Parco Croce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parco Croce
Tipo di areaoasi
StatiItalia Italia
RegioniCampania Campania
ProvinceSalerno Salerno
ComuniVietri sul Mare
Superficie a terra0,3 ha
GestoreWWF Italia
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Coordinate: 40°40′06″N 14°42′45″E / 40.668333°N 14.7125°E40.668333; 14.7125

Il parco Croce è un'oasi del WWF Italia che si trova in località Albori, nel comune di Vietri sul Mare, in Campania. L'oasi nasce per volontà di Silvia Croce, figlia di Benedetto Croce, che ha ceduto l'area al WWF nel marzo del 2000.

L'oasi, che si estende per soli 0,3 ettari appena fuori dal centro abitato, si sviluppa lungo le pendici del Monte Falerio, lungo una porzione dei terrazzamenti della Costiera Amalfitana riconosciuta come Patrimonio dell'Umanità. Una parte dell'area è occupata da bosco mediterraneo. Al suo interno si trova la sorgente de "Il Cesare".

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Il bosco è caratterizzato da varie specie aromatiche e arbusti mediterranei, come alloro, corbezzolo, erica arborea, fillirea, ginestra, leccio, mirto, rosmarino e timo. Oltre alla Pinguicola hirtiflora, pianta carnivora di difficile individuazione, intorno alla sorgente prospera il capelvenere.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Tra i rettili, sono presenti il biacco, il cervone e la natrice. Tra gli anfibi, degna di nota la presenza della salamandrina dagli occhiali. Tra i mammiferi, sono presenti il cinghiale, la faina, il tasso e la volpe. L'avifauna vede un'ampia presenza di rapaci come allocco, civetta, falco pellegrino, gheppio, poiana, sparviero, a cui si aggiungono il corvo imperiale e il l'occhiocotto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]