, Stan the Man & Roy the Boy: A Conversation Between Stan Lee and Roy Thomas su TwoMorrows., Jon B. Cooke, maggio 1998. URL consultato il 26 giugno 2011.
  3. ^ (EN) Alan Kistler, 'Thor' 101: Get To Know Thor's Greatest Allies! su mtv.com, 19 agosto 2010. URL consultato il 26 giugno 2011.
  4. ^ Warriors Three (Vol. 1) n. 1-4 (gennaio-aprile 2011)
  5. ^ a b Thor: Blood Oath (Vol. 1) n. 1-6 (settembre-dicembre 2005)
  6. ^ Journey into Mystery (Vol. 1) n. 119 (agosto 1965)
  7. ^ Journey into Mystery (Vol. 1) n. 122 (novembre 1965)
  8. ^ Journey into Mystery (Vol. 1) n. 124-125 (gennaio-febbraio 1966)
  9. ^ Thor (Vol. 1) n. 129-131 (giugno-agosto 1966)
  10. ^ Thor (Vol. 1) n. 134-136 (novembre 1966-gennaio 1967)
  11. ^ Thor (Vol. 1) n. 137-145 (febbraio-ottobre 1967)
  12. ^ Thor (Vol. 1) n. 177 (giugno 1970)
  13. ^ Thor (Vol. 1) n. 180-181 (settembre-ottobre 1970)
  14. ^ Thor (Vol. 1) n. 185-186 (febbraio-marzo 1970)
  15. ^ Thor (Vol. 1) n. 191-192 (agosto-settembre 1971)
  16. ^ Thor (Vol. 1) n. 202-205 (agosto-novembre 1972)
  17. ^ Thor (Vol. 1) n. 212 (giugno 1973)
  18. ^ Marvel Fanfare (Vol. 1) n. 13 (marzo 1984)
  19. ^ New Mutants (Vol. 1) n. 83-87 (dicembre 1989-marzo 1990)
  20. ^ Thor (Vol. 1) n. 393 (luglio 1988)
  21. ^ Thor (Vol. 2) n. 80 (agosto 2004)
  22. ^ Thor (Vol. 2) n. 82 (settembre 2004)
  23. ^ Thor (Vol. 2) n. 85 (dicembre 2004)
  24. ^ Thor (Vol. 3) n. 1 (settembre 2007)
  25. ^ Thor (Vol. 3) n. 4 (dicembre 2007)
  26. ^ Secret Invasion: Thor (Vol. 1) n. 1-3 (ottobre-dicembre 2008)
  27. ^ New Avengers (Vol. 1) n. 63 (maggio 2010)
  28. ^ Marvel Legends (Vol. 1) n. 63 (ottobre 2011)
  29. ^ Thor (Vol. 1) n. 603 (novembre 2009)
  30. ^ Hercules: Fall of An Avenger (Vol. 1) n. 1-2 (maggio-giugno 2010)
  31. ^ Guardians of the Galaxy (Vol. 1) n. 42 (novembre 1993)
  32. ^ Marvel Zombies: Dead Days (Vol. 1) n. 1 (luglio 2007)
  33. ^ Last Planet Standing (Vol. 1) n. 1-5 (luglio-settembre 2006)
  34. ^ Mutant X Annual 2001 (maggio 2001)
  35. ^ Earth X (Vol. 1) n. 12 (aprile 2000)
  36. ^ a b Ultimates 2 n. 1 (febbraio 2005)
  37. ^ Ultimates 2 n. 13 (febbraio 2007)
  38. ^ Ultimate Comics: Ultimates (Vol. 1) n. 2 (novembre 2011)
  39. ^ (EN) Mel Valentin, Movie Review - Hulk Vs. su efilmcritic.com, 28 gennaio 2009. URL consultato l'8 settembre 2010.
  40. ^ (EN) Thor: Tales of Asgard (2011) (V) su IMDb. URL consultato il 20 maggio 2015.
  41. ^ (EN) Thor Update: Warriors Three Cast su Marvel, 16 novembre 2009. URL consultato il 16 novembre 2009.
  42. ^ (EN) Townsend replaced in Marvel Comics tale 'Thor' su NewsOK.com, 10 gennaio 2010. URL consultato il 20 maggio 2015.
  43. ^ (EN) James Hibberd, 'Dexter' scoop: Ray Stevenson joins season 7 su Entertainment Weekly, 24 aprile 2012. URL consultato il 24 aprile 2012.
  44. ^ (EN) Noelene Clark, ‘Thor: The Dark World’: Christopher Eccleston is villain Malekith su Los Angeles Times, 2 agosto 2012. URL consultato il 22 agosto 2012.
  45. ^ (EN) Borys Kit, 'Thor 2' Eyes 'Chuck' Star Zachary Levi (Exclusive) su The Hollywood Reporter, 8 luglio 2012. URL consultato il 9 luglio 2012.
  46. ^ (EN) Chris Arrant, NYCC 2013: Marvel Adds More Characters To LEGO MARVEL SUPER HEROES Game, 12 ottobre 2013. URL consultato il 20 maggio 2015.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics