Riserva naturale Foce Sele-Tanagro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riserva naturale Foce Sele - Tanagro
Reserve of Foce Sele-Tanagro3.JPG
Tratto della pineta costiera nel comune di Eboli
Tipo di areaRiserva regionale
Codice EUAPEUAP0971
StatiItalia Italia
RegioniCampania Campania
ProvinceAvellino Avellino
Salerno Salerno
Comunivedi testo
Superficie a terra6.900 ha
Provvedimenti istitutiviL.R. 33/1993, D.P.G.R. 5565/95, D.P.G.R. 8141/95, D.G.R. 64/99, L.R. 15/2002.
GestoreRegione Campania
Sito istituzionale

La riserva naturale Foce Sele-Tanagro è un'area naturale protetta della Campania

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La riserva, istituita nel 1993, comprende parte del litorale fra Salerno e Paestum, i territori lungo le sponde dei fiumi Sele e Tanagro per una larghezza di 150 metri dalla sponda, ad eccezione della zona termale di Contursi Terme ed Oliveto Citra, dove la larghezza si riduce a 50 metri, e del centro urbano di Polla.

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

Albanella, Altavilla Silentina, Aquara, Atena Lucana, Auletta, Buccino, Buonabitacolo, Calabritto, Campagna, Capaccio, Caposele, Casalbuono, Castel San Lorenzo, Castelcivita, Castelnuovo di Conza, Colliano, Controne, Contursi Terme, Eboli, Laviano, Montesano sulla Marcellana, Oliveto Citra, Padula, Pertosa, Petina, Polla, Postiglione, Roccadaspide, Sala Consilina, San Rufo, Sant'Arsenio, Sassano, Senerchia, Serre, Sicignano degli Alburni, Teggiano, Valva.

La sede operativa di Eboli, all'interno della fascia pinetata

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Le sponde dei due fiumi sono ricche di boschi igrofili di pioppo, salice ed ontano, oltre a canneti di giunchi.

La pineta[modifica | modifica wikitesto]

Lungo il litorale, sia a nord che a sud, della foce del Sele è presente una florida pineta impiantata a cura del Corpo forestale dello Stato negli anni cinquanta del secolo scorso. La pineta fu messa a dimora con lo scopo di proteggere le aree coltivate dell'entroterra dai danni apportati dalla salsedine specialmente durante le mareggiate.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Ospita un gran numero di specie animali legate agli ambienti umidi. Oltre ad anfibi e rettili, come il tritone crestato e l'ululone dal ventre giallo, il Sele ospita la lontra, la cui presenza è indice di un'ottima qualità ambientale. Tra gli uccelli sono anche presenti l'airone cenerino, la gallinella d'acqua ed il germano reale, lo svasso maggiore e il tarabusino.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]