Nicola Rossi-Lemeni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicola Rossi-Lemeni

Nicola Rossi-Lemeni (Istanbul, 6 novembre 1920Bloomington, 12 marzo 1991) è stato un basso italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di padre italiano e madre russa, avvia dapprima gli studi legali per poi dedicarsi al canto, prima sotto la guida della madre ed in seguito con Casinuti a Verona.

Debutta alla Fenice di Venezia nel 1946 come Varlaam nel Boris Godunov e l'anno successivo, nello stesso ruolo, approda precocemente alla Scala, iniziando una brillante carriera che avrà nel teatro milanese la sua sede d'elezione.

Oltre alla regolare attività scaligera durante tutti gli anni cinquanta, svolge un'importante carriera internazionale, con presenze, tra le altre, a Buenos Aires (1949), Covent Garden di Londra (1952), Metropolitan (1953, con Faust e Don Giovanni). Si esibisce ripetutamente, soprattutto nella prima parte della carriera, con Maria Callas.

Affronta un repertorio vasto ed eterogeneo, che spazia dal settecento di Cimarosa, Pergolesi e Mozart (Don Giovanni, Le nozze di Figaro), al primo ottocento di Rossini (L'italiana in Algeri, Il turco in Italia, Mosè), Bellini (I puritani, Norma) e Donizetti (L'elisir d'amore, Anna Bolena nella storica ripresa "callasiana" del 1957), fino a Verdi (Don Carlo, La forza del destino, I vespri siciliani). Affronta inoltre, grazie anche alla padronanza della lingua, il ruolo principale nel Boris. Un cenno a parte merita il suo rapporto elettivo con Ildebrando Pizzetti, che scrisse ben nove opere basandosi specificatamente sulla sua vocalità; carismatico, in particolare, il suo Assassinio nella cattedrale, eseguito in prima mondiale alla Scala il 1º marzo 1958.

Conduce anche un'apprezzata attività di poeta e pittore. Dopo essere stato coniugato con la figlia del maestro Tullio Serafin, sposa in seconde nozze il soprano Virginia Zeani, con cui fa coppia frequentemente anche sul palcoscenico.

Dopo il ritiro dalle scene si dedica all'insegnamento presso l'Università di Bloomington, nell'Indiana; fra i suoi allievi figura Vivica Genaux.

Repertorio[modifica | modifica wikitesto]

Repertorio operistico
Ruolo Titolo Autore
Conte Rodolfo La sonnambula Bellini
Oroveso Norma Bellini
Sir Giorgio I Puritani Bellini
Macbeth Macbeth Bloch
Mefistofele Mefistofele Boito
Claggart Billy Budd Britten
Eugenio Onegin Eugenio Onegin Čajkovskij
Riccardo III Riccardo III Canepa
Il padre Louise Charpentier
Don Chisciotte El retablo de maese Pedro de Falla
Enrico VIII Anna Bolena Donizetti
Dulcamara L'elisir d'amore Donizetti
Don Alfonso d'Este Lucrezia Borgia Donizetti
Baldassarre La Favorita Donizetti
Méphistophélès Faust Gounod
Brutus Jones The Emperor Jones Gruenberg
L'Orco Il piccolo Marat Mascagni
Don Quichotte Don Quichotte Massenet
Saul David Milhaud
Archibaldo L'amore dei tre re Montemezzi
Figaro Le nozze di Figaro Mozart
Don Giovanni Don Giovanni Mozart
Il Principe di Salina Il Gattopardo Musco
Boris Godunov
Pimen
Varlaam
Boris Godunov Musorgskij
Čerevik La fiera di Soročincy Musorgskij
Coppélius
Dapertutto
Lindorf
Miracle
Les contes d'Hoffmann Offenbach
Uberto La serva padrona Pergolesi
Eurito d'Ilaco Fedra Pizzetti
Re Hanoch Lo straniero Pizzetti
Lazaro di Roio La figlia di Jorio Pizzetti
Tommaso Beckett Assassinio nella cattedrale Pizzetti
Astrolobio Il ciarlatano Puccini, Domenico
Colline La bohème Puccini, Giacomo
Eddie Carbone Uno sguardo dal ponte Rossellini
Il cardinale La leggenda del ritorno Rossellini
Vittorio L'avventuriero Rossellini
Selim Il Turco in Italia Rossini
Don Basilio Il barbiere di Siviglia Rossini
Mosè Mosè Rossini
Guglielmo Tell Guglielmo Tell Rossini
Reverendo Hilyer La visita meravigliosa Rota
Il demone Il demone Rubinstein
Abimelech Sansone e Dalila Saint-Saëns
Il Sommo Sacerdote La Vestale Spontini
Orest Elektra Strauss, Richard
Zaccaria Nabucco Verdi
Don Ruy Gomez de Silva Ernani Verdi
Walter Luisa Miller Verdi
Giovanni da Procida I vespri siciliani Verdi
Sparafucile Rigoletto Verdi
Padre Guardiano La forza del destino Verdi
Filippo II Don Carlo Verdi
Ramfis Aida Verdi
Daland Der fliegende Holländer Wagner
Hermann Tannhäuser Wagner
Enrico l'Uccellatore Lohengrin Wagner
Lunardo I quatro rusteghi Wolf-Ferrari
Wallenstein Wallenstein Zafred

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Incisioni in studio[modifica | modifica wikitesto]

Registrazioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • YouTube, "Ella giammai m'amò", da Don Carlo.
Controllo di autoritàVIAF: (EN19868446 · ISNI: (EN0000 0001 1439 1821 · LCCN: (ENn82063822 · BNF: (FRcb13927629m (data) · NLA: (EN35367157