PalaPirastu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da PalaRockefeller)
Palazzetto dello Sport
Fratelli Pirastu
PalaPirastu
PalaRockefeller
PalaRockefeller 2.jpg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione via Rockefeller,
Cagliari Cagliari-Stemma.png (CA)
Inizio lavori 1968
Inaugurazione 1969
Struttura pianta circolare
Copertura a cupola, con materiale fonoisolante
Ristrutturazione anni ottanta - 2007
Mat. del terreno parquet
Dim. del terreno 35 x 20 m
Proprietario Comune di Cagliari
Uso e beneficiari
Pallacanestro Dinamo A. Cagliari
Olimpia Cagliari
Pirates Acc. Sestu
Pallavolo Cagliari Volley (1999-2008,2009-2015)
Olimpia Sant'Antioco (1990-1997)
Capienza
Posti a sedere 2 266
Settore ospiti non presente
Mappa di localizzazione

Coordinate: 39°12′09.36″N 9°08′08.27″E / 39.2026°N 9.13563°E39.2026; 9.13563

Il Palazzetto dello Sport Fratelli Pirastu è situato a Cagliari nel quartiere Montemixi ed è il principale palazzetto dello sport della città. Ha una capienza ufficiale di 2.266 spettatori ma, non essendo numerati, e avendo solamente una tribuna dotata di seggiolini, può arrivare a contenere fino a 4.000 spettatori circa, come capitato spesso nei grandi eventi. Precedentemente era noto come PalaRockefeller dal nome della via in cui esso è sito. Il 30 giugno 2017 è stato intitolato a Luigi, Antonio, Emilio, Ignazio, Gianfranco, Carlo e Paolo Pirastu, fratelli devoti allo sport cittadino e in particolare alla pallacanestro: Luigi fu tra le altre cose il presidente della Brill Cagliari negli anni della Serie A.[1][2].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto è caratterizzato da una cupola in cemento e da colonne portanti ai lati. All'esterno si trova un campo da basket all'aperto con superficie in asfalto (il cosiddetto Playground) e con una tribunetta di capienza pari a 190 posti, una pista anulare di pattinaggio a rotelle in cui all'interno è presente un'area adibita al pattinaggio artistico a rotelle.

L'interno è costituito da un unico settore, senza divisioni tra curve e tribune, ma con la ristrutturazione del 2007 per ospitare il torneo pre-europeo della Nazionale italiana di basket sono state aggiunte delle poltroncine numerate nella tribuna Ovest. Il palazzetto ospita anche 2 bar, una tribuna parterre/stampa e presenta un impianto di aria condizionata. Il campo di gioco è in parquet su cui può venire applicata la superficie in PVC (chiamato con il termine commerciale di Taraflex) per le partite di pallavolo.

Nel 2017 la Cagliari Dinamo Academy ha suddiviso l'impianto in 8 settori, così chiamati in onore di varie località della città:

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Il PalaRockefeller è usato prevalentemente per gli incontri di pallavolo e di pallacanestro delle squadre cittadine; attualmente ne fanno uso le squadre cestistiche Russo Cagliari e Olimpia Cagliari e dal 2012 anche la squadra femminile del CUS Cagliari, e la Cagliari Volley per la pallavolo. Inoltre si svolgono annuali competizioni di danza moderna.

Il palazzetto può ospitare partite del massimo campionato di pallavolo e le partite del campionato di basket, compresi gli eventi internazionali ufficiali. Per quanto riguarda la pallavolo invece può ospitare soltanto incontri internazionali amichevoli, dopo l'ammonizione ufficiale della FIVB successiva al World Grand Prix femminile: il palazzetto è risultato non idoneo ad incontri ufficiali per via delle ridotte dimensioni del campo per destinazione. I fotografi accreditati infatti si sono dovuti accomodare in tribuna per mancanza di spazio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruito a cavallo degli anni sessanta e settanta su progetto di Enrico Faggioli per ospitare le partite casalinghe della Brill Cagliari (la prima squadra di basket sarda ad aver giocato in Serie A), ha in seguito ospitato le partite di pallavolo dell'VBA Olimpia Sant'Antioco e della Cagliari Volley negli anni della serie A, ovvero l'era Tiscali. Da molti esperti sportivi è riconosciuto come uno dei palazzetti più "caldi" d'Italia; molte squadre titolate, sia di basket che di pallavolo, hanno perso contro una squadra cagliaritana quasi sempre inferiore.

Successivamente si sono svolti anche diversi eventi sportivi, quali le qualificazioni all'EuroBasket 2009 e quelle ad EuroBasket 2015, le qualificazioni al World Grand Prix di pallavolo femminile 2010 e la Supercoppa italiana di pallavolo maschile 2011.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]