Luis Molteni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luis Molteni, all'anagrafe Gianluigi Molteni (Seregno, 5 novembre 1950), è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Simile per caratteristiche fisiche a Danny DeVito[1], è un attore caratterista molto presente nel cinema italiano. Inizia la sua carriera recitando a teatro nello spettacolo Quelli di Grok tra il 1979 e il 1985. Tra le interpretazioni a teatro si ricordano: Nutella amara (1986-1987), Arti Mestieri (1988-1991), A piedi nudi nel parco (1993-1994, diretto da Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini), Igloo (1997-1998), Irma la dolce (2002), Scherzi d'amore (2004, con Francesca Reggiani e Rolando Ravello), nonché La guerra dei Roses (2007-2008) diretto da Ugo Chiti.

Esordisce al cinema grazie a Maurizio Nichetti con Ho fatto splash (1980). Tra i titoli della sua lunga filmografia si alternano ruoli da co-protagonista e semplici cameo. Tra i titoli principali: Nero (1992), Perdiamoci di vista (1994) e Viaggi di nozze (1995) di Carlo Verdone, Il trionfo dell'amore di Clare Peploe (2001), Pinocchio di Roberto Benigni, dove interpreta l'Omino di burro, e Tutti all'attacco di Lorenzo Vignolo (2005).

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Altre esperienze[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]