Renato Cioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Renato Cioni (Portoferraio, 15 aprile 1929[1]Portoferraio, 4 marzo 2014[2]) è stato un tenore italiano, attivo fra gli anni cinquanta e settanta del novecento.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in una famiglia di pescatori, studia musica al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze. Nel 1956 vince l'importante concorso Adriano Belli del Teatro lirico sperimentale di Spoleto, organizzato in collaborazione con il Teatro dell'Opera di Roma, e debutta nella cittadina umbra come Edgardo in Lucia di Lammermoor. Nello stesso anno appare in una produzione televisiva di Madama Butterfly, accanto ad Anna Moffo.

Acquisice rapidamente notorietà, venendo richiesto in tutta Italia: Roma, Napoli, Palermo, Venezia, Genova, Trieste, Bologna, Catania e iniziando a cantare anche all'estero: Svizzera, Spagna, Germania, Belgio, Francia.

Nel 1959 debutta negli Stati Uniti all'Accademia di Musica di Philadelphia, esibendosi poi alla Carnegie Hall di New York ne Le duc d'Albe (eseguita anche al Festival di Spoleto) e alla San Francisco Opera in Lucia di Lammermoor.

Il 4 marzo 1961 debutta alla Scala nel ruolo di Pinkerton e nel 1964 partecipa a due spettacoli storici: Tosca al Covent Garden, a fianco di Maria Callas e Tito Gobbi, e La traviata alla Scala, con Mirella Freni e poi Anna Moffo, diretta da Herbert von Karajan. Nel 1970 esordisce al Metropolitan come Pollione nella Norma, accanto a Joan Sutherland e Marilyn Horne.

Altre opere affrontate sono La sonnambula, La Straniera, Lucrezia Borgia, Rigoletto, Un ballo in maschera, La Bohème, La Gioconda, Cavalleria rusticana, Francesca da Rimini.

Cioni è conosciuto in tutto il mondo anche per le incisioni di Lucia di Lammermoor e Rigoletto, insieme alla Sutherland, registrate nel 1961 per la Decca.

Ricomparve dopo lungo tempo sui teleschermi italiani l'8 dicembre 2012 nello show The Winner Is, a cui partecipava la figlia.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Incisioni in studio[modifica | modifica sorgente]

Registrazioni dal vivo[modifica | modifica sorgente]

  • La sonnambula - Joan Sutherland, Renato Cioni, Ezio Flagello, dir. Nicola Rescigno - New York 1961 ed. SRO/Gala
  • Madama Butterfly - Magda Olivero, Renato Cioni, Mario Zanasi, Fernanda Cadoni, dir. Nicola Rescigno - Napoli 1961 ed. GOP/Opera D'Oro
  • Francesca da Rimini - Leyla Gencer, Renato Cioni, Anselmo Colzani, dir. Franco Capuana - Trieste 1961 ed. Cetra/Arkadia
  • La Bohème - Renata Tebaldi, Renato Cioni, Enzo Sordello, Giorgio Tadeo, Silvana Zanolli, dir. Arturo Basile - Parma 1962 ed. Ombra/Lyric Distribution
  • La traviata - Anna Moffo, Renato Cioni, Mario Sereni, dir. Herbert von Karajan - La Scala 1964 ed. Gala/Opera D'Oro
  • La traviata - Mirella Freni, Renato Cioni, Mario Sereni, dir. Herbert von Karajan - La Scala 1964 ed. Arkadia
  • Tosca (video-selez.) - Maria Callas, Renato Cioni, Tito Gobbi, dir. Carlo Felice Cillario - Londra 1964 ed. EMI
  • Tosca - Maria Callas, Renato Cioni, Tito Gobbi, dir. Georges Prêtre - Londra 1965 ed. Divina Records
  • Tosca - Maria Callas, Renato Cioni, Tito Gobbi, dir. Nicola Rescigno - Parigi 1965 ed. Melodram
  • Tosca - Antonietta Stella, Renato Cioni, Louis Quilico, dir. Arturo Basile - RAI-Roma 1965 ed. Fiori (MP3)
  • La traviata - Mirella Freni, Renato Cioni, Piero Cappuccilli, dir. Carlo Maria Giulini - Londra 1967 ed. Frequenz
  • La traviata (video atti 3,4) - Mirella Freni, Renato Cioni, Piero Cappuccilli, dir. Carlo Maria Giulini - Londra 1967 ed. House of Opera
  • La Gioconda - Leyla Gencer, Renato Cioni, Chester Ludgin, Grace Bumbry, Ara Barberian, dir. Giuseppe Patanè - San Francisco 1967 ed. Opera Lovers
  • Madama Buttefly - Renata Scotto, Renato Cioni, Alberto Rinaldi, Franca Mattiucci, dir. Arturo Basile - Rai-Torino 1967 ed. Frequenz/Opera D'Oro
  • La Straniera - Renata Scotto, Renato Cioni, Domenico Trimarchi, Elena Zilio, dir. Nino Sanzogno - Palermo 1968 ed. Arkadia
  • I due Foscari - Mario Zanasi, Renato Cioni, Luisa Maragliano, dir. Bruno Bartoletti - Roma 1968 ed. MRF
  • I masnadieri - Luisa Maragliano, Renato Cioni, Licinio Montefusco, Carlo Cava, dir. Riccardo Muti - Firenze 1969 ed. Arkadia
  • Jenufa (Steva) - Grace Bumbry, Magda Olivero, Robleto Merolla, Renato Cioni, dir. Jerzy Semkov - La Scala 1974 ed. Myto

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://amati.fupress.net/ContenutoDettaglio.uri?CODICE=ELENCO_VOCI
  2. ^ È morto Renato Cioni grande tenore elbano Iltirreno.gelocal.it

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Maurizio Mini, Andrea Pellegrini, Livorno, dalla 'musica americana' al Jazz - La storia, le storie, Livorno, Erasmo, 2013. ISBN 978-88-89530-55-9. , Collana Erasmo Musica - I Quadrati, p. 178

Controllo di autorità VIAF: 61733751