Mike Vrabel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mike Vrabel
Super Bowl 2008 - XLII with Mike Vrabel (cropped).JPG
Vrabel nel Super Bowl XLII
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 118 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Capo-allenatore
Squadra Tennessee Titans
Carriera
Giovanili
Ohio State Buckeyes
Squadre di club
1997-2000Pittsburgh Steelers
2001-2008New England Patriots
2009-2010Kansas City Chiefs
Carriera da allenatore
2014-2017Houston Texans (LB, c. dif.)
2018-Tennessee Titans
Statistiche aggiornate al 9 agosto 2018

Michael George Vrabel (Akron, 14 agosto 1975) è un ex giocatore di football americano e allenatore di football americano statunitense che ha giocato 14 stagioni nella National Football League, vincendo 3 Super Bowl coi New England Patriots e dal 2018 è il capo-allenatore dei Tennessee Titans.

Carriera da giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Pittsburgh Steelers[modifica | modifica wikitesto]

Vrabel al college ha giocato negli Ohio State Buckeyes squadra rappresentativa, dell'Università statale dell'Ohio. Al draft NFL 1997 è stato selezionato come 91ª scelta dai Pittsburgh Steelers[1]. Ha debuttato nella NFL il 31 agosto 1997 contro i Dallas Cowboys indossando la maglia numero 56. Con gli "Steelers" ha giocato ben 51 partite in 4 anni senza mai giocarne una da titolare.

New England Patriots[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio della stagione 2001 passa ai Patriots dove al contrario dei suoi precedenti anni, diventa un perno fondamentale della difesa. Inoltre negli otto anni passati con i Patriots viene utilizzato anche in azioni d'attacco come tight end, mettendo a segno anche 2 touchdown nei Super Bowl[2].

Kansas City Chiefs[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 febbraio 2009 passa ai Kansas City Chiefs insieme al suo compagno di squadra Matt Cassel in cambio della 34ª scelta del draft 2009. Si è ritirato dopo la stagione 2010.

Carriera da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 gennaio 2018, Vrabel è stato assunto come nuovo capo-allenatore dei Tennessee Titans.[3][4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

New England Patriots: XXXVI, XXXVIII, XXXIX
New England Patriots: 2001, 2003, 2004, 2007

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2007
2007
  • Miglior difensore della settimana della AFC: 1
8ª settimana della stagione 2007

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra PG PT TT T TA S I YI TI D FF FR YF R YR TR K YK
1997 Pittsburgh Steelers 15 0 0 0 0 1,5 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0
1998 Pittsburgh Steelers 11 0 0 0 0 2,5 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
1999 Pittsburgh Steelers 10 0 0 0 0 2 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 6
2000 Pittsburgh Steelers 15 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
2001 New England Patriots 16 63 40 23 3 2 27 0 7 0 0 0 0 0 0 0 0
2002 New England Patriots 16 82 58 24 4,5 1 0 0 4 0 0 0 1 1 1 0 0
2003 New England Patriots 13 0 52 37 15 9,5 2 18 0 2 4 0 0 0 0 0 2 22
2004 New England Patriots 16 71 54 17 5,5 0 0 0 3 0 0 0 2 3 2 0 0
2005 New England Patriots 16 108 73 35 4,5 2 23 1 3 1 0 0 3 4 3 0 0
2006 New England Patriots 16 89 54 35 4,5 3 0 0 1 3 0 0 0 0 0 0 0
2007 New England Patriots 16 77 55 22 12,5 0 0 0 0 5 0 0 2 3 2 1 3
2008 New England Patriots 16 62 40 22 4 1 5 0 4 1 0 0 0 0 0 0 0
2009 Kansas City Chiefs 14 52 43 9 2 0 0 0 5 2 0 0 1 1 1 0 0
2010 Kansas City Chiefs 12 48 30 18 0 0 0 0 1 1 0 0 1 2 1 0 0

Nota: fino alla stagione 2000 i tackle non venivano conteggiati come statistica ufficiale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1997 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 12 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2013).
  2. ^ (EN) Super Bowl XXXVI Game Recap, NFL.com, 4 febbraio 2002. URL consultato il 15 aprile 2015.
  3. ^ (EN) Jacob Bogage, Titans hire Texans defensive coordinator Mike Vrabel as head coach, in The Washington Post, 20 gennaio 2018. URL consultato il 9 agosto 2018.
  4. ^ (EN) Jim Wyatt, Titans Hire Mike Vrabel for Head Coaching Job, su TitansOnline.com, 20 gennaio 2018. URL consultato il 9 agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]