Sif (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lady Sif
Sif interpretata da Jaimie Alexander
Sif interpretata da Jaimie Alexander
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Sylvan
Autori
Editore Marvel Comics
1ª app. marzo 1964
1ª app. in Journey into Mystery (Vol. 1[1]) n. 102
Editore it. Editoriale Corno
app. it. luglio 1971
app. it. in Thor n. 7
Interpretata da Jaimie Alexander
Voci italiane
Specie asgardiana
Sesso Femmina
Etnia asgardiana
Luogo di nascita Asgard
Abilità
Parenti

Lady Sif è un personaggio dei fumetti, creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. La sua prima apparizione avviene in Journey into Mystery (Vol. 1[1]) n. 102 (marzo 1964).

Temibile guerriera asgardiana ispirata all'omonima dea della mitologia norrena, Sif è un'amica d'infanzia e compagna d'avventure di Balder, dei Tre guerrieri e, soprattutto, di Thor, col quale, oltre ad aver combattuto fianco a fianco in molteplici battaglie, condivide una storica quanto altalenante relazione sentimentale.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Sorella di Heimdall[4], Sif è stata in compagnia di Thor e Balder sin dall'infanzia[5]. Come tutti gli asgardiani, alla nascita i suoi capelli erano biondi, ma un giorno Loki, invidioso, glieli ha tagliati sostituendoli poi con dei capelli neri incantati creati dai nani[6]. Sin da bambina dimostra di possedere spiccate doti da combattente venendo considerata la migliore donna guerriera di Asgard assieme alla valchiria Brunilde.

Quando una gigante la rapisce per consegnarla alla dea della morte Hela in cambio dell'immortalità, Thor, pur di salvarla, si offre di consegnarsi al suo posto. Hela, colpita dal gesto, lascia liberi entrambi[7].

Guerriera di Asgard[modifica | modifica wikitesto]

Sif e Thor vengono in seguito separati quando Odino bandisce il figlio da Asgard dando inizio alla sua vita da supereroe sulla Terra. Anni dopo, Thor fa ritorno in patria e chiede al padre la sua benedizione per sposare la mortale Jane Foster, che tuttavia non supera la prova di Odino e viene rimandata sulla Terra senza ricordi. Poco tempo dopo Sif e Thor si rincontrano e si innamorarono[8] divenendo anche partner nella lotta al crimine in battaglie contro Ulik[8][9], i Tre dell'Incantatrice[10], il Circo del Crimine[11], il Demolitore[12], Mangog[13], Pluto[14] e Surtur[15]. Sif si unisce poi alla resistenza quando Loki assume il controllo di Asgard[16] ed è tra i molti asgardiani che vengono esiliati in seguito all'incontro con Tana Nile, sebbene in seguito le venga concesso di ritornare[17].

Scoperto successivamente che Thor prova ancora dei sentimenti per Jane dopo che quest'ultima rimane gravemente ferita[18], Sif decide di salvarle la vita unendo la sua forza vitale alla propria, di modo da poter capire il motivo per cui Thor sia tanto attratto dai mortali[19]. Il legame tra Sif e Jane viene tuttavia spezzato quando, poco dopo, la mortale viene imprigionata in una dimensione parallela[20] da cui, comunque, lei e Thor riescono a salvarla ricongiungendola col suo amore terrestre, il dottor Keith Kincaid[21]. Rapita e segregata da Red Norvell, mortale innamoratosi di lei e dotato da Loki degli stessi poteri di Thor, Sif riesce a convincerlo a lasciarla libera per tornare ad Asgard e prevenirne la distruzione[22] dopodiché riesce a rompere rompere i voti che tenevano Thor imprigionato, permettendogli di tornare sulla Terra[23].

