Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Thimphu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thimphu
città
ཐིམ་ཕུུུུ
Thimphu – Veduta
Localizzazione
StatoBhutan Bhutan
DzongdeyOccidentale
DistrettoThimphu
Territorio
Coordinate27°28′N 89°38′E / 27.466667°N 89.633333°E27.466667; 89.633333 (Thimphu)Coordinate: 27°28′N 89°38′E / 27.466667°N 89.633333°E27.466667; 89.633333 (Thimphu)
Altitudine2,320 m s.l.m.
Superficie26,1 km²
Abitanti104 000 (2015)
Densità3 984,67 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso+975 232/3/4
Fuso orarioUTC+6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Bhutan
Thimphu
Thimphu
Sito istituzionale

Thimphu (in lingua dzongkha ཐིམ་ཕུུུུ, in passato nota anche come Thimbu[1] o Thimpu [2]) è la capitale e la città più popolata del Bhutan, capoluogo del distretto a cui dà il nome. È situata nella parte centro-occidentale del paese. Nel 1961 sostituì l'antica capitale di Punakha per decisione del Druk Gyalpo Jigme Dorji Wangchuck.

La città è costruita in direzione nord-sud nella parte occidentale della valle formata dal Raidāk ed è la terza capitale al mondo per altitudine, la prima in Asia. Inoltre, la sua altitudine varia da 2248 a 2648 m.s.l.m.[3][4][5][6][7] Inoltre, cosa insolita per una capitale, non è servita da un aeroporto proprio, bensì dall'Aeroporto Internazionale di Paro, distante circa 54 km.

Thimphu, centro politico ed economico del paese, si fonda sull'agricoltura e sull'allevamento del bestiame, il che costuisce il 45% del PNL bhutanese. Il turismo, sebbene sia una risorsa importante per la città e più in generale per il paese, è severamente regolato a causa della continua ricerca di un equilibrio tra la necessità di mantenere la tradizione e l'esigenza di aprirsi allo sviluppo e alla modernizzazione. La città ospita tutti gli edifici sede del potere politico, oltre che al Palazzo Dechencholing, residenza estiva del Capo di Stato. Dal 1998 è inoltre in corso un piano, sostenuto dalla Banca Mondiale e dall'Asian Development Bank, per lo sviluppo e l'ampliamento del centro abitato nel rispetto della delicata ecologia della valle circostante.

La cultura del Bhutan trova la sua piena espressione a Thimphu per quanto riguarda la letteratura, la religione, i costumi e tutto quanto costituisce l'identità nazionale del paese. Il monastero di Tashichoedzong, situato nella periferia nord, ospita uno dei più importanti tshechu del paese e offre la possibilità di assistere alla celebre danza cham.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Bambini e Palazzo reale

La città è situata sulle colline occidentali della valle del Wang Chu (fiume Chu). La rapida espansione dovuta all'urbanizzazione ha prodotto la ricostruzione degli edifici del centro e lo sviluppo dei sobborghi.

In Norzim Lam, la strada principale di recente ristrutturata, ci sono molti negozi, ristoranti ed edifici pubblici. Altrove c'è un miscuglio di appartamenti, case familiari e magazzini. Per legge è previsto che tutte le case siano decorate nello stile tradizionale con dipinti e motivi di carattere religioso. I regolamenti per le costruzioni sono molto severi, l'abusivismo edilizio è punito nell'unico modo congruo: la demolizione.

Vicino al fiume si tiene nel fine settimana un variopinto mercato dove si possono acquistare generi alimentari e oggetti tradizionali. La maggior parte delle industrie sono localizzate a sud del ponte principale.

I monasteri di Dechenphu, Tango e Cheri e il palazzo di Dechenchoeling, residenza ufficiale del Re (attualmente Jigme Khesar Namgyel Wangchuck) sono ubicati nella parte nord della città.

A fine estate a Tashichoedzong si svolge una festa di danze di maschere (tsechhu), molto popolare fra i turisti.

Thimphu è l'unica capitale del mondo dove non esistono i semafori. Quando, qualche anno fa, le autorità locali hanno provato a installarne alcuni, la popolazione si è lamentata perché erano impersonali e quindi furono tolti.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

La circolazione stradale è di tipo "inglese", con la guida a sinistra.

Aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di passeggeri sbarca da un Airbus A319 della compagnia aerea Druk Air all'aeroporto di Paro.

Insolitamente per una capitale di stato, Thimphu non è direttamente servita da un aeroporto cittadino e ricorre all'unico scalo aeroportuale internazionale di tutto il Bhutan, l'aeroporto di Paro, che si trova a circa 54 km dal suo centro. La Druk Air, la compagnia aerea nazionale che costituisce il più importante mezzo di comunicazione aerea con le altre nazioni, originariamente aveva sede nella capitale bhutanese ma in seguito decise di spostarsi a Paro lasciando solamente una filiale.[8] La Druk Air è stata per molto tempo la sola compagnia aerea nazionale ad operare nel territorio Bhutan, fino a quando, nel 2011 è stata fondata la Bhutan Airlines, la prima compagnia aerea privata Bhutanese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Encyclopaedia Brittanica: https://www.britannica.com/place/Thimphu
  2. ^ Thimpu principles; see also: http://www.tamilnation.co/conflictresolution/tamileelam/85thimpu/thimpu00.htm
  3. ^ Thimpu Dzongkhag, Government of Bhutan. URL consultato l'8 giugno 2010 (archiviato dall'url originale l'8 settembre 2010).
  4. ^ Bhutan, Tourism Council of Bhutan:Government of Bhutan. URL consultato il 7 giugno 2010.
  5. ^ Introduction: Understanding Natural Systems, Government of Bhutan. URL consultato il 7 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2012).
  6. ^ Brown, p. 97
  7. ^ Palin, p. 245
  8. ^ Thimpu Dzongkhag, su Government of Bhutan. URL consultato l'8 giugno 2010 (archiviato dall'url originale l'8 settembre 2010).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN126706536 · LCCN: (ENn83067000 · GND: (DE4745884-7
Bhutan Portale Bhutan: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bhutan