Episodi di Distretto di Polizia (seconda stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Distretto di Polizia.

La seconda stagione della serie televisiva italiana Distretto di Polizia è andata in onda in prima serata su Canale 5, a partire dal 25 settembre 2001, formata da 24 episodi.

I protagonisti sono: Isabella Ferrari, Ricky Memphis, Giorgio Tirabassi, Lorenzo Flaherty, Simone Corrente, Carlotta Natoli (ep.1-22), Cristina Moglia, Roberto Nobile, Giovanni Ferreri, Daniela Morozzi, Marco Marzocca, Augusto Zucchi, Tony Sperandeo. La regia è di Antonello Grimaldi.

Titolo Prima TV Italia
1 La vendetta 25 settembre 2001
2 L'incarico 25 settembre 2001
3 Fino all'ultimo respiro 2 ottobre 2001
4 Innocenza violata 2 ottobre 2001
5 Uno strano sequestro 9 ottobre 2001
6 Sotto tiro 9 ottobre 2001
7 Ore disperate 16 ottobre 2001
8 Colpevole o innocente 16 ottobre 2001
9 Tradimenti 23 ottobre 2001
10 Segni particolari di un delitto 23 ottobre 2001
11 Il prezzo del successo 30 ottobre 2001
12 Il sequestro 30 ottobre 2001
13 Chinatown - 1ª parte 6 novembre 2001
14 Chinatown - 2ª parte 6 novembre 2001
15 Istantanea di un delitto 13 novembre 2001
16 Matrimoni 13 novembre 2001
17 Faccia a faccia 20 novembre 2001
18 Resa dei conti 20 novembre 2001
19 Pablo il gitano - 1ª parte 27 novembre 2001
20 Pablo il gitano - 2ª parte 27 novembre 2001
21 L'altro 4 dicembre 2001
22 Colpo di scena 4 dicembre 2001
23 L'ultimo duello - 1ª parte 9 dicembre 2001
24 L'ultimo duello - 2ª parte 9 dicembre 2001

Fino all'ultimo respiro[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Saro è il nuovo barista e sostituisce Paula (Soraya Castillo) al bar vicino al Distretto. Vito Tonnara (Tony Sperandeo) gli insegna a sparare: ha scelto lui per uccidere Giovanna (Isabella Ferrari). Nel frattempo a casa della Scalise, la madre Caterina (Ivana Monti) e la figlia Livia parlano del nuovo amore di Giovanna e decidono di superare l'imbarazzo invitando Manrico (Lorenzo Flaherty) a cena. Al X Tuscolano arriva il nuovo agente scelto Valeria Ruggero (Cristina Moglia). Ugo (Marco Marzocca), che confida ad Ingargiola (Gianni Ferreri) la sua preoccupazione perché è in arretrato con i pagamenti del mutuo, resta affascinato dalla nuova collega, che è bella e capace, nonostante appaia un po' scostante e presuntuosa. Arriva la denuncia di uno scippo, l'aggressore è in scooter e porta una pettorina con la scritta "Fast Boy". Valeria viene immediatamente assegnata in affiancamento a Mauro Belli (Ricky Memphis) ed all'agente Guerra (Daniela Morozzi) per risolvere il caso. Mauro ha ricevuto un'altra telefonata di Paula, questa volta dal Brasile, senza tuttavia essere riuscito a saperne di più sul suo comportamento misterioso.

  • Ascolti Italia: telespettatori 6.756.000[1]

Innocenza violata[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un bambino viene avvicinato da un uomo ma riesce a sfuggire alle sue attenzioni. La madre del bambino denuncia al Distretto l'accaduto e il commissario Scalise mette subito in allerta i suoi uomini. Ardenzi e Ruggero scoprono che anche un altro bambino del quartiere, Tobia, è stato vittima di molestie, ma la madre non aveva denunciato il fatto ed è ancora restia a sottoporre il figlio alle domande della polizia. Al X Tuscolano arriva una nuova denuncia di scippo: Fast Boy questa volta ha colpito due turisti giapponesi. Dal cellulare rubato lo scippatore invia messaggi di sfida all'ispettore Belli (Ricky Memphis). Durante un nuovo appostamento di Mauro e Luca (Simone Corrente), cui partecipa anche maldestramente Ugo, Fast Boy riesce nuovamente a fuggire. Ma Mauro non si arrende, e seguendo la pista della pettorina rubata riesce finalmente a mettere le mani sullo scippatore, scoprendo con stupore che è una ragazza.

  • Ascolti Italia: telespettatori 7.062.000[1]

Ore disperate[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Giovanna, a terra priva di sensi dopo essere stata colpita da Saro, viene trasportata d'urgenza in ospedale: sembrerebbe tutto perduto per lei e per il bambino che porta in grembo. Fortunatamente un giubbotto anti-proiettile, che il commissario ha deciso di indossare sempre da quando sa di essere incinta, ha fatto il miracolo: dopo l'ovvio sgomento iniziale, la notizia che Giovanna è fuori pericolo rincuora il X Tuscolano. Ma se da una parte ci si rallegra per la Scalise, dall'altra si resta attoniti e indignati per le indagini della DIA su Manrico che viene portato e interrogato come presunto complice dell'attentatore. Ed è qui che la situazione al commissariato diventa quasi insostenibile, soprattutto quando anche Valeria, la nuova arrivata, nutre e instilla dubbi sul suo collega, da tutto il gruppo apprezzato e benvoluto. Nonostante il momento difficile, al Distretto si continua a lavorare, Mauro e Valeria sono sulle tracce di una banda di ragazzi che hanno picchiato e derubato una prostituta. Le loro indagini in una sala giochi porteranno ad individuare, a sorpresa, il capo della banda.

