Giuseppe Girardini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Girardini
Giuseppe Girardini.jpg

Ministro delle Colonie del Regno d'Italia
Durata mandato 4 luglio 1921 –
26 febbraio 1922
Monarca Vittorio Emanuele III di Savoia
Primo ministro Ivanoe Bonomi
Predecessore Luigi Rossi
Successore Giovanni Amendola
Legislature XXVI

Ministro per l'assistenza militare e pensioni di guerra del Regno d'Italia ad interim
Durata mandato 18 gennaio 1919 –
23 giugno 1919
Primo ministro Vittorio Emanuele Orlando
Predecessore Vittorio Italico Zupelli
Successore Ugo Da Como
Legislature XXIV

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature XVIII, XX, XXI, XXII, XXIV, XXV, XXVI del Regno d'Italia
Gruppo
parlamentare
democratico-sociale
Circoscrizione Udine

Dati generali
Partito politico Partito Radicale Italiano
Titolo di studio laurea in giurisprudenza
Professione politico, avvocato e giornalista

Giuseppe Girardini (Udine, 14 aprile 1856Tricesimo, 21 ottobre 1923) è stato un politico e avvocato italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Felice Girardini e di Luigia Peressini, rimase orfano del padre all'età di 6 anni. Si laureò in giurisprudenza a Roma nel 1880, fondò a Udine il Partito Radicale friulano che aveva come organo di stampa il settimanale Il Paese. Fu eletto deputato per il collegio di Udine in 7 legislature, tra il 1892 ed il 1923. Dal 18 gennaio 1919 al 23 giugno 1919 svolse l'incarico di Alto Commissario all'assistenza militare e pensioni di guerra ad interim, sotto il Governo Orlando; sotto il Governo Bonomi è stato Ministro delle colonie, dal luglio 1921 al febbraio 1922.[1].

Un busto di Giuseppe Girardini, scolpito nel 1934 dallo scultore triestino Mario Ceconi di Montececon, si trova a Udine, in piazza Patriarcato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luciana Frassati, Un uomo, un giornale: Alfredo Frassati, Roma, Ed. di Storia e Letteratura, 1978.
Predecessore Ministro delle Colonie del Regno d'Italia Successore Flag of Italy (1861-1946).svg
Luigi Rossi 4 luglio 1921 - 26 febbraio 1922 Giovanni Amendola

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN90231232 · SBN: IT\ICCU\LO1V\138904