Omelette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Omelette
L'omelette piegata con l'insalata a fianco.
Origini
IPA[ɔm.lɛt]
Altri nomiomeletta
Luogo d'origineBandiera della Francia Francia[1][2]
Diffusionemondiale
Dettagli
Categoriasecondo piatto
Ingredienti principaliuovo
burro o olio
latte o acqua

L'omelette (termine francese, raramente adattato in omeletta[3][4]) è un piatto a base di uova rapidamente cotte con burro o olio in una padella. Differisce dalla frittata per essere cotta solo da una parte e poi ripiegata. Talvolta, per ottenere una consistenza soffice dell'omelette, vengono impiegati solo gli albumi delle uova, sbattuti con una piccola quantità di latte (oppure anche con dell'acqua). In questo modo vengono rimossi il grasso e il colesterolo del tuorlo.

Dopo avere fatto rapprendere nel burro l'uovo sbattuto viene ripiegata a mezzaluna o a rotolo su un ingrediente specifico, che può essere formaggio, prosciutto, funghi o altro.[5][6]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'enciclopedia gastronomica The Oxford Companion to Food si ritiene che l'omelette abbia avuto la sua origine nell'antica Persia.[1][2] Allora, infatti, l'omelette era «quasi indistinguibile» dal piatto iraniano kuku.[2]

Secondo Alan Davidson, la parola francese omelette è entrata in uso durante la metà del '500[1], ma le sue varianti alumelle e alumete si ritrovano già nel 1393, nel Ménagier de Paris (tomo 2, articolo 5).[7] François Rabelais lo citava come homelaicte d'oeufs (Pantagruel, IV, 9)[8], Olivier de Serres come amelette, François Pierre de La Varenne come aumelette (nel Le cuisinier François), mentre la versione moderna di omelette apparve nel 1784 nella cucina borghese.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Alan Davidson, The Oxford Companion to Food, Oxford University Press, 21 agosto 2014, p. 571, ISBN 978-0-19-104072-6. URL consultato il 1º novembre 2021. Ospitato su Google Libri.
  2. ^ a b c (EN) Heather Arndt Anderson, Breakfast: A History, AltaMira Press, Rowman & Littlefield, 11 luglio 2013, p. 65, ISBN 978-0-7591-2165-2. URL consultato il 1º novembre 2021. Ospitato su Google Libri.
  3. ^ Lemma "omeletta" in Aldo Gabrielli, Grande dizionario italiano.
  4. ^ Omeletta, in Grande Dizionario di Italiano, Garzanti Linguistica.
  5. ^ omelette su Enciclopedia | Sapere.it, su www.sapere.it, 5 giugno 2020. URL consultato il 7 febbraio 2024.
  6. ^ Simona Mirto, Tavolartegusto.it, su Tavolartegusto.it, 18 luglio 2019. URL consultato il 7 febbraio 2024.
  7. ^ (FR) Omelette (définition), su littre.org, Littré. URL consultato il 1º novembre 2021.
  8. ^ «En pareille alliance, l'un appeloit une sienne, mon homelaicte. Elle le nommoit mon oeuf, et estoient alliés comme une homelaicte d'oeufs»
  9. ^ (EN) Maguelonne Toussaint-Samat, A History of Food, traduzione di Anthea Bell, John Wiley & Sons, 25 marzo 2009, p. 326. URL consultato il 1º novembre 2021 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2021). Ospitato su Google Libri.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]