Tempo dopo, schieratisi in difesa della Terra contro Surtur e le sue armate, Sif e Beta Ray Bill si accorgono, durante la battaglia, di sentirsi attratti l'uno dall'altra. Contemporaneamente Lorelei fa bere un elisir d'amore a Thor portandolo ad attaccare Sif. Terminata la guerra, Bill e Sif passano un po' di tempo insieme sulla Terra per riflettere sui loro sentimenti reciproci, dopodiché la guerriera fa ritorno ad Asgard e perdona Thor, comprendendo che la sua brutalità era dovuta al filtro di Lorelei[24]. Inoltre chiarisce che il suo rapporto con Bill è puramente platonico[25].

Tempo dopo Sif instaura una relazione con un altro mortale, Eric Masterson (Thunderstrike); quando però l'anima di Thor viene imprigionata da Mefisto, per liberarla essa giura fedeltà al demone, venendo manipolata affinché affronti Balder ed Eric, che l'avevano seguita e riescono a riportarla in se. Sif e Eric decidono infine di restare semplici amici, sebbene lui le regali la sua giacca di pelle preferita[26].

Il regno di Thor[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla morte di Odino, Thor diviene re di Asgard e, per non dover scegliere tra il desiderio di proteggere i mortali e i suoi doveri regali, decide di modellare la Terra a immagine del suo mondo instaurando, di fatto, una tirannia[27]. Sif, disapprovando questo comportamento, tenta di fargli cambiare idea ma viene esiliata. Molti anni dopo, Magni, figlio di Thor e dell'Incantatrice, ritrova la guerriera che, pur essendo ancora innamorata di Thor, convince il giovane a sollevarsi contro suo padre[28]. La battaglia che ne consegue porta alla morte di Magni per mano di Thor Girl, Desak e lo stesso Thor che, comprendendo il suo errore, resetta tale linea temporale riportando tutto alla normalità[29].

Successivamente Loki porta il Ragnarök su Asgard, facendo perdere terreno alle forze divine. Durante il primo assalto Sif perde un braccio[30] e sopravvive solo grazie all'intervento di Brunilde che, in seguito, viene assassinata[31]; per onorarne la memoria, Sif decide dunque di guidare le Valchirie nella battaglia finale[32]. Caduta in battaglia contro le forze di Surtur, Sif muore al fianco di Volstagg[33].

Rinascita[modifica | modifica wikitesto]

Ritornato in vita, Thor si prodiga a resuscitare tutti gli dei del pantheon, a cominciare da Heimdall[34]. Dopo aver ritrovato Sif in ospedale Donald Blake, pensando fosse rinata nel corpo della sua vecchia fiamma, Jane Foster, fa credere a Thor che la compagna non si sia rincarnata. In realtà tuttavia, la coscienza di Sif è sopita nel corpo dell'anziana Rose Chambers, malata terminale di cancro[35]. Loki la tiene nascosta agli occhi di Thor tramite i suoi poteri magici; scoperta la verità, il Dio del Tuono tenta di ritrovare l'amata prima che Loki possa riassumere la sua vera forma[36]. Una volta ripristinata Sif, la signora Chambers muore.

In seguito Sif si unisce a Thor nell'esilio a Broxton, Oklahoma, col nome fittizio di Sylvan[37]. Durante tale permanenza, la guerriera tenta di ritrovare il suo equilibrio interiore affrontando la rabbia dovuta al fatto che il suo corpo fosse stato posseduto da Loki mentre lei era intrappolata dentro la signora Chambers; inoltre aiuta Beta Ray Bill quando la sua astronave, Skuttlebutt, viene invasa da alieni infettati da un virus[38][39]. Sif prende successivamente parte all'Assedio di Asgard[40] e alla Guerra al Serpente[41].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Lady Sif possiede i poteri comuni a tutti gli asgardiani, quali forza, agilità, velocità, riflessi e resistenza sovrumani dovuti al fatto che pelle e ossa asgardiane siano all'incirca tre volte più dense di quelle di un comune essere umano. La sua longevità è inoltre quasi illimitata e, raggiunta la maturità, il suo invecchiamento si è praticamente cristallizzato, inoltre non può morire se non venendo uccisa. Sif ha una forza fisica molto maggiore perfino alla media degli asgardiani maschi, ed è un'esperta di combattimento e armi bianche (in battaglia predilige l'uso di scudo e spada) che condivide con Brunilde la nomea di donna-guerrera più forte di Asgard.

Nelle sue prime apparizioni, Sif ha dimostrato di possedere l'abilità di teletrasportare se stessa ed altri individui dalla Terra ad Asgard e viceversa[9]. Sebbene successivamente sia stato stabilito che tale abilità dipenda dalla sua spada incantata, capace di aprire portali tra le dimensioni attraverso una complessa serie di movimenti ritmici[18][42], in alcune occasioni si è teletrasportata senza servirsene[43]

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Guardiani della Galassia[modifica | modifica wikitesto]

Nella linea temporale dei Guardiani della Galassia, Thor e Sif hanno un figlio nel XXXI secolo: Woden Thorson[44].

MC2[modifica | modifica wikitesto]

Nel futuro alternativo di MC2 compare la versione anziana di Lady Sif, esule di Asgard a causa dell'invasione dal divoratore di mondi Galactus[45].

Mutant X[modifica | modifica wikitesto]

Nell'universo Mutant X, Sif è una dei tanti eroi che combattono contro Arcano perdendo la vita[46].

Terra X[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Terra X (fumetto).

Nella serie Terra X, gli asgardiani scoprono di essere in realtà degli alieni manipolati dai Celestiali affinché credano di essere gli dei nordici[47].

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il termine volume è usato in lingua inglese, in questo contesto, per indicare le serie, pertanto Vol. 1 sta per prima serie, Vol. 2 per seconda serie e così via.
  2. ^ In Thor e Thor: The Dark World
  3. ^ In Agents of S.H.I.E.L.D.
  4. ^ Thor: Son of Asgard (Vol. 1) n. 3 (giugno 2004)
  5. ^ Thor: Son of Asgard (Vol. 1) n. 1 (maggio 2004)
  6. ^ Thor: Son of Asgard (Vol. 1) n. 8 (novembre 2004)
  7. ^ Thor: Son of Asgard (Vol. 1) n. 10-12 (gennaio-marzo 2005)
  8. ^ a b Thor (Vol. 1) n. 136 (gennaio 1967)
  9. ^ a b Thor (Vol. 1) n. 137-140 (febbraio-maggio 1967)
  10. ^ Thor (Vol. 1) n. 143–145 (agosto–ottobre 1967)
  11. ^ Thor (Vol. 1) n. 145–147 (ottobre–dicembre 1967)
  12. ^ Thor (Vol. 1) n. 148-150 (gennaio-marzo 1968)
  13. ^ Thor (Vol. 1) n. 154-157 (luglio-ottobre 1968)
  14. ^ Thor (Vol. 1) n. 163-164 (aprile-maggio 1969)
  15. ^ Thor (Vol. 1) n. 176-177 (maggio-giugno 1970)
  16. ^ Thor (Vol. 1) n. 192 (settembre 1971)
  17. ^ Thor (Vol. 1) n. 201–221 (luglio 1972-marzo 1974)
  18. ^ a b Thor (Vol. 1) n. 231 (gennaio 1975)
  19. ^ Thor (Vol. 1) n. 236 (giugno 1975)
  20. ^ Thor (Vol. 1) n. 249 (luglio 1976)
  21. ^ Thor (Vol. 1) n. 334-335 (agosto-settembre 1983)
  22. ^ Thor (Vol. 1) n. 274–276 (agosto–ottobre 1978)
  23. ^ Thor (Vol. 1) n. 313 (novembre 1981)
  24. ^ Thor (Vol. 1) n. 349-359 (novembre 1984-settembre 1985)
  25. ^ Thor (Vol. 1) n. 442 (gennaio 1992)
  26. ^ Thor (Vol. 1) n. 450-455 (agosto-dicembre 1992)
  27. ^ Thor (Vol. 2) n. 41-74 (novembre 2001-aprile 2004)
  28. ^ Thor (Vol. 2) n. 75 (maggio 2004)
  29. ^ Thor (Vol. 2) n. 79 (luglio 2004)
  30. ^ Thor (Vol. 2) n. 80 (agosto 2004)
  31. ^ Thor (Vol. 2) n. 82 (settembre 2004)
  32. ^ Thor (Vol. 2) n. 83 (ottobre 2004)
  33. ^ Thor (Vol. 2) n. 85 (dicembre 2004)
  34. ^ Thor (Vol. 3) n. 1-5 (settembre 2007-gennaio 2008)
  35. ^ Thor (Vol. 3) n. 8 (giugno 2008)
  36. ^ Thor (Vol.1) n. 601 (giugno 2009)
  37. ^ Thor (Vol. 1) n. 603 (novembre 2009)
  38. ^ Sif (Vol. 1) n. 1 (giugno 2010)
  39. ^ (EN) Timothy Callahan, Review: Sif #1, Comic Book Resources, 21 aprile 2010.
  40. ^ Siege (Vol. 1) n. 2 (aprile 2010)
  41. ^ Fear Itself (Vol. 1) n. 1 (giugno 2011)
  42. ^ Thor (Vol. 1) n. 234 (aprile 1975)
  43. ^ Thor (Vol. 2) n. 75-79 (maggio-luglio 2004)
  44. ^ Guardians of the Galaxy (Vol. 1) n. 42 (novembre 1993)
  45. ^ Last Planet Standing (Vol. 1) n. 1-5 (luglio-settembre 2006)
  46. ^ Mutant X Annual n. 2001 (maggio 2001)
  47. ^ Earth X (Vol. 1) n. 12 (aprile 2000)
  48. ^ (EN) Mel Valentin, Movie Review - Hulk Vs. in efilmcritic.com, 28 gennaio 2009. URL consultato l'8 settembre 2010.
  49. ^ (EN) THOR: Tales of Asgard Preview in ComicBook Movie. URL consultato il 29 giugno 2011.
  50. ^ (EN) George 'El Guapo' Roush, Thor, Iron Man And The Fighter Are Facebook Friends With David Fincher in Latino Review, 22 settembre 2009. URL consultato il 23 settembre 2009.
  51. ^ (EN) Josh Wigler, Jamie Alexander Teases 'Thor 2' Romance, Possible 'Avengers' Appearance su MTV News, 11 gennaio 2012. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  52. ^ (EN) Kevin Fraser, Jaimie Alexander confirms return as Lady Sif for Thor: Ragnarok, 14 luglio 2015.
  53. ^ (EN) Dan Wickline, SDCC ’15: Jamie Alexander Confirms Lady Sif Will Appear In Thor: Ragnarok, 11 luglio 2015.
  54. ^ (EN) The Lady Sif Set to Drop in on Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. su Marvel.com, 17 gennaio 2014. URL consultato il 17 gennaio 2014.
  55. ^ First Look: Thor Star Jaimie Alexander Meets the Agents of S.H.I.E.L.D. su TV Guide, 10 febbraio 2014. URL consultato il 10 febbraio 2014.
  56. ^ (EN) Jamie Lovett, Agents of S.H.I.E.L.D. Season 2 Episode 12: Who You Really Are Recap With Spoilers su comicbook.com, 10 marzo 2015. URL consultato il 12 marzo 2015.
  57. ^ (EN) Q&A - Thor's Jaimie Alexander on Marvel Spoilers, Her Geeky Roots, and Wonder Woman's Breasts in FilmCritic.com, 04 maggio 2011. URL consultato l'8 maggio 2011.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics