Luciano Federico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luciano Federico in una scena del film Senza filtro (2001)

Luciano Federico (Sanremo, 28 agosto 1968) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Muove i primi passi al Laboratorio teatrale che Diego Pesaola teneva a Sanremo e Imperia. Nel 1988 studia al Laboratorio teatrale di Gigi Proietti.

Il primo ruolo importante al cinema è del 1992, nel film di Pupi Avati Fratelli e sorelle, in cui interpreta il figlio maggiore di Anna Bonaiuto che cerca di tenere unita la famiglia protagonista. Poi al fianco di Simona Cavallari in Per amore o per amicizia, fiction in quattro puntate; quindi ancora cinema in Padre e figlio dove ha lavorato al fianco di Michele Placido.

Del 1995 è la sua partecipazione alla terza serie della fiction di Rai2 I ragazzi del muretto[1], per la prima volta in un ruolo televisivo di primo piano.

Nel 1996 è protagonista del film ispirato alla vicenda del mostro di Foligno, dove interpreta Stefano Spilotros, un giovane dalla personalità complessa che si autoaccusò dei terribili omicidi avvenuti nella cittadina umbra.

Nel 1998, dopo vari ruoli minori, è coprotagonista, al cinema, di Radiofreccia, film di Luciano Ligabue. Nel film interpreta Bruno Iori, il fondatore della radio libera (chiamata prima Radio Raptus e poi Radiofreccia) intorno a cui ruotano tutte le avventure dei ragazzi, compreso Ivan (Freccia) (Stefano Accorsi). Nel 2000 è nel cast di Fughe da fermo[2]

Nel 2001 è suo un ruolo importante in Senza filtro, film progetto degli Articolo 31 a cui partecipa anche, tra gli altri, Cochi Ponzoni.[3]

Ottiene anche una parte nel film The Passion di Mel Gibson.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I Ragazzi del Muretto 3, su stadio.com, Stadio Official Web Site. URL consultato il 09-10-2008 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2008).
  2. ^ Vari prodotti, su mondomusic.com.au, Mondo Music. URL consultato il 09-10-2008 (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2008).
  3. ^ Articolo 31 - Senza filtro, su art31.com, articolo31.com. URL consultato il 09-10-2008 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2008).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN140958313 · ISNI (EN0000 0001 1957 1186 · SBN UBOV806660 · LCCN (ENno2009040960 · BNF (FRcb14176687b (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2009040960