Francesco Scali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francesco Scali (Roma, 9 maggio 1958) è un attore italiano, di origini calabresi e pugliesi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Francesco Scali inizia come comico per i piccoli teatri alternativi del circuito romano finché non viene notato da Federico Fellini che gli affida una piccola parte in E la nave va (1984). Da allora Scali inizia prende a lavorare in pellicole come Dagobert di Dino Risi (1984), Il nome della rosa di Jean-Jacques Annaud (1986) e Momo di Johannes Schaaf (1986).

Sempre in quel periodo fa il suo debutto televisivo: nel 1985, infatti, lo vuole Renzo Arbore nella trasmissione Quelli della notte, nel ruolo di un facchino.

In televisione, fa parte del cast (dal 1988 al 1990) della trasmissione Europa Europa condotta da Elisabetta Gardini. Dal 2000 sarà interprete fisso di tutte le stagioni della serie di Rai Uno Don Matteo, nel ruolo del sagrestano Pippo.

Successivamente, insieme a Nino Frassica (dei cui lazzi e nonsense è vittima, in qualità di spalla), appare in numerosi varietà televisivi, come Colorado Cafè (2003), su Italia 1, Markette (2004), su La7, e I migliori anni (2011), su Rai 1, condotto da Carlo Conti.

È uno dei protagonisti del video della canzone Due destini dei Tiromancino.

Dal 2011 partecipa al programma radiofonico Meno male che c'è Radiodue, condotto da Nino Frassica e Simone Cristicchi. Insieme al comico siciliano sarà ospite fisso, a Radio 2, del Programmone (2015), e di Stracult (2014), su Rai 2.

Nel 2016 interpreta ancora il sagrestano Pippo a fianco di Simone Montedoro e Nino Frassica nello spin-off di Don Matteo 10, Complimenti per la connessione.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli attori, Roma, Gremese, 2002.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema