Joseph Bell (ingegnere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Joseph Bell

Joseph Bell (Maryport, 12 marzo 1861Oceano Atlantico, 15 aprile 1912) è stato un ingegnere britannico. Ricoprì il ruolo di capo ingegnere della sala macchine del Titanic.

Primi anni e formazione[modifica | modifica wikitesto]

Figlio primogenito di John Bell sr. e Margaret Watson, entrambi imprenditori agricoli, Joseph Bell crebbe a Farlam, un piccolo villaggio appartenente al comune di Brampton, nella contea di Cumbria; ebbe tre fratelli: Jane (1864), Richard (1865) e John jr. (1868). La madre Margaret morì poco dopo aver partorito l'ultimo figlio.

Joseph Bell, inizialmente, frequentò da bambino una scuola elementare privata del villaggio di Farlam e, dopo la morte della madre, si trasferì col padre ed i fratelli a Carlisle, fra i quartieri di Edentown e Stanwix; Joseph ed i fratelli frequentarono l'accademia William Harrison di Carlisle. Col tempo, il fratello minore John decise di migrare in Australia, imbarcandosi sul transatlantico SS Great Britain, mentre il resto della famiglia rimase a Carlisle.

Dopo aver lasciato Carlisle, Joseph Bell si spostò a Newcastle, facendo apprendistato come montatore di motori presso la Robert Stephenson e Co. Nel 1885, Bell venne assunto dalla White Star Line e lavorò su molte navi che commerciavano con Nuova Zelanda e Stati Uniti. Nel 1891 venne promosso capo ingegnere meccanico.

La sorella Jane sposò William Hugh Lowthian nel 1886 e trascorsero molti anni vivendo a Ripley, nel Derbyshire, dove lui era direttore di banca. Fu probabilmente in questo periodo che Joseph conobbe Maud Bates, che sposò nel 1893; la coppia ebbe 4 figli: Frances John, detto Frank (1896), Marjorie Clare (1899), Eileen Maud (1901) e Ralph Douglas (1908).

Nel 1911, Joseph trovò alloggio a Belfast, insieme alla moglie ed il figlio più giovane. Le due figlie rimasero a Ripley accudite sia da una governante che dagli zii (la sorella ed il cognato dei Bell), mentre l'allora quindicenne Frank stava studiando al Grosvenor College di Carlisle ed in seguito seguì un apprendistato presso i cantieri della Harland and Wolff.

Sul Titanic[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver prestato servizio sull'Olympic, nel 1912 servì sul Titanic, al quale gli venne affidato il comando della sala macchine; poco prima che il Titanic colpì un iceberg, Bell ricevette il tempestivo ordine di azionare i motori indietro tutta, in modo che il transatlantico rallentasse il suo già veloce passo. Nonostante tutto, il Titanic non riuscì ad evitare l'immenso blocco di ghiaccio e tutti gli occupanti (Bell compreso) vennero invitati a recarsi sui ponti. Bell, però, rimase ancora in sala macchine invitando gli operai a mantenere attive le caldaie, per permettere alle pompe di continuare il loro lavoro ed assicurare luminosità il più tempo possibile. Probabilmente, Bell ed i fuochisti rimasero in sala macchine fino al punto in cui l'acqua invase la sala stessa e solo allora abbandonarono i loro posti; è inoltre possibile che Bell ed alcuni dei suoi uomini (se non tutti) morirono coinvolti nelle esplosioni generate dalle caldaie e dai motori sopraffatti dall'acqua.

Dopo la morte di Bell, la moglie ed il fratello di questa, William Ralph, ereditarono la fattoria di Farlam, della quale Joseph ne era divenuto interamente proprietario a partire dal 1904, dopo la morte del padre; la fattoria venne immediatamente venduta in quanto sia la moglie che i figli di Bell non si recarono mai a Farlam.

Presso la chiesa della Santa Fede di Waterloo, vicino a Liverpool, è stata affissa una targhetta che ricorda Joseph Bell; un epitaffio è stato inoltre eretto in sua memoria nel piccolo cimitero di Farlam.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Joseph Bell è stato ritratto nel famoso film del 1997 da Terry Forrestal.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]