Stephen Gostkowski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stephen Gostkowski
Stephen Gostkowski 2013.jpg
Gostkowski nel 2013.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 98 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Kicker
Squadra New England Patriots
Carriera
Giovanili
600px Blu e Grigio.svg Memphis Tigers
Squadre di club
2006- New England Patriots
Statistiche
Partite 178
Field goal segnati/tentati 329/377
Field goal più lungo 62
Palmarès
Super Bowl 2
Selezioni al Pro Bowl 4
All-Pro 3
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 21 novembre 2017

Stephen Carroll Gostkowski (Baton Rouge, 28 gennaio 1984) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di kicker per i New England Patriots della National Football League (NFL). Al college ha giocato a football all'Università di Memphis.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

New England Patriots[modifica | modifica wikitesto]

Al draft NFL 2006 Gostkowski fu selezionato come 118ª scelta dai Patriots, debuttando come professionista il 10 settembre 2006 contro i Buffalo Bills, indossando la maglia numero 3.

Nei primi 4 anni scese in campo in tutte le partite; nella stagione 2010 dopo essere diventato restricted free agent, il 17 aprile 2010 firmò un'estensione contrattuale del valore di 1,759 milioni di dollari. Il 26 agosto firmò un nuovo contratto per 4 anni a partire dal 2011 del valore di 14 milioni di dollari, di cui 5 milioni di garantiti. Nella nona partita del 2010 contro i Cleveland Browns subì uno strappo al muscolo del quadricipite. Tre giorni dopo venne inserito in lista infortunati, chiudendo in anticipo la stagione regolare.

Gostkowski nella pre-stagione 2009

Il 20 gennaio 2014, Gostkowski fu convocato per il suo secondo Pro Bowl in sostituzione di Matt Prater, impegnato con i Denver Broncos nel Super Bowl XLVIII, selezione avvenuta anche l'anno successivo[1]. A fine stagione, Gostkowski vinse il Super Bowl XLIX battendo i Seattle Seahawks 28-24.

Il 2 marzo 2015, i Patriots applicarono su Gostkowski la franchise tag[2]. Dopo le prime tre gare della stagione fu premiato come giocatore degli special team del mese, in cui segnò tutti i sette field goal tentati e giunse a quota 425 extra point trasformati consecutivamente, un record[3]. A fine stagione fu convocato per il quarto Pro Bowl in carriera ed inserito nel First-team All-Pro dopo avere guidato la NFL con 151 punti segnati[4][5].

Il 5 febbraio 2017 Gostkowski il suo secondo Super Bowl, il LI contro gli Atlanta Falcons ai tempi supplementari (prima volta nella storia del Super Bowl), con il punteggio di 34-28[6]. In quell'occasione Gostkowski divenne il primo kicker della squadra vincente a non aver messo a segno nemmeno un extra point nella storia del Super Bowl. Dopo il primo touchdown dei Patriots, infatti, fallì il calcio, mentre in occasione del secondo e del terzo touchdown, la squadra optò per la conversione da due punti e il quarto e ultimo touchdown, essendo stato segnato nei tempi supplementari, pose fine alla partita.

Nella settimana 11 della stagione 2017, Gostkowski superò il proprio record di franchigia di 58 yard, segnando dalla distanza di 62 yard nella vittoria sugli Oakland Raiders, venendo premiato come giocatore degli special team della AFC della settimana.[7] Fu anche il sesto field goal più lungo della storia della NFL.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

New England Patriots: XLIX, LI
New England Patriots: 2007, 2011, 2014, 2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2008, 2013, 2014, 2015
2008, 2015
2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Complete Pro Bowl Roster, NFL.com, 23 dicembre 2014. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  2. ^ (EN) Franchise Tag Tracker, NFL.com, 2 marzo 2015. URL consultato il 2 marzo 2015.
  3. ^ (EN) Tom Brady, Julio Jones lead Players of the Month, NFL.com, 1º ottobre 2015. URL consultato il 1º ottobre 2015.
  4. ^ (EN) 2016 Pro Bowl roster, NFL.com, 22 dicembre 2015. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  5. ^ (EN) 2015 All-Pro team: Analysis of the first-team roster, NFL.com, 8 gennaio 2016. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  6. ^ Sport Usa, Nfl: Brady, rimonta da leggenda. Manita Patriots al Super Bowl, gazzetta.it, 6 febbraio 2017. URL consultato il 6 febbraio 2017.
  7. ^ (EN) Antonio Brown, Mark Ingram among Players of Week, NFL.com, 22 novembre 2017. URL consultato il 22 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]