Dušanbe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dušanbe
città autonoma
(TG) Душанбе
Dušanbe – Stemma
Dušanbe – Veduta
Vista dall'alto della città.
Localizzazione
StatoTagikistan Tagikistan
Amministrazione
Amministratore localeRustam Emomali (HKDT) dal 12/01/2017
Territorio
Coordinate38°33′N 68°48′E / 38.55°N 68.8°E38.55; 68.8 (Dušanbe)Coordinate: 38°33′N 68°48′E / 38.55°N 68.8°E38.55; 68.8 (Dušanbe)
Altitudine706 m s.l.m.
Superficie126,6 km²
Abitanti778 500 (2014)
Densità6 149,29 ab./km²
Altre informazioni
Linguetagico
Cod. postale734000
Prefisso+992 37
Fuso orarioUTC+5
ISO 3166-2TJ-DU
TargaСБ, ДБ (1959—1991)

dal 1999 al 2009 01РТ
dal 2009 01TJ

Cartografia
Mappa di localizzazione: Tagikistan
Dušanbe
Dušanbe
Sito istituzionale

Dušanbe (in cir. tagico Душанбе) è la capitale (778.500 abitanti, stima 2014), la maggiore città e il principale centro culturale ed economico del Tagikistan. Il nome deriva dalla parola tagica per "lunedì" (du "due" + šamba o šanbe "giorno") e si riferisce al fatto che la città era un frequentato mercato nel giorno di lunedì, il secondo della settimana. Fra il 1924 e il 1929 era nota in russo come Djušambe (Дюшамбе), mentre tra il 1929 e il 1961 la città era denominata Stalinabad (Сталинабад), dopo che prese il potere Iosif Stalin.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Situata nella parte centro occidentale del paese a circa 800 m s.l.m., sorge in una vallata (valle di Gissar) densamente popolata a sud-ovest di una catena montuosa. È attraversata dal fiume Varzob (detto anche Dušanbinka).

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima ha un forte carattere continentale, con estati calde e asciutte e inverni freddi e umidi. La temperatura media è pari a 14,7 °C e le precipitazioni complessive annuali sono di 568 mm. Il mese più caldo è luglio con una temperatura media di 27,1° mentre quello più freddo è gennaio (2,1 °C). Il mese più secco è agosto mentre le precipitazioni più abbondanti si hanno in marzo e aprile con circa 100 mm.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Da quando è stata connessa alla rete ferroviaria (1929) la città è divenuta il centro economico e industriale del paese. Le industrie principali sono tessili, alimentari e manifatturiere.

Basi militari[modifica | modifica wikitesto]

Ad 80 chilometri a sud della città si trova la Farkhor Air Base (Base Aerea di Farkhor), l'unica base militare indiana al di fuori dall'India. Nei pressi di Dušanbe sono dislocate anche truppe francesi, statunitensi e russe.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Tom Clancy, scrittore statunitense, cita il sito militare di Dušanbe nel suo romanzo Il cardinale del Cremlino, chiamandolo "Stella lucente" ed identificandolo come un'installazione laser contro lo Scudo spaziale statunitense. Verosimilmente la base ospita il sistema optoelettronico di sorveglianza spaziale Okno.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Treno[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la rete ferroviaria tagica non sia particolarmente sviluppata a causa della morfologia del territorio la ferrovia transcaucasica collega giornalmente Dušanbe con Tashkent in Uzbekistan e Mosca. I treni sono però lentissimi a causa dei percorsi tortuosi.

Aereo[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto.

La città ha un aeroporto internazionale, situato a meno di 15 minuti in auto dal centro e che propone voli giornalieri per Mosca (Aeroporto Domodedovo, Aeroporto Vnukovo), Bacù e Taškent, e voli bisettimanali per Istanbul, Krasnojarsk, Samara, Novosibirsk-Tolmačëvo.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • il Museo Etnografico, con una collezione di manufatti dell'arte tagica (ceramiche, tappeti, gioielli e strumenti musicali),
  • il Museo Unificato del Tagikistan,
  • il Teatro d'Opera e Balletto Ayni, i cui interni sono i più belli della città.
  • La città è sede dell'Università del Tagikistan e dell'Accademia delle Scienze.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN131354269 · LCCN (ENn81008351 · GND (DE4113367-5 · BNE (ESXX453048 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n81008351