Giangiacomo Guelfi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giangiacomo Guelfi

Giangiacomo Guelfi (Roma, 21 dicembre 1924Bolzano, 8 febbraio 2012) è stato un baritono italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Intraprese dapprima gli studi in legge, per poi iniziare lo studio del canto con Titta Ruffo a Firenze e debuttare in Rigoletto a Spoleto nel 1950, nell'ambito del Teatro lirico sperimentale "Adriano Belli"[1].

Due anni più tardi arrivò l'importante debutto alla Scala, cui seguirono apparizioni nei principali teatri italiani, tra i quali Napoli, Venezia, Firenze, Palermo, Roma, oltre a una regolare presenza all'Arena di Verona.

Fu presente anche all'estero, in Europa (Londra, Lisbona, Berlino), e negli Stati Uniti d'America, esordendo alla Lyric Opera di Chicago nel 1954 e al Metropolitan nel 1970. Apparve anche a Buenos Aires e Rio de Janeiro.

È stato apprezzato nei ruoli verdiani di opere come Nabucco, I due Foscari, Macbeth, Attila, I vespri siciliani, oltre che in titoli dell'opera verista, quali Andrea Chénier, Tosca, La fanciulla del West. Ha partecipato anche a lavori contemporanei, tra cui la prima de La figlia di Jorio di Ildebrando Pizzetti a Napoli nel 1954.

È possibile ascoltarlo in un'ampia discografia, in larga parte di registrazioni dal vivo.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Incisioni in studio[modifica | modifica wikitesto]

Registrazioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Belli (a cura di), Il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto nel suo primo ventennio, ed. "Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto Adriano Belli", Roma 1966, p. 65

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN88567454 · ISNI (EN0000 0000 7828 3582 · SBN IT\ICCU\RLZV\087902 · LCCN (ENn83065630 · GND (DE132197243 · BNF (FRcb138947790 (data)