  • Ascolti Italia: telespettatori 8.236.000[2]

Colpevole o innocente[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Vito Tonnara consiglia a Saro di sparire per un po' dalla circolazione ma Saro è terrorizzato da quello che ha fatto: il rimorso e i sensi di colpa iniziano a venire a galla. Giovanna lascia l'ospedale appena ristabilita per recarsi alla DIA ed intervenire in difesa di Walter Manrico. Tra lo stupore di tutti dichiara che Manrico non può essere colpevole di complicità nell'attentato poiché è il padre del bambino. Nel frattempo il X Tuscolano è alle prese con un caso estremamente delicato. Il professor Monti (Roberto Citran), sconvolto dalla tragica morte del figlio, si chiude nella classe che frequentava il suo bambino, sequestrando tutti gli alunni. Mauro, Roberto e Luca intervengono immediatamente e con l'aiuto di Angela riusciranno ad evitare drammatiche conseguenze. Per Valeria c'è una visita a sorpresa, il suo ex fidanzato si presenta improvvisamente al Distretto pregandola di tornare con lui. Manrico dovrà intervenire in aiuto della collega.

  • Ascolti Italia: telespettatori 7.935.000[2]

Tradimenti[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il commissario Scalise ritorna al Distretto, dove si respira un'atmosfera tutt'altro che tranquilla: tutti quanti vorrebbero trovare il responsabile dell'attentato, in particolare Walter, che non sa perdonarsi di aver lasciato sola la propria compagna in quel momento. Proprio Walter, in un raptus, aggredisce Luca (Simone Corrente), capendo che era lui quella sera a telefonare al medico per soccorrere Caterina, che stava male, e a dargli l'indirizzo. Giovanna invita Ardenzi a occuparsi di un caso delicato che riguarda da vicino Irene, la collega esperta delle telecomunicazioni, che da tempo riceve minacce da parte dell'ex marito alcolizzato. Proprio a causa dell'indagine, Roberto desta i sospetti di Angela, convinta che il marito lo tradisca. Le cose si complicano quando Angela vede Roberto e Irene baciarsi per attirare l'attenzione dello stalker. Intanto Luca (Simone Corrente) e Valeria (Cristina Moglia) trovano una ragazza in totale stato confusionale fuori da una discoteca. La ragazza è la nipote di Parmesan (Roberto Nobile), ed è in preda agli effetti di una potente droga, un sonnifero per cavalli.

Segni particolari di un delitto[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il X Tuscolano si occupa del brutale assassinio di una donna, ripetutamente accoltellata. L'unico testimone dell'omicidio è un ragazzo autistico; Angela cerca di comunicare con il ragazzo per avere qualche informazione in più sull'omicida. Intanto le indagini della Scalise, di Manrico e Belli portano a sospettare del dentista della vittima, con la quale aveva una relazione. Nel frattempo Parmesan (Roberto Nobile), dopo aver fatto un'indagine su Paula (Soraya Castillo), l'ex di Mauro, scopre che il padre della ragazza è accusato di omicidio. Ardenzi non sa come dirglielo all'amico. Lo stesso Ardenzi si occupa delle truffe di un sedicente mago, e decide di far infiltrare l'agente Guerra (Daniela Morozzi) per incastrarlo.

Il prezzo del successo[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ormai tutto il Distretto conosce l'identità del responsabile dell'attentato a Giovanna: è Saro. Tutti quanti sono impegnati nelle ricerche del ragazzo, iniziando a cercarlo nella facoltà dell'università che frequenta. Mentre Giovanna riesce a farsi dire la vera identità di Saro, Rosario Gioncardi, Ardenzi rintraccia la fidanzata di Saro, Laura, e la segue, fino all'abitazione del ragazzo, che viene perquisito. La Scalise trova in un libro una lettera di Saro, contenente un verso di Shakespeare, forse un testo cifrato. Nel frattempo il commissariato si occupa di una sedicente agenzia che seleziona vallette in cambio di prestazioni sessuali. Valeria risponde all'inserzione e si presenta al provino: le vere intenzioni dei "selezionatori" sono subito evidenti, e Manrico e Belli intervengono per arrestare i molestatori. Valeria e Walter sono pericolosamente vicini: i due si baciano, anche se subito dopo si chiariscono. Luca è a disagio dopo le tensioni in seguito all'attentato, e vorrebbe lasciare il X Tuscolano per diventare investigatore privato.

Il sequestro[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Manrico cerca di convincere Giovanna a prendersi una pausa, soprattutto per il bambino che nascerà, ma lei è titubante. Proprio Giovanna, mentre è in banca, assiste alla disperazione del direttore, la cui famiglia viene tenuta in ostaggio da due sequestratori che vogliono i suoi soldi. Tutto il commissariato si prodiga per liberare tutti gli ostaggi, ma la situazione si complica quando i sequestratori si portano via la figlia del direttore perché non parli con la polizia. Intanto Paula è tornata, e Mauro cerca di capire perché è partita per il Brasile da un giorno all'altro. La ragazza però reagisce male al fatto che Tiberio (Sergio Fiorentini) si sia trasferito da Mauro.

Colpo di scena[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Angela, mentre si trova dalla pediatra, riceve una telefonata da Mauro il quale le comunica che c'è il Professor Monti che si vuole buttare dal tetto di un palazzo. Dopo aver ricevuto la chiamata da Mauro, Angela si precipita sul posto. Sale sul cornicione dove c'è il Professor Monti e gli parla. Tutto sembra andare bene, quando Angela sta per scendere insieme al Professore, viene spinta giù dal cornicione e muore davanti agli occhi di Mauro, Valeria, Roberto (che tiene in braccio Mauretta) e tutta la gente che era venuta a vedere.

  • Ascolti Italia: telespettatori 8.052.000[